Tom's Hardware Italia
Apple

Apple informerà gli utenti se un aggiornamento iOS dovesse causare rallentamenti

Apple si è impegnata con il governo britannico ad avvisare i propri utenti in maniera più trasparente nel caso in cui un aggiornamento iOS possa rallentare le prestazioni dell’iPhone o influire sulla durata della batteria.

Apple si è impegnata ad avvisare i propri utenti nel caso in cui un aggiornamento iOS possa rallentare le prestazioni dell’iPhone o influire sulla durata della batteria. L’accordo è stato stipulato con l’Autorità Garante della concorrenza e dei mercati (CMA) del Regno Unito, dopo un’indagine avviata agli inizi dello scorso anno.

Ciò che aveva spinto CMA a indagare è stata la conferma da parte di Apple, nel 2017, di aver rallentato le prestazioni degli iPhone con batteria già usurata al fine di evitare spegnimenti anomali dei dispositivi. Pur ammettendo la buona fede di Cupertino, tutto ciò avveniva senza che l’utente ne fosse informato. Il colosso californiano era stato anche accusato di obsolescenza programmata. Secondo l’autorità competente, gli utenti non potevano facilmente individuare la causa del deterioramento e hanno provveduto alla sostituzione sostenendo ulteriori spese.

iPhone Xs Max - Back cover

Il problema è stato in parte risolto con l’aggiunta di una funzione – nelle versioni successive dell’OS – che consente di visualizzare lo stato di usura della batteria e di verificare se sono attive opzioni per limitare le performance. Il Regno Unito, però, chiede maggiore trasparenza e il governo britannico ha annunciato sul suo sito web che Apple ha formalmente accettato di informare meglio gli utenti in caso di conseguenze prestazionali dovute a un aggiornamento software.

Apple fornirà informazioni facilmente accessibili sulla salute della batteria e sugli spegnimenti improvvisi, insieme a indicazioni su come gli utenti di iPhone possono massimizzare la salute della batteria del loro telefono. Ciò potrebbe aiutare le persone a migliorare le prestazioni del proprio telefono dopo un aggiornamento programmato del software, ad esempio, modificando le impostazioni, adottando la modalità di risparmio energetico o sostituendo la batteria, anziché ricorrere al ripristino o alla sostituzione del telefono”.

La misura si applica solamente agli utenti del Regno Unito, ma non è escluso che in futuro possa essere stesa a tutti i dispositivi indipendentemente dalla Regione.

iPhone Xr, lo smartphone più economico di Apple, è disponibile sullo store ufficiale a partire da 889 euro. Lo trovate a questo link.