Apple

Apple M1 testato, più potente di un chip desktop?

I nuovi MacBook Air, MacBook Pro da 13″ e Mac Mini annunciati durante l’ultimo evento Apple hanno tutti una caratteristica in comune: utilizzano il primo SoC studiato da Apple appositamente per i Mac, Apple M1, il quale segna l’inizio del processo che porterà l’azienda californiana lontano dalle CPU Intel su tutti i propri prodotti. Ora, gli utenti sono curiosi di scoprire quali sono le prestazioni effettive di questo chip e i primi benchmark sembrano aiutare nell’impresa.

Apple

Alcune specifiche di Apple M1, più dettagliate di quelle che Apple ha comunicato in fase di presentazione, sono finalmente disponibili grazie al database di CPU Monkey. Tra i vari risultati in test sintetici, sono state scovate alcune informazioni tecniche riguardo al SoC dell’azienda di Cupertino.

Apple M1, che come sappiamo è prodotto nelle fonderie TSMC con un processo produttivo a 5nm, dovrebbe funzionare a una frequenza base di 1,8GHz e raggiungere un massimo di 3,1GHz. Se le informazioni di rivelassero corrette, si tratterebbe del primo chip Apple a superare la soglia dei 3GHz di frequenza.

La frequenza di funzionamento sembra legare tutti e gli 8 core, 4 ad alte prestazioni e 4 ad alta efficienza in configurazione big.LITTLE, che la GPU. Quella che Apple ha definito “la GPU integrata migliore al mondo” dovrebbe poter vantare 128 Execution Units (EU) ed avere accesso a massimo 8GB di memoria.

Apple

La RAM supportata viene indicata come di tipo LPDDR5 5500 o LPDDR4X 4266, non è specificato quale dei due standard è stato utilizzato a bordo dei nuovi Mac. Il SoC Apple potrà contare su una configurazione dual channel di memoria di sistema.

Nel database sono inclusi anche i risultati di alcuni benchmark sintetici eseguiti sulla CPU. Le prestazioni single core del chip sembrano davvero impressionanti, con Apple M1 che fa segnare 1634 punti, un risultato che lo porta alla pari di un Ryzen 7 5800X.

In multi core le prestazioni sono più modeste ma comunque degne di nota, con un risultato a metà strada tra un Ryzen 7 2700X e un Intel Core i7 9700K. Vogliamo inoltre ricordate che i processori con cui è stato messo a a confronto il processore Apple sono chip desktop ad alto consumo energetico.

Per quanto riguarda la potenza grafica, Apple M1 è stato in grado di battere le GPU integrate Intel UHD 630 con prestazioni 6 volte superiori e portandosi alla pari con le Radeon Vega M XL.

Apple iPhone SE da 64GB è disponibile all’acquisto su Amazon a soli 429,00 euro, non perdetevelo!