Giochi PC

Microsoft Flight Simulator è maestoso | Recensione


Microsoft Flight Simulator – PC
Genere
Simulazione
Piattaforma
PC
Sviluppatore
Asobo
Editore
Xbox Game Studios
Data di Uscita
18/08/2020

Sono passati 14 anni dall’ultimo capitolo, sembra un’eternità ma, finalmente, avete appena finito di installare il nuovo Microsoft Flight Simulator. Vi sedete, azionate la cloche, impostate il volo, attendete il caricamento e siete pronti al decollo: da ora in avanti, tutto ciò che conoscevate, tutto ciò che avete visto nella vostra storia di “appassionati”, cambierà per sempre. Benvenuti nella next-gen.

Microsoft Flight Simulator non è un simulatore… è il simulatore, nonché una delle esperienze più immersive che vi capiterà di assaporare nei prossimi anni. La parola fotorealismo, una volta utilizzata per Crysis, ora trova nel nuovo capitolo sviluppato da Asobo una nuova casa e una nuova concezione. Il titolo pubblicato da Xbox Game Studios non è solo sbalorditivo, ma anche profondo e persino accessibile per chi desidera affacciarsi a questa tipologia di esperienza per la prima volta.

Durante gli scorsi giorni lo abbiamo provato per diverse ore e ogni tragitto, ogni volo e ogni piccolo dettaglio ci ha lasciato letteralmente a bocca aperta; ci ha impressionati e lasciato interdetti dalla straordinaria qualità. Al netto di qualche mancanza che verrà presto introdotta – come il supporto alla realtà virtuale – Microsoft Flight Simulator è praticamente un simulatore perfetto, che avrà però bisogno di un supporto continuo e duraturo da parte degli sviluppatori – e della stessa community – impegnati più che mai a renderlo una delle esperienze più popolari per PC e Xbox.

Abbiamo recensito il gioco con questa configurazione:

GPU RTX 2080ti
CPU Intel Core i9-9900KF
SCHEDA MADRE Asus ROG Z390 Maximus XI Hero Wi-Fi
RAM Corsair Dominator Platinum 16GB DDR4-3600
SSD Crucial MX500 500GB

Il volo della vostra vita

Lo diciamo subito, così da non creare incomprensioni durante la recensione: Microsoft Flight Simulator non è un vero e proprio videogioco,ma un simulatore profondo e complesso; difficile da comprendere e padroneggiare, ma capace anche di guidare il giocatore in una serie di impostazioni scalabili al fine di farlo divertire il più possibile. Forse è proprio la parola “divertimento” che è sbagliata quando si approccia un prodotto simile, perché da sempre Flight Simulator crea dipendenza e soddisfazione, in particolar modo per chi ama volare o trova rilassante gestire un volo di una certa quantità di ore in completa tranquillità. Il divertimento è quindi contestualizzato quanto basta per chi trova gradevole ragionare come un pilota, non di certo per particolari meccaniche fatte e finite per una partita al volo durante i ritagli di tempo.

La cosa più incredibile e sensazionale di Microsoft Flight Simulator è senza dubbio quella di personalizzare un viaggio a nostro piacimento: possiamo decidere da quale aeroporto partire e atterrare, in che condizioni meteo volare e in quale orario preciso iniziare il decollo. Potete decidere anche di utilizzare le impostazioni in tempo reale che rilevano aerei in tragitto, temperature e orari completamente basati su quelli reali. Fate finta di volervi fare un bel viaggetto da Las Vegas a New York, magari con un aereo di linea, ebbene in quel caso le ore saranno ben cinque, esattamente come nella realtà.

Ovviamente anche tutta la componente simulativa è completamente personalizzabile, dalle meccaniche base a quelle più studiate. Potete rendere le impostazioni di volo talmente basilari da poter pilotare un aereo con un semplice controller, anche se non nascondiamo che il modo migliore per approcciare questo titolo rimane a tutti gli effetti quello di possedere una cloche e puntare alle impostazioni più realistiche. Il nostro consiglio è infatti quello di godersi questa esperienza con le periferiche e le impostazioni adatte, evitando di scendere a compromessi per non godersi appieno le potenzialità offerte dal prodotto Asobo.

L’esperienza offre un tutorial approfondito che vi guida passo dopo passo ai comandi dei velivoli, anche se occorre selezionare che il percorso è lungo e tortuoso e richiede una giusta dose di pazienza e voglia di imparare. Questo lo diciamo perché tutta la struttura simulativa è tutto ciò che un appassionato potrebbe mai desiderare: radio per la torre di controllo, comandi per il controllo carburante, monitoraggio delle nuvole e tanto, tantissimo altro; ogni pulsante, bottone, leva all’interno dell’abitacolo è utilizzabile e serve per pilotare l’aereo in condizioni di completa simulazione, forse non ancora allo stato “study level” dei simulatori terze parti, ma superiore, ci sentiamo di dire, a Prepar3D e X-Plane.  Tra le tante cose, segnaliamo anche il supporto al “VATSIM” (Virtual Air Traffic Simulation Network) che permette di tenere sotto controllo il traffico aereo in tempo reale.

Vento, pioggia, neve, umidità e temperatura influiscono pienamente sul volo, così come ogni aereo offre una sua aerodinamica precisa. Ogni viaggio, quindi, non è mai uguale all’altro, introducendo sempre qualcosa di inaspettato e credibile, come turbolenze improvvise o pioggia incessante. Qualora il tragitto dovesse annoiare, è possibile comunque modificare le condizioni in movimento, così da rendere il tutto più piacevole e meno noioso. Forse quello che manca attualmente all’esperienza è proprio una “carriera” una modalità che permetta di avere obbiettivi prefissati o ricompense di un certo tipo, anche se è giusto sottolineare che la stessa arriverà nel breve periodo insieme al supporto alla VR e ad una serie di caratteristiche aggiuntive come la possibilità di condividere la cabina di pilotaggio con un amico, i danni visibili – attualmente assenti – gli elicotteri e le stazioni meteorologiche.

Microsoft Flight Simulator è infatti una vera e propria piattaforma destinata a durare più di dieci anni, con aggiornamenti continui e supporto alla community, così da rendere il simulatore sempre più grande, completo e complesso per tutti. Oltre ai voli personalizzati il titolo offre delle sfide da completare e basate sulle azioni dei giocatori di tutto il mondo. Tra le tante cose possiamo anche incontrare giocatori durante i nostri tragitti o persino volarci insieme in sessioni dedicate.

Per quanto riguarda i contenuti, abbiamo tutti i 37 mila aeroporti e piste d’atterraggio presenti nel mondo, tra questi ben 30 dell’edizione standard sono riprodotti fedelmente e costruiti a mano. Giusto per correttezza segnaliamo che non rientra nessun aeroporto italiano premium – almeno per ora. I velivoli partono dai 20 dell’edizione standard fino ai 40 dell’edizione Premium, sono tutti ricreati uno ad uno, con piani di volo personalizzati e caratteristiche uniche. Nel corso del tempo ne verranno introdotti molti altri, ma già da ora è possibile volare ad esempio con un Boeing 747, ma anche con aerei di Airbus, CubCrafters, Daher o ICON Aircraft.

“Ci gira Microsoft Flight Simulator?”

Senza nasconderci dietro a un dito lo diciamo senza indugi: Microsoft Flight Simulator è il nuovo standard grafico e tecnico presente sul mercato, l’esperienza che sarà essenziale per i benchmark del futuro per identificare le performance di un titolo su un hardware predefinito. Si tratta realmente della prima opera next-gen: fotorealistico e impressionante.

La Terra riprodotta è praticamente in scala 1:1; ogni città, paese, pista d’atterraggio è presente, alcune ricreate meglio di altre grazia alla tecnica della fotogrammetria, ma generalmente tutte con una qualità ben al di sopra degli standard a cui siamo normalmente abituati. Abitate in un paesino sperduto sulle montagne? Niente paura, è presente. Siete come noi in un ufficio a Legnano? C’è anche lui e sarà ben visibile, seppur con texture differenti. Grazie alle potenzialità delle mappe satellitari Bing e la potenza dei server Azure di Microsoft, tutto il mondo è riprodotto nei minimi dettagli in 3D. Talmente minuzioso il lavoro svolto che è possibile vedere anche il traffico in movimento o gli animali nelle steppe. Anche avvicinandoci a città come Firenze, Milano, Venezia, New York, è possibile scorgere in alta definizione la Torre di Giotto, il Duomo con tanto di palme, Piazza San Marco e la Statua della Libertà. Persino il Colosseo di Roma è perfettamente ricreato, lasciandoci quasi storditi dalla cura nei dettagli messa davanti ai nostri occhi.

Durante una tempesta risalendo sopra le nuvole volumetriche ci siamo davvero trovati di fronte a qualcosa di incredibile, una di quelle esperienze in cui è impossibile non rimanere senza fiato e che fanno riflettere se quello che si sta osservando sia reale, oppure frutto dell’immaginazione. Nonostante dubbi, ci si rende conto che non è fantasia, Asobo ci è riuscita realmente. Ha realizzato un simulatore capace di meravigliare sia per la qualità dell’illuminazione e dei riflessi, sia per le texture che per l’impatto visivo generale, fornendo una nuova definizione alla parola “fotorealismo”. Tutto questa bellezza, tuttavia, comporta delle richieste hardware decisamente esose. Microsoft Flight Simulator è un simulatore ideato per girare al meglio con le nuove schede grafiche Nvidia e AMD, capaci di poter eventualmente poter far funzionare il tutto a 60 FPS in risoluzione 4K, risultato che non riesce nemmeno ad avvicinarsi l’attuale top di gamma, la RTX 2080ti.

Nel corso dei prossimi giorni arriverà un articolo in cui analizzeremo varie configurazioni. A causa del poco tempo avuto per recensire e spolpare il prodotto, infatti, non abbiamo avuto tempo di effettuare dei test approfonditi. Per questa ragione, di seguito, potete trovare il nostro resoconto tecnico dell’anteprima di una settimana fa che fa comunque capire le performance del gioco con una RTX 2080 Super.

Microsoft Flight Simulator – PC

Microsoft Flight Simulator è il nuovo capitolo della leggendaria saga simulativa made in Microsoft. Sviluppato da Asobo, questo episodio si propone per essere un nuovo standard grafico per l’esperienze d’intrattenimento, nonché il simulatore più completo in commercio.

10
10

Verdetto

Microsoft Flight Simulator è il nuovo punto di riferimento per i simulatori di volo e soprattutto un nuovo standard tecnico/grafico nelle esperienze videoludiche. Il nuovo episodio della leggendaria saga made in Microsoft non è per tutti, rimane un prodotto di nicchia capace di esaltare gli appassionati, ma anche incuriosire i neofiti. Un prodotto straordinario e contornato da una qualità semplicemente sbalorditiva che non lascia spazio a dubbi sul lavoro svolto da Asobo. Al netto di qualche mancanza che verrà presto integrata, come il supporto alla VR, il titolo del team francese è praticamente perfetto sotto quasi ogni aspetto, testimoniando la volontà del team Xbox di voler ripartire con esperienze ormai perdute, ma ancora in grado di creare un solco importante all'interno del mercato dei videogiochi.

Pro

- Il nuovo punto di riferimento videoludico in termine grafici e tecnici
- Simulazione ai massimi livelli
- Il primo vero esperimento riuscito di cloud gaming
- Accessibile con tanta pazienza e fatica
- Disponibile dal day one su Xbox Game Pass

Contro

- Esoso dal punto di vista prestazionale
- Manca il supporto alla VR al lancio