Android

Galaxy Fold non ha ancora una data: Samsung chiede agli utenti di confermare la prenotazione

Il primo smartphone pieghevole, Galaxy Fold, sarebbe dovuto arrivare sul mercato lo scorso 26 aprile. Come tutti ormai sappiamo, Samsung ha deciso di rimandare la commercializzazione a causa dei problemi riscontrati da alcuni recensori statunitensi sul display di alcune unità. A quanto pare, il produttore di Seul non ha ancora una nuova data e ha mandato una mail agli utenti che hanno prenotato il Galaxy Fold chiedendo di confermare la prenotazione.

Nella comunicazione, Samsung spiega di essere a lavoro per risolvere i problemi che causano la rottura e il malfunzionamento del pannello flessibile e per assicurare l’elevato standard di qualità che ci si aspetta da un prodotto simile. Tuttavia, non è in grado di fornire nemmeno indicativamente una nuova data di spedizione, limitandosi ad affermare che ci saranno ulteriori informazioni nel corso delle prossime settimane.

Proprio per questo, nella mail viene chiesto agli utenti di confermare l’ordine prima del 31 maggio. Chiunque non dia conferma entro quella data, la prenotazione verrà automaticamente cancellata. Nel messaggio, però, viene anche specificato che il pre-ordine verrà annullato “se non si riceve conferma e se l’unità non è ancora stata inviata entro il 31 maggio”. Una frase che lascia presupporre che in realtà Galaxy Fold potrebbe anche essere pronto nelle prossime settimane o che Samsung almeno lo speri.

Alla luce dei problemi che lo sfortunato Galaxy Fold sta affrontando, è davvero difficile capire quando potrà essere commercializzato. Non è da escludere che possa arrivare nella seconda metà dell’anno, cedendo di fatto il primato al Mate X che – salvo imprevisti – Huawei renderà disponibile a luglio 2019.

Il top di gamma Huawei P30 Pro è disponibile su Amazon a 999 euro. Lo trovate a questo link.