Apple

AirTag: Apple consiglia di non usarlo con queste batterie

AirTag è un prodotto sicuramente utile nel suo utilizzo e, grazie alla possibilità di localizzare oggetti cui ne sono dotati, rende la vita più semplice quando dobbiamo cercare qualcosa o perdiamo qualcosa.

Apple AirTags

AirTag è alimentato da una batteria interna di tipo a bottone che lo fa funzionare senza problemi per oltre un anno. Ma una batteria non è infinita e prima o poi verrà il momento di sostituirla.

Apple AirTags

Quando questo avverrà, l’iPhone alla quale sono stati collegati, lo segnalerà. Ma Apple avvisa agli utenti: non è consigliabile sostituire la batteria con una a rivestimento amaro. Ma cosa vogliono dire queste parole?

Il rivestimento amaro è uno strato di Bitrex che viene posizionato su alcune batterie a bottone per evitare che i bambini le possano ingerire. In questo caso un bimbo, attratto dalla forma e dalla dimensione, potrebbe metterle in bocca. Disgustato dal sapore amaro però, sarebbe indotto ad espellerle.

Una delle realtà più famose al mondo nel campo delle pile è Duracell che afferma come ogni anno ci siano centinaia di ingestioni delle batterie a bottone e questo può essere davvero pericoloso.

Apple riporta che le batterie CR2032 con rivestimento amaro “anti ingerimento” potrebbero non funzionare con i prodotti Apple (AirTag inclusi) a causa dello strato di Bitrex che occluderebbe i contatti della batteria.

In Australia avevano rimosso gli AirTag in quanto alcuni gruppi di genitori erano altamente preoccupati per la facilità di accesso alla batteria del prodotto da parte dei più piccoli e il relativo potenziale ingerimento. E non solo perché l’Australian Competition and Consumer Commission (ACCC) ha deciso di accogliere le preoccupazioni dei genitori circa le paure che avevano per i bambini.

I nuovi Galaxy A 2021 sono arrivati! Galaxy A52 dispone di potenza e una fotocamera tutta nuova, includendo una certificazione IP67. Potete acquistarlo qui al miglior prezzo.