Apple

Mac Mini ufficiale: con il chipset Apple M1 è tutt’altra cosa

Durante il corso dell’evento “One More Thing” Apple ha presentato Mac Mini, realizzato con il nuovo Chipset Apple M1 basato sulla tecnologia ARM.

Subito la prima novità di natura economica: il nuovo Mac Mini costa meno rispetto al precedente che ormai risale a due anni fa. Si parla di 100 dollari in meno in USA, in Italia si parte da 819 euro per la versione da 256 GB di archiviazione SSD e 8 GB di RAM.

Apple

Mac Mini, grazie soprattutto al nuovo tipo di architettura ARM, è fino al 60% più efficiente sotto il profilo dell’autonomia. Lato CPU e GPU sono, rispettivamente, 3 volte e 6 volte più veloci. Le configurazioni che si possono scegliere sono varie e la massima a disposizione è quella da 2 TB di memoria interna SSD con 16 GB di RAM.

Inoltre le applicazioni di iPhone e iPad sono utilizzabili senza problemi. Due sono i display esterni che l’hardware di Mac Mini può gestire senza problemi, oppure un singolo pannello alla risoluzione di 6K.

Apple

Parlando di estetica, è quella classica inconfondibile che ospita tutto l’hardware necessario. Al posteriore abbiamo la porta Ethernet, 2 porte Thunderbolt/USB 4, una HDMI 2.0, 2 USB-A, il jack audio da 3,5 mm e, infine, il collegamento all’alimentazione.

Per enfatizzare le potenzialità del nuovo Mac Mini, Apple ha snocciolato una serie di esempi in cui molti clienti possono ritrovarsi. Ad esempio, per chi fa editing, un rendering è fino a 6 volte più veloce. Oppure, aumentare la risoluzione di una foto con Pixelmator Pro è fino a 15 volte più veloce. Oppure ancora, compilare codice in Xcode è fino a 3 volte più veloce.

Mac Mini è il prodotto apripista perché quello presentato oggi è il primo di una lunga serie di Desktop basati su ARM, naturalmente con le future evoluzione del chipset M1.

Con l’avvento degli iPhone 12 è un ottimo momento per acquistare iPhone 11 con un forte sconto. Lo trovate qui al miglio prezzo!