Offerta

Asciugatrici | Le migliori del 2021

AGGIORNAMENTO 14/10/2021: abbiamo arricchito la seconda parte dell’articolo con più informazioni e suggerimenti utili riguardo le asciugatrici.

Gli elettrodomestici per la casa in grado di aiutare a completare le faccende quotidiane sono numerosi e tra questi ci sono le asciugatrici, il cui compito è quello di asciugare gli indumenti bagnati, dopo averli fatti lavare magari da un’ottima lavatrice. A tal proposito, prima di occuparci delle asciugatrici, ne approfittiamo per ricordarvi che abbiamo anche una guida dedicata alle migliori lavatrici.

Come anticipato, possedere un’asciugatrice all’interno della propria abitazione, che sia dentro ad un ripostiglio o garage, vuol dire risparmiare tempo e fatica durante la fase di asciugatura degli indumenti, al costo di un consumo di energia molto ragionevole, a patto che si faccia affidamento a soluzioni efficienti e moderne. Come avrete intuito, lo scopo di questo articolo è proprio questo, ovvero elencarvi quelle che sono, a nostro giudizio, le migliori asciugatrici che potete acquistare in questo momento, nonché quelle future, dato che terremo aggiornato periodicamente l’articolo in modo da garantirvi che possiate acquistare sempre i modelli più recenti.

Ad ogni modo, i vantaggi di una buona asciugatrice non si limitano solo all’asciugare i panni, bensì ad evitare di doverli stirare e, soprattutto, rimuovere i batteri che potrebbero rimanere attaccati anche dopo il lavaggio o insinuarsi nel momento in cui si andranno a stendere all’aria aperta. Detto ciò, è arrivato il momento di scoprire quali sono le migliori asciugatrici, per poi conoscere, nella seconda parte dell’articolo, quali sono i fattori principali da tenere in considerazione durante l’acquisto.

Le migliori asciugatrici

Le migliori asciugatrici

Miele TWJ 690 WP SteamFinish

Miele TWJ 680 WP SteamFinish
Non potevamo non iniziare la lista delle migliori asciugatrici senza citare un modello a marchio Miele, noto brand tedesco esperto nella produzione di elettrodomestici. Costosa al punto da superare la soglia dei 1.000€, e non di poco, la Miele TWJ 680 WP SteamFinish è senza dubbio una delle migliori asciugatrici in commercio. Ovviamente, con questo modello l’asciugatura perfetta e delicata è assolutamente garantita, così come la bassa rumorosità, che si attesta ad un massimo di 64dB, una soglia che, per tante altre soluzioni meno blasonate, equivale alla media. Inoltre, grazie a speciali filtri e allo scambiatore di calore, potrete quasi dimenticarvi della manutenzione, mentre il consumo energetico è tra i più bassi della categoria. In aggiunta, questo specifico modello rivela l’umidità residua e regola di conseguenza la durata di asciugatura dei vostri capi. Insomma, se potete permettervi di spendere una cifra simile per un’asciugatrice, la scelta non può che essere che la Miele TWJ 680 WP SteamFinish.

» Clicca qui per acquistare Miele TWJ 690 WP SteamFinish


AEG ProTex Optisense T8DBE851

AEG ProTex Optisense T8DBE851
Un’altra asciugatrice in grado di soddisfare le esigenze più complesse è la AEG ProTex Optisense T8DBE851. Per portarsela a casa serve una cifra importante ma decisamente inferiore rispetto a quella del modello precedente. Ovviamente, l’efficienza energetica è ai massimi livelli, così come la fase di asciugatura, che si affida alla tecnologia AbsoluteCare, che permette di asciugare i capi con la tipica delicatezza dell’asciugatura in piano. Inoltre, il sistema di funzionamento di cui gode sarà capace di regolare il ciclo di asciugatura in base al carico, riducendo i tempi, l’usura e i consumi elettrici. Insomma, un modello che può essere paragonato a quello precedente, nonostante costi circa la metà, ed è perfetto per chi è solito lavare tessuti di ogni tipo.

» Clicca qui per acquistare AEG ProTex Optisense T8DBE851


Hisense DHGE901

Hisense DHGE901
Se abbassiamo la soglia di prezzo, senza però rinunciare a funzionalità e qualità di asciugatura, la Hisense DHGE901 è una delle asciugatrici che dovrebbe essere presa in considerazione da coloro che cercano una soluzione avanzata senza oltrepassare determinate soglie di prezzo. In questo caso, infatti, servono mediamente meno di 500€ per portarsi a casa questa asciugatrice, la quale vanta un capacità di carico di 9kg e un bellissimo pannello di controllo con display a LED. Questo specifico modello vanta poi l’innovativo sistema di asciugatura bidirezionale brevettato da Hisense, studiato per far rimanere morbidi anche gli indumenti più grandi, facilitandovi così anche un eventuale stiratura. Inoltre, sarà facilissima da pulire, grazie al filtro collocato direttamente sull’oblò dell’asciugatrice.

» Clicca qui per acquistare Hisense DHGE901


Candy Smart CSO4 H7A1DE-S

Candy Smart CSO4 H7A1DE-S
La Candy Smart CSO4 H7A1DE-S è probabilmente l’asciugatrice ideale per chi intende spendere il meno possibile, ma senza rinunciare alla qualità, almeno non quella relativa alla fase di asciugatura che, ovviamente, rimane il fattore più importante per qualsiasi asciugatrice. A discapito di una minor efficienza energetica rispetto ai modelli precedenti, questo modello dispone di Wi-Fi e Bluetooth, che vi permetteranno di comandarla a distanza. Il suo cestello da 7kg, inoltre, la rende perfetta per le famiglie poco numerose, e non mancano all’appello i programmi di lavaggio più veloci, utili per terminare il ciclo in soli 30 minuti. Infine, le sue dimensioni compatte di 60 x 46.5 x 85cm faranno sì che possiate posizionarla nei punti a voi più comodi.

» Clicca qui per acquistare Candy Smart CSO4 H7A1DE-S


Hoover DXW4H7A1TCEX-01

Hoover DXW4H7A1TCEX-01
Un altro modello smart che merita di essere preso in considerazione è la Hoover DXW4H7A1TCEX-01, che supporta sia la connettività Wi-Fi che NFC. Come il precedente modello, il suo design slim vi permetterà di posizionarla nel punto desiderato con estrema facilità, mentre la capacità di carico di 7kg sarà sufficiente per asciugare i panni di una famiglia composta da 5 persone. Ovviamente, sono numerosi i programmi di lavaggio, tra cui è presente il cosiddetto “stiro facile“, che regola automaticamente la centrifuga su un numero di giri adeguato per ottenere un bucato impeccabile senza la necessità di ricorrere alla stiratura. Da segnalare poi l’innovativo materiale che avvolge la parte esterna del cestello, che smorza le vibrazioni e i picchi di rumore.

» Clicca qui per acquistare Hoover DXW4H7A1TCEX-01


Samsung Ai Control Optimal Dry DV90T5240TW/S3

Samsung Ai Control Optimal Dry DV90T5240TW/S3
Se avete diversi dispositivi smart sparsi in casa e li comandate tramite l’app SmartThings di Samsung, allora la Ai Control Optimal Dry DV90T5240TW/S3 è un’asciugatrice che dovreste tenere in forte considerazione. Non è la più economica, ma probabilmente è quella che gode delle migliori funzioni smart che, oltre a permettervi di comandarla da remoto, vi permetterà di ricevere consigli sui cicli di lavaggio, soprattutto dopo che l’asciugatrice avrà capito quali sono le vostre esigenze. Inoltre, grazie a questo sistema intelligente, riceverete notifiche sulla programmazione e sulla risoluzione dei problemi, suggerendovi le operazioni da eseguire, evitando di chiamare l’assistenza e risparmiare tempo prezioso. Insomma, si tratta di un’altra soluzione indicata per chi vuole ottenere un bucato perfetto e senza pieghe.

» Clicca qui per acquistare Samsung Ai Control Optimal Dry DV90T5240TW/S3


Come scegliere l’asciugatrice

Ora che sappiamo quali sono le migliori asciugatrici del mercato, è il momento di conoscere i fattori che determinano se una specifica asciugatrice farà al caso vostro o meno, oltre alle caratteristiche e funzionalità che deve avere per far sì che possiate ottenere un’asciugatura perfetta, a prescindere dal tipo di tessuto o dalla quantità di indumenti che vi occorre asciugare.

Capacità del cestello

La prima specifica da tenere in considerazione quando si compra un’asciugatrice è la capacità del cestello. Se vivete da soli o convivete con il vostro partner, infatti, acquistare un’asciugatrice con un cestello da 10kg vuol dire andare in contro ad una spesa inutile, dato che, ovviamente, i modelli che vantano un grande cestello tendono a costare di più. Allo stesso modo, se avete la necessità di asciugare numerosi panni, sarebbe inappropriato valutare un modello con una capacità del cestello molto bassa. Ciò detto, di seguito abbiamo riportato la capacità di carico consigliata a seconda del nucleo familiare:

  • 1-2 persone —> 5/6kg
  • 3-4 persone —> 7/8kg
  • 5 o più persone —> 9/10kg

Consumi

A meno che non siate disposti ad andare in contro ad un consumo energetico elevato, l’efficienza e, di conseguenza, i consumi dell’asciugatrice sono molto importanti, ed ecco perché il nostro consiglio è quello di prendere in considerazione un modello certificato Classe A. Ovvio, quest’ultimi costano di più, ma l’investimento iniziale lo si recupererà nel medio/lungo periodo, dato che la differenza di consumi, in termini di kWh, tra un modello di Classe A e uno di Classe D potrebbe rivelarsi importante nell’arco di un’anno. A tal proposito, di seguito abbiamo stilato una serie di dati che potrebbero aiutarvi a capire quale sarà l’impatto di un’asciugatrice da soli 6kg in base all’etichetta energetica. Prima di analizzare i dati, occorre sapere che i calcoli vengono effettuati secondo parametri stabiliti dalla UE, tenendo conto di 160 cicli di asciugatura standard, sia a pieno che a mezzo carico. Come è facile intuire, questo significa che i consumi non saranno gli stessi per tutti, dal momento che molto dipende dal modo in cui si utilizza l’elettrodomestico. Ad ogni modo, i valori in calce dovrebbero corrispondere ad un utilizzo piuttosto normale dell’asciugatrice, dandovi un’idea abbastanza precisa del costo elettrico.

  • A+++ —> Meno di 141 kWh/anno
  • A++ —> Tra i 141 e 187 kWh/anno
  • A+ —> Tra i 188 e 264 kWh/anno
  • A —> Tra i 247 e 381 kWh/anno
  • B —> Tra i 382 e 445 kWh/anno
  • C —> Tra i 446 e 498 kWh/anno
  • D —> Oltre 499 kWh/anno

Se volete avere una misura ancora più precisa del consumo elettrico di un’asciugatrice, abbiamo stilato ulteriori dati, tenendo però in considerazione questa volta il consumo per ogni ciclo, calcolato sempre in base alla classe di efficienza. Ovviamente, anche in questo caso dovete tener conto che i consumi finali dipenderanno molto dal vostro contratto stipulato con la società di fornitura elettrica. Noi ci siamo basati su un costo pari a 20 centesimi di euro per ogni kWh e i risultati sono i seguenti:

  • A+++ —> Meno di 1,5 kWh
  • A++ —> 1,5 kWh
  • A —> 2 kWh
  • B —> 3 kWh
  • C —> 4 kWh
  • D —> A partire da 5 kWh

Programmi e prestazioni

Quasi tutte le asciugatrici dispongono dei programmi più importanti, ma se dovete asciugare tessuti specifici e delicati, sarebbe opportuno prendere in considerazione il modello che integra il maggior numero di programmi, che nei modelli di fascia alta possono essere anche più di 14. Inoltre, è importante sapere quali sono le prestazioni dell’asciugatrice, un aspetto difficile da capire finché non la si prova. Fortunatamente, l’etichetta energetica potrebbe rispondere a molte delle vostre domande, dal momento che su quest’ultima vengono riportate informazioni sulla rumorosità e la durata del ciclo di asciugatura, oltre alla classe energetica.

Occasionalmente, le asciugatrici moderne vengono dotate di funzioni smart, usufruibili tramite dispositivi mobile, che potrete usare come pannello di controllo per avviare e arrestare i cicli di asciugatura, pianificare i tempi, regolare le varie impostazioni e persino ricevere avvisi qualora ci siano problemi di manutenzione, ad esempio quando è necessario pulire le parti meccaniche interne o per risolvere più facilmente i problemi più gravi.

‎In termini di caratteristiche, molte asciugatrici hanno sensori di calore e di umidità per indicare quando il ciclo di asciugatura ha finito il suo corso. Questi sensori possono farvi risparmiare sul costo di energia, dal momento che l’elettrodomestico terminerà il ciclo non appena il bucato sarà completamente asciutto e non alla scadenza del timer. Oltre al risparmio in termini di denaro sulla bolletta, questa caratteristica andrà anche a rovinare meno i vestiti, allungandone la vita. ‎Inoltre, i sensori di temperatura e di umidità possono anche prevenire l’essiccazione. A nessuno, infatti, piace sentire il suono di fine ciclo dell’asciugatrice per poi scoprire che i vestiti sono ancora bagnati.

Alcune asciugatrici includono anche funzionalità per aiutarvi a mantenere i vestiti senza rughe, come la modalità vapore o una funzione che spegnerà la fase riscaldante dell’asciugatrice mentre il cestello continua a girare impedendo, come detto, ai vestiti di uscire con tante rughe e pieghe dopo il bucato.

Funzioni smart

Come saprete, le funzionalità smart sono arrivate anche sulle asciugatrici. Tuttavia, riteniamo che queste non debbano essere per forza presenti, a meno che non vogliate comandare l’asciugatrice da remoto. A parità di prezzo, infatti, un modello dotato di funzionalità smart tende ad offrire una qualità di asciugatura più bassa rispetto ad un modello tradizionale, i cui costi di sviluppo si concentrano maggiormente nei componenti più importanti dell’asciugatrice. Diverso il discorso, invece, se l’asciugatrice è dotata di intelligenza artificiale, che le permetterà di scegliere autonomamente la modalità più adatta in base al tipo di carico e ottimizzare l’efficienza, oltre a darvi suggerimenti relativi alla manutenzione.