Computer Portatili

ZenBook S13 UX392, ZenBook 14 UX431 e StudioBook S, tre nuovi portatili Asus al CES 2019

Asus ha presentato diversi portatili al CES 2019, tra cui spiccano lo ZenBook S13 UX392 e lo ZenBook 14 UX431. Il primo sarà disponibile nel corso dei prossimi mesi, mentre il secondo durante il primo trimestre. L’azienda non ha rilasciato i prezzi di listino. Lo ZenBook S13 UX392, sebbene più piccolo dello ZenBook 14, è un prodotto di fascia più alta, basta vederli uno accanto all’altro.

L’S13 ha l’incredibile rapporto tra schermo e corpo del 97%, cosa ottenuta grazie a cornici davvero ridottissime, solo 2,5 millimetri. Questo ha portato Asus a creare una sporgenza verso l’esterno in cui incastonare la webcam, con l’aspetto positivo di rendere più facile sollevare il coperchio.

Per quanto riguarda la dotazione hardware, a bordo dello Zenbook S13 troviamo non solo le CPU Intel Core U di ottava generazione (fino al Core i7), ma c’è anche l’opzione di inserire una GPU Nvidia GeForce MX150, il che lo rende uno dei portatili più sottili con grafica dedicata (12,9 x 316 x 195 mm per 1,1 chilogrammi). Per quanto riguarda la memoria e l’archiviazione è possibile inserirne rispettivamente fino a 16 GB e 1 TB. Asus dichiara un’autonomia fino a 15 ore.

Lo ZenBook 14 UX431 ha uno schermo da 13,9 pollici Full HD NanoEdge e un rapporto tra schermo e corpo meno marcato, pari all’86%. Con un peso vicino a 1,4 kg e un’autonomia fino a 11 ore, questo portatile ha però alcune similarità con l’altro modello, come la configurazione hardware. Lo ZenBook 14 ha però due speaker, che dovrebbero garantire una migliore qualità audio. Troviamo inoltre un ingresso HDMI, un lettore di schede SD con una porta USB C, una USB 2.0 e una USB Type-A 3.1. Forse però la cosa più interessante è che lo ZenBook 14 può essere configurato con un touchpad opzionale che figura un pad numerico integrato illuminato.

Vale però la pena citare una terza soluzione chiamata StudioBook S. Si tratta di una workstation mobile da 17 pollici (1920 x 1200 pixel) che arriverà sul mercato nel corso del primo trimestre. Lo schermo in formato 16:10 ha una calibrazione dei colori approvata da Pantone, assicura una copertura colore DCI-P3 del 97%, un DeltaE inferiore al 2% e permette la visione laterale con un angolo fino a 180°.

Trattandosi di una workstation abbiamo a una configurazione hardware di tutto rispetto che vede al centro un processore Intel Xeon E-2176M, una GPU NVIDIA Quadro P3200, fino a 64 GB di memoria e un SSD fino a 4 terabyte. Lo StudioBook S è dotato di USB 3.1 Gen 2, una USB C con supporto Thunderbolt e DisplayPort 1.4, una HDMI, uno slot per schede SD e connettività Wi-Fi 6 (802.11ax).

Tra le altre caratteristiche del portatile c’è un sistema di raffreddamento ottimizzato per garantire una rumorosità non superiore a 35 dB sotto carico e un tastierino numerico touch.