Speciale

Leggende Pokémon Arceus, il titolo di cui i fan hanno bisogno

Sembra ieri quando per la prima volta ho messo le mani su di un titolo Pokémon, in realtà sono più di vent’anni e di acqua sotto i ponti ne è passata. Uno dei miei primi videogiochi e forse l’unico ad avermi accompagnato nelle mie fasi di crescita. Insieme abbiamo vissuto alti e bassi, ma inevitabilmente uno dei due sta accusando l’età, e forse anche voi che state leggendo, sapete di chi si tratta. Pokémon è un dei brand più famosi al mondo, e pochi giorni fa si sono compiuti i suoi 25 anni, con un grande annuncio che “dovrebbe” cambiare le carte in tavola per l’intera serie che ormai accompagna grandi e piccoli da ormai un quarto di secolo. Ci sono persone che hanno avuto poco tempo per appassionarsi al brand, altre che invece ne sono uscite troppo presto per capire quali sono state le evoluzioni nel corso delle varie generazioni. Ma bando ai convenevoli, oggi voglio parlarvi del perché in realtà Leggende Pokémon Arceus è quello di cui i fan (e non solo) hanno bisogno per tornare ad innamorarsi della serie.

leggende pokémon arceus

Partiamo con una breve analisi di quello che abbiamo visto durante il Pokémon Presents di Venerdi. Il trailer si apre con un video in CGI con un’ambientazione mai vista prima e delle Poké Ball fatte a mano e degli antichi libri sono poggiati su di una scrivania. Il tutto accompagnato da una semplice melodia suonata a pianoforte che ci porta immediatamente in oriente. Esploreremo il passato della regione di Sinnoh, per la prima volta torneremo in una regione, non per scoprire una linea temporale parallela ma per conoscerne il passato e dove tutto quello che abbiamo vissuto ha avuto origine.

Già a partire dal titolo della serie, a mio avviso si può capire più o meno quale sarà il focus principale dell’avventura, capire se le leggende che avvolgono Arceus sono vere oppure no. Non so voi, ma a me sembra quasi che Game Freak voglia finalmente parlare di qualcosa di diverso rispetto alle lotte tra Pokémon e il loro legame con gli allenatori. Magari questa è la volta buona che all’interno di un titolo della serie vengano inserite delle vere e proprie trame che legano le regioni e i vari Pokémon che le popolano.

Il trailer a questo punto continua, senza però “esplodere” nei colori e nelle musiche, cosi come erano soliti i precedenti installment della serie (vedi ad esempio il remake di Diamante e Perla presentati lo stesso giorno). La musica continua lenta, i passi del personaggio che vediamo correre tra le case di un avamposto si sentono forti e chiari, ma quello che vediamo dopo è letteralmente un mondo aperto, in cui i Pokémon sono liberi di muoversi e collocati all’interno di habitat ben precisi.

leggende pokémon arceus

Qui personalmente ho avuto un piccolo sobbalzo mentre guardavo la diretta, perché anche se la tecnica non era delle migliori, all’interno della mia mente già mi immaginavo a scalare delle montagne o camminare lentamente per non farmi sentire dai Pokémon. L’animo di un allenatore in fin dei conti cambia continuamente e le cose che ci affascinano in un titolo dedicato ai nostri mostriciattoli preferiti sono sempre diverse.

Magari da piccoli eravamo affascinanti da dei pixel a schermo, ma nella nostra mente avevamo ben chiaro (anche grazie alla serie animata) come potesse essere quella scena rappresentata soltanto in 2D. Quello che sta avvenendo ora è forse realmente il passo più importante per tutta la serie, cosi come lo ha definito Game Freak.

Quello che sicuramente ha colpito di più tutti, è la meccanica di cattura dei Pokémon. Finalmente si “abbandona” la meccanica forzata del combattimento per abbracciare uno stile più libero nel quale possiamo catturare i nostri Pokémon anche senza sfiancarli. Sarà sicuramente più difficile farli nostri, però è anche vero che se il titolo dovesse essere realmente cosi diverso, forse non avremo sempre l’occasione di avere un nostro compagno con noi, o magari ci troveremo in situazioni nelle quali dovremmo agire in velocità.

Insomma questa è sicuramente una delle novità che sicuramente mi hanno più colpito, insieme ai combattimenti senza soluzioni di continuità, vale a dire che potremo avere combattimenti in “real-time” almeno da quello che vediamo nel trailer, senza dover passare per forza all’animazione di incontro del pokémon.

leggende pokémon arceus

Non so voi, ma vedere questo trailer mi ha reso più sereno per il futuro del brand. Dopo l’arrivo di Pokémon Spada e Scudo ero molto giù di morale. Gli ultimi due titoli della serie non sono brillanti e sicuramente non possono essere annoverati come i migliori della serie (anche se a livello di vendite, lo sono e come). Ma tutto sommato mi hanno divertito, anche se si vede lontano un miglio che Game Freak era arrivata stanca su Nintendo Switch. I titoli Pokémon in effetti non sono sempre stati al passo con i tempi per quanto riguarda le caratteristiche tecniche.

Il trailer di Leggende Pokémon è in realtà un’altra conferma di tutto questo. Ho letto infatti centinaia di commenti e meme che prendevano in giro o facevano paragoni con altri titolo di altre saghe videoludiche. Ma noi fan di vecchia data lo sappiamo che non avremo mai un titolo che punta al fotorealismo, e non perché non sarebbe bello da vedere, ma perché Pokémon in realtà per brillare a mio avviso ha bisogno di ben altro.

Prendiamo in esempio la meccaniche delle Avventure Dynamax dell’ultimo DLC di Spada e Scudo, che sono un ottimo esempio di gameplay e divertimento condiviso con gli amici. Ecco, Pokémon è questo per me, condivisione, voglia di esplorare e capire i segreti che circondano una nuova regione, ma negli ultimi anni questa magia si era spenta.

Non facciamo spegnere però la voglia di ambire a qualcosa di più, perché a mio avviso con questo trailer anche Game Freak voleva lanciarci un messaggio ben chiaro. Cambiare le carte in tavola e portarci qualcosa di nuovo e fresco e magari accogliere anche qualche piccolo consiglio che arriva da tutte quella parte della community che adora il brand e che vuole vederlo tornare al suo massimo splendore. Leggende Pokémon Arceus potrebbe essere tutto questo?

Leggende Pokémon Arceus

C’è inoltre anche una piccola cosa che mi piacerebbe discutere con voi, e si tratta principalmente dell’ultima parte finale del trailer di Leggende Pokémon Arceus all’interno della quale ci vengono presentati quelli che dovrebbero essere i tre starter scelti per questo nuovo inizio. Il setting è chiaro, perché ben esplicitato, ci troviamo in una Sinnoh diversa da quella che visitiamo in Diamante e Perla, ma perché abbiamo un Cyndaquil e un Rowlet che sono originari di Johto e Alola?

Molto probabilmente quindi avremo a che fare con un nuovo modo di vedere gli “starter” o magari il professore di questa “vecchia” Sinnoh è un viaggiatore che ha portato creature di altre regioni con se. Tutto questo mistero è sicuramente la cosa che mi affascina di più del trailer e sicuramente nel corso dei mesi che precedono l’uscita del titolo avremo nuove informazioni.

La domanda che vorrei porvi a questo punto è la seguente. Se siete fan della serie, non aspettavate un titolo di questo tipo, che vi mettesse quindi all’interno delle terre inesplorate e incontaminate? Perché io non vedo l’ora di immergermi in una Sinnoh nuova e che esca finalmente al di fuori degli schemi classici del brand fatti di lotte tra allenatori e “capi palestra” da battere. I toni presentati all’interno di questo trailer, cosi come vi ho detto all’inizio rappresentano molto probabilmente il primo passo per il cambio di messa in scena del mondo Pokémon cosi come lo conosciamo fino ad ora.

Ma facciamo bene attenzione a quello che desideriamo però, non facciamoci trascinare dalla nostra immaginazione e magari da un piccolo piccolo moto di hype generato dal fan sfegatato che è in noi. Sicuramente l’idea è ottima, anzi forse davvero una delle migliori degli ultimi anni, ma c’è sicuramente ancora tanto lavoro da fare da parte di Game Freak. Il livello tecnico visto all’interno del trailer non faceva sicuramente gridare al miracolo e alcune animazioni erano molto sotto tono.

leggende pokémon arceus

L’ultima esperienza avuta con Spada e Scudo, deve essere soltanto un monito per noi e soprattutto per i ragazzi che lavorano sul titolo. A questo punto so cosa starete pensando, in molti avete perso le speranze, non credete più in Game Freak e in The Pokémon Company e posso capirvi perché quello che è accaduto negli ultimi anni con i videogiochi è molto discutibile.

D’altro canto è anche vero che questa volta siamo davanti a delle ottime idee, e potrebbe davvero essere il punto di svolta per una serie che sente molto il peso dei suoi anni. Ma soprattutto il peso di un brand che necessita di essere sempre presente sugli scaffali degli store sia con merchandise che con prodotti creativi. Leggende Pokémon Arceus mi piace pensare che sia una scommessa di Game Freak e che il trailer visto lo scorso Venerdi sia soltanto un assaggio per noi fan, per dirci “Ehi guardate, vi stiamo ascoltando e questa volta ci siamo presi più tempo”.

Non ci resta altro che incrociare le dita, facciamolo per un’ultima volta, senza dimenticarci cosa ci ha fatto storcere il naso negli scorsi anni, ma facciamolo con le giuste critiche senza attaccare alla cieca. Noi grandi fan della serie siamo cresciuti e sappiamo di aver bisogno di un’avventura matura e che finalmente scavi a tutto tondo all’interno della lore del mondo Pokémon, senza nasconderla o inserirla in dialoghi secondari, se non addirittura nelle descrizioni del Pokédex.

Leggende Pokémon Arceus uscirà all’inizio del prossimo anno, con una Game Freak completamente dedicata a questo progetto da quasi 4 anni. Io sono molto fiducioso, e voi invece? Cosa vi ha fatto capire il trailer visto questo Venerdi? Vi ha lasciato molti dubbi e non vedete l’ora di vedere altro, oppure siete molto scettici sull’idea di un capitolo ambientato in questo mondo? Cerchiamo di creare una bella discussione sotto questo articolo, perché sono molto curioso di cosa ne pensiate!

Ovviamente se con questo articolo vi è tornata la voglia di rigiocare qualche titolo in attesa di Leggende Pokémon Arceus, potete recuperare Spada e Scudo con Pass di espansione a questo link. Se invece volete recuperare il pad dedicato al brand, qui trovate quello per Switch.