guida all'acquisto

Migliori monitor per console (febbraio 2024)

Quali sono i migliori monitor per console Xbox Series X, Xbox Series S e PS5? Siamo proprio qui per offrirvi questa risposta in maniera esaustiva.

1
Il migliore per il Quad HD
Immagine di ASUS ROG Strix XG27AQ

ASUS ROG Strix XG27AQ

Refresh rate 170Hz e risoluzione Quad HD.
2
Il migliore per il Full HD
Immagine di ASUS TUF Gaming VG279Q3A

ASUS TUF Gaming VG279Q3A

Full HD, IPS e refresh rate elevato.
3
L'alternativa 2K
Immagine di Samsung Odyssey G7

Samsung Odyssey G7

Quad HD e refresh rate elevato per questo monitor gaming.
4
Il migliore in assoluto
Immagine di Sony Inzone M9

Sony Inzone M9

Un monitor perfetto da affiancare alla vostra PS5. 144Hz, HDR e soprattutto un design perfettamente in linea con quello della console di casa Sony.
5
L'alternativa 4K economica
Immagine di BenQ Ew3270U

BenQ Ew3270U

Un monitor "low budget" in 4K, perfetto per chi non vuole spendere troppo e avere comunque un'ottima definizione.
Avatar di Andrea Riviera

a cura di Andrea Riviera

Managing Editor

Quali sono i migliori monitor per console? Il metodo più tradizionale per giocare con le nostre tante amate console è collegarle ad un TV (e nel corso dei mesi abbiamo realizzato tante guide a tal proposito). Negli ultimi anni le cose sono un po’ cambiate, facendo nascere l’idea di crearsi il proprio setup da gaming, uno spazio in cui ospitare PC e console, chiaramente collegati a un monitor. Di seguito vi proponiamo, dunque, una selezione dei migliori monitor da utilizzare per console nel 2024, cosicché il vostro percorso di scelta sia più semplice.

In questo nuovo aggiornamento datato febbraio 2024 abbiamo aggiornato quasi tutti i prodotti nella lista, così da offrirvi non solo i modelli più recenti, ma anche quelli dotati del miglior rapporto qualità-prezzo. Non mancheremo di tenere aggiornata la guida qualora dovessimo ritenere opportuno sostituire alcuni dei prodotti al momento in elenco.

Ma quali sono le caratteristiche da tenere d'occhio per una buona esperienza gaming? Come sempre, a fine articolo trovate tutte le informazioni in modo più dettagliato, ma vogliamo fornirvi qualche info già in questa introduzione. Innanzitutto occorre capire bene a quale piattaforma si vuole collegare il monitor: PlayStation 4 e Xbox One, per esempio, supportano almeno la metà delle caratteristiche di PS5 e Xbox Series X (e Series S), permettendovi di risparmiare molto selezionando uno schermo a risoluzione Full HD, magari. Ai più smanettoni e al passo con la tecnologia, invece, diciamo che le caratteristiche da adocchiare sono la risoluzione in 4K, il refresh rate a 120, il VRR e la presenza dell'HDR. In ogni caso, abbiamo selezionato dei monitor adatti ad ogni necessità, quindi troverete sicuramente una soluzione adatta ai vostri bisogni.

Detto ciò, buona lettura!

Come scegliere un monitor gaming per console?

La scelta del monitor è tra le più importanti e fondamentali per un videogiocatore. Tra tutte le componenti che vanno a comporre il setup di un giocatore, il monitor è quel dispositivo per il quale vale la pena spendere un po' di più, così da assicurarsi un acquisto longevo nel tempo e avere sin da subito delle prestazioni fantastiche. Nei successivi paragrafi andremo a vedere alcune delle caratteristiche da attenzionare bene prima di acquistare un monitor. Cominciamo!

Tipologia di display

Innanzitutto dovrete avere chiare le idee e decidere l’utilizzo principale dello schermo. Se giocate e basta, senza alcun occhio di riguardo verso l’entertainment, allora un pannello TN è la scelta migliore poiché in grado di abbassare drasticamente l’input lag. Esistono poi anche altri ottimi compromessi, come ad esempio gli IPS, capaci di generare colori molto fedeli senza trascurare del tutto il tempo di risposta.

Per concludere, anche la risoluzione del pannello riveste un ruolo importante. Banalmente, sceglietela in base alle capacità del vostro hardware: se avete un PC in grado di far girare i vostri giochi preferiti in 4K, allora comprate un display con risoluzione 3840x2160p, in alternativa considerate i pannelli 2K o 1080p. Per quanto riguarda il mondo console, invece, se siete possessori delle nuove PlayStation 5 e Xbox Series X, il 4K è sicuramente la scelta migliore.

HDR e refresh rate

Partiamo subito da questo presupposto: monitor e HDR, almeno per il momento, non vanno poi così tanto d'accordo. Esistono vari pannelli in grado di supportare questa tecnologia, certo, ma nella stragrande maggioranza dei casi non superano i 400 Nits (massima luminosità del monitor). Per lavorare al meglio, questa tecnologia ha bisogno di molti più Nits, l'ideale sarebbe 1000, ma pannelli di questo tipo superano tranquillamente i 1500 euro come costo d'ingresso, e a quel punto perché non comprare un TV? È molto complicato, inutile girarci intorno, sembra ancora troppo prematura questa tecnologia, perlomeno nei confronti dei monitor. Sarebbe però del tutto errato sostenere che, la resa HDR di un panello a 400 o 600 Nits, sia del tutto da buttare. Chiaramente non è minimamente paragonabile, ma i cambiamenti, specie se arrivate da pannelli 8 BIT, sono molto evidenti, quindi soddisfacenti. Lo dimostra, ad esempio, il modello Asus CG32UQ.

Che dire, invece, per quanto riguarda il refresh rate? Innanzitutto che, se non avete una scheda video o console capaci di superare i 60 FPS, sarà del tutto inutile investire su un pannello a 120Hz o addirittura 144Hz. Prima di buttarvi su un monitor di questo tipo, accertatevi che anche la vostra console sia adeguata e, nel peggiore dei casi.

Design e dimensioni

Ok, abbiamo affrontato il discorso risoluzione, refresh rate, tipologia di pannello e attenzionato tutte le caratteristiche care ai videogiocatori, ma quali sono le dimensioni più indicate? E lo schermo? È meglio ricurvo, oppure no? Riguardo alle dimensioni, i fattori da considerare sono in realtà pochi: sostanzialmente, se giocate con lo schermo posizionato su di una scrivania, ad un massimo di 10/12cm di distanza, beh, meglio non esagerare troppo con le dimensioni, limitandosi come picco ai 27" o giù di lì. In merito alla conformazione del display invece, il tutto è ancor più semplice: gli schermi ricurvi necessitano necessariamente di essere visti centralmente, vale a dire che non potrete guardarli lateralmente, pena una riduzione della qualità d'immagine, soprattutto nel caso il pannello non fosse IPS e, ancor più importante, meno immersività, che sarebbe poi lo scopo di questi schermi.

Perché un giocatore console dovrebbe preferire un monitor a un TV?

I motivi che possono portare un utente a preferire un monitor anziché un TV sono da ricercare in vari aspetti, ma su tutti vale la pena citare lo spazio, le dimensioni del pannello. Diciamolo chiaramente: le TV da gaming sono ormai del tutto proiettate nel mondo del 4K, e sono grandi, nella stragrande maggioranza dei casi, almeno 42" pollici. Se proprio non riuscite a mettere in camera una bestiolina del genere, oppure non avete il budget necessario per portarvi a casa un 42"...Beh, i monitor vi vengono in soccorso, sia per quanto riguarda lo spazio richiesto, sia per quanto riguarda il prezzo.

Quanto costa un monitor per console?

Come ribadito nel primo paragrafo, conviene investire qualche soldo in più nell'acquisto di un monitor. Il motivo è presto detto: lo schermo è importantissimo e, nella stragrande maggioranza dei casi, migliora la godibilità di un'esperienza, vuoi perché il 4K e l'HDR ti consentono di godere appieno di un gioco story-driven, vuoi perché in ambito competitivo un refresh rate elevato e un'ottima risposta dello schermo fanno la differenza. Per cui, se è il risparmio che cercate, con poco più di 200€ potreste riuscire a cavarvela, ma occhio ad alcune specifiche e, soprattutto, tenete bene a mente il vostro scenario di utilizzo.

 

1. ASUS ROG Strix XG27AQ

Immagine di ASUS ROG Strix XG27AQ

Il migliore per il Quad HD

Refresh rate 170Hz e risoluzione Quad HD.
  • Un monitor con performance incredibili
  • Non raggiunge i 4K

 Se giocate sia su console che PC vi consigliamo l'ASUS ROG Strix XG27AQ, capace di raggiungere la risoluzione 2K, 170Hz di refresh rate (su PC, mentre su console si fermerà ai 120Hz data la porta HDMI 2.0) e appena 1ms di ritardo di risposta. Disponibile in formati che vanno dai 27 ai 65", è arricchito dalla tecnologia DisplayHDR 400, che aumenterà il contrasto e vi offrirà un'esperienza visiva più immersiva. Inoltre, è regolabile sia in altezza che in inclinazione ed è anche anti-riflesso, rendendolo perfetto anche se vi trovate in una stanza colpita dai raggi solari. Infine, se giocate su PC potrete sfruttare anche la tecnologia NVIDIA G-Sync, che eliminerà effetti di ghosting e tearing per gameplay più nitidi e fluidi. 

2. ASUS TUF Gaming VG279Q3A

Immagine di ASUS TUF Gaming VG279Q3A

Il migliore per il Full HD

Full HD, IPS e refresh rate elevato.
  • Bel pannello e refresh rate elevato
  • Solo Full HD

Infine, chiudiamo la lista dei migliori monitor per console con l'ASUS TUF Gaming VG279Q3A, perfetto per chi si accontenta della risoluzione in Full HD (che, ovviamente, comporta anche un prezzo decisamente inferiore rispetto al 4K). Parliamo, comunque, di un pannello di tutto rispetto, con una frequenza fino a 165Hz e dotato di tecnologia ASUS Extreme Low Motion Blur Sync per rendere i gameplay più fluidi. Inoltre, è compatibile con lo standard HDR10 ad alta gamma dinamica, offrendo livelli di colore e luminosità elevati, così da farvi godere dei vostri giochi preferiti. Anche in questo caso il monitor è regolabile in altezza, inclinazione e rotazione, constentendovi di adattarlo al meglio alla vostra postazione. Perfetto per chi possiede una Xbox Series S.

3. Samsung Odyssey G7

Immagine di Samsung Odyssey G7

L'alternativa 2K

Quad HD e refresh rate elevato per questo monitor gaming.
  • Un monitor di livello
  • Niente 4K

Un altro monitor 2K interessante è il Samsung Odyssey G7, dotato di un pannello curvo con risoluzione 2560 x 1440 pixel e con una frequenza di aggiornamento fino a 240Hz. La tecnologia Quantum Dot contribuisce a una gamma di colori vivida e accurata, mentre la curvatura dello schermo a 1000R crea un effetto panoramico avvolgente, immergendovi completamente nel mondo di gioco. Il monitor è dotato di molte funzioni avanzate, come la compatibilità con HDR1000 per un contrasto straordinario e il supporto per AMD FreeSync Premium Pro per eliminare lo strappo e il stuttering. Inoltre, il design futuristico con retroilluminazione LED personalizzabile aggiunge un tocco di stile al set-up. 

4. Sony Inzone M9

Immagine di Sony Inzone M9

Il migliore in assoluto

Un monitor perfetto da affiancare alla vostra PS5. 144Hz, HDR e soprattutto un design perfettamente in linea con quello della console di casa Sony.
  • Design e performance al top
  • Altezza massima non elevata

Sony INZONE M9. è un monitor 4K, HDR a 600nit con AMD FreeSync, Nvidia G-Sync, porte HDMI 2.1, DP, e chi più ne ha più ne metta. Uno dei monitor più completi in assoluto, capace persino di spingere il refresh rate fino ai 144Hz. Particolare anche il design, che riprende alcune soluzioni, specialmente cromatiche, già apparse su PlayStation 5. Il risultato è un monitor elegante e completo, che non si risparmia nemmeno nella fedeltà colore, un elemento che spesso viene a mancare sui monitor da gioco. 

5. BenQ Ew3270U

Immagine di BenQ Ew3270U

L'alternativa 4K economica

Un monitor "low budget" in 4K, perfetto per chi non vuole spendere troppo e avere comunque un'ottima definizione.
  • Ottime performance
  • Refresh Rate solo fino a 60Hz

BenQ EW3270U, dotato di uno schermo 4K HDR e FreeSync, risulta essere il modello con un rapporto qualità/prezzo più vantaggioso. Cominciamo come sempre dall’estetica che, anche in questo caso, vanta un profilo minimale, senza rinunciare alla sua eleganza. Da notare il piedistallo piuttosto sottile, il quale vi consente di risparmiare molto spazio sulla vostra scrivania. Per quanto riguarda la connettività troviamo ben due porte HDMI 2.0 capaci di sfruttare 4K HDR a 60Hz, DisplayPort, USB-C, jack per le cuffie e alimentazione. A circa 500 euro vi porterete a casa un modello capace di sfruttare ogni singola goccia delle vostre console, con l'unico compromesso di non riuscire a raggiungere i 120Hz di frequenza di aggiornamento di PS5. Nonostante ciò, a questo prezzo è un monitor assolutamente imbattibile.