Android

Redmi K30 Pro: ecco perché il display è a 60 Hz

Redmi K30 Pro e Redmi K30 Pro Zoom sono appena stati annunciati dal brand cinese. Gli smartphone si presentano con una scheda tecnica da veri top di gamma con tanto di supporto 5G. Il display AMOLED di entrambi i modelli ha una diagonale da 6,67 pollici con frequenza di aggiornamento standard, una caratteristica che ha sollevato una domanda. Perché i top di gamma hanno un refresh rate a 60 Hz, mentre Redmi K30 annunciato in precedenza gode di una frequenza di aggiornamento a 120 Hz?

La risposta è stata data direttamente da Lu Weibing, General Manager di Redmi. Il motivo è quello che tutti pensiamo: preservare la durata della batteria. Weibing infatti ha spiegato che le specifiche di tutti i dispositivi della gamma sono state decise tempo fa. Non si tratta dunque di un cambiamento in corso d’opera ma di una scelta ben consapevole e ragionata.

Redmi ha dovuto scegliere tra una frequenza di aggiornamento più alta e una maggiore durata della batteria. La scelta è chiaramente ricaduta sulla seconda opzione. Nonostante ciò, il produttore cinese afferma che Redmi K30 Pro ha il miglior display dell’intera gamma. Come detto, parliamo di un pannello AMOLED con frequenza di campionamento del tocco a 180 Hz, supporto HDR10+ e una luminosità di picco di 1200 nits. Insomma, un ottimo schermo che speriamo di poter testare presto sul campo.

Per quanto riguarda il resto delle caratteristiche tecniche, troviamo lo Snapdragon 865 con 6/ 8 GB di RAM, fino a 256 GB di memoria interna, batteria da 4.700 mAh e quadrupla fotocamera posteriore con sensore principale da 64 Megapixel.

Se cercate uno smartphone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, potete valutare l’acquisto si Mi 9T con fotocamera popup. Lo trovate su Amazon tramite questo link.