Altre Console

Occhiali luce blu, i migliori per i videogiocatori | Settembre 2021

Quante volte siete morti di fronte a un boss dei Souls perchè vi prudeva un occhio? Quante avete mancato una piattaforma su Crash perchè sentivate gli occhi stanchi e affaticati? Tante, ma tranquilli perchè succede a tutti i videogiocatori! Sia che siate giovani gamer, sia che siate gamer veterani, qualche volta avrete senz’altro avuto di questi problemi dovuti all’affaticamento visivo da luce blu. Ma che cos’è la luce blu? E a cosa servono gli occhiali anti luce blu che schermano l’occhio e rendono il gaming più piacevole? Andiamo con ordine.

Chi scrive questa guida è un pentito di aver dubito degli occhiali anti luce blu. Li ho sempre considerati inutili anche se sentivo gli occhi stanchi, affaticati, secchi, ballerini o pruriginosi. Usavo litri di collirio per arginare il problema, dopo aver provato gli occhiali anti luce blu però non mi siederei mai più davanti ad uno schermo a lavorare o giocare senza indossarli. Ma perchè l’occhio si stressa tanto in un’azione tanto semplice come guardare uno schermo? Questo accade perchè, anche svolgendo un’attività molto leggera come la lettura di un libro, lo sguardo viene concentrato in un punto preciso, il normale battito che serve a tenere fresco e lubrificato il bulbo oculare si riduce e l’occhio si stressa, provocando non solo fastidi alla vista, ma anche mal di testa.

Ora, se leggere da un libro può risultare stressante, immaginate quando può essere faticoso fissare un girarrosto bollente a circa 50 cm di distanza per almeno 8 ore al giorno. “Stressante è poco!” direte voi, ma chi è che si metterebbe davvero a fissare la griglia di un girarrosto per così tanto tempo? Lo facciamo tutti, ogni giorno, ogni volta che fissiamo uno schermo. Dal monitor del PC, passando alla TV fino allo smartphone. I nostri occhi sono continuamente sottoposti all’effetto della luce blu degli schermi, che li secca e irrita. Un effetto che combinato alla riduzione del battito delle palpebre causa tutti quei fastidi di cui parlavamo sopra. Naturalmente facendo numerose pause e battendo spesso le palpebre il problema si riduce, ma tra una partita e l’altra spesso è difficile rendersi conto del tempo che passa. Quindi come fare per proteggersi dalla luce blu?

Gli occhiali anti luce blu sono la “crema solare” contro i raggi blu emessi dagli schermi. Ecco una selezione ordinata per prezzo crescente dei migliori per il gaming, ma che possono essere usati anche in ambito lavorativo. Prima di procedere ricordate che potete dare una svolta anche alla vostra postazione da gaming con una nuova e accessoriata scrivania da gaming oppure con una comoda sedia da gaming.

Occhiali luce blu da gaming, i migliori

Foto generiche

VIMBLOOM LUNETTES, gli economici

Foto generiche
Iniziamo con un paio di occhiali luce blu super economici, ma perfetti per chi non è abituato e non vuole spendere troppo. Nonostante il prezzo decisamente economico, i prodotti offerti da Vimbloom fanno il loro lavoro e le lenti riducono la luce blu fino al 90%. Questo significa che la sensazione di avere un tir che scarica sabbia nei vostri occhi verrà ridotta del 90% e godrete di uno sguardo più fresco e riposato. La montatura è leggera, resistente a urti e pressioni e super personalizzata. Incluso nel prezzo c’è anche una custodia per il trasporto.

» Clicca qui per acquist are gli occhiali luce blu Vimbloom


HORUS-X, i più protettivi

Foto generiche
Se non avete possibilità di abbandonare gli schermi per via del lavoro o se siete giocatori di eSport professionisti, allora l’offerta di occhiali luce blu da gaming di HORUS-X potrebbe fare al caso vostro. Si tratta di occhiali meno eleganti degli altri in circolazione o proposti in questa guida, ma capaci di schermare oltre il 100% della luce blu. Oltre a schermarvi dalla luce blu questi occhiali offrono anche il 100% di protezione contro i raggi solari, hanno un trattamento antiriflesso e una montatura leggerissima di 27 grammi. Il nasello è confortevole e non pesa sul naso, mentre le aste sono sottili così che possiate utilizzarli con le cuffie da gaming senza fastidio alle orecchie. Infine, anche in questo caso, compresi nel prezzo trovate una custodia in neoprene e un panno per la pulizia.

» Clicca qui per acquistare gli occhiali luce blu Horus-X


NOWAVE, i migliori per qualità-prezzo

Foto generiche
Dei prodotti decisamente più costosi rispetto al modello economico di questa guida ma che valgono fino all’ultimo centesimo speso. Gli occhiali NOWAVE montano infatti le lenti CR39, un modello unico online, che filtra fino al 40% della luce blu e sono trattate con la procedura antiriflesso HMC. Tanti nomi e sigle che però aiutano l’occhio a rimanere fresco e riposato senza alterare la vista. Spesso le lenti degli occhiali luce blu da gaming hanno colorazioni particolari che permettono un’altissima schermatura dai raggi blu ma alterano la vista rendendo tutto arancione o bluastro. I Nowave no, guardando dalle loro lenti è come guardare da un paio di occhiali normali. A livello di montatura c’è una delle più vaste scelte del mercato, con numerosi modelli di vari colori adatti ad ogni tipo di viso. Insieme agli occhiali anche un trattamento esxtralusso a livello di accessori con custodia rigida, panno per la pulizia, un prodotto spray per la pulizia delle lenti e un piccolo cacciavite-portachiave per stringere le viti. Se cercavate degli occhiali anti luce blu da gaming leggeri, funzionali ed eleganti li avete trovati, inoltre è possibile averli anche graduati e con il trattamento fotocromatico che li fanno scurire al sole.

» Clicca qui per acquistare occhiale Nowave Pantos
» Clicca qui per acquistare occhiale Nowave Rectangular
» Clicca qui per acquistare occhiale Nowave con lenti fotocromatiche


Altri occhiali luce blu da gaming

Se gli occhiali della nostra lista non hanno soddisfatto le vostre aspettative o preferite dare un’occhiata agli altri modelli offerti, vi ricordiamo che Amazon ha una ricchissima selezione di occhiali anti luce blu per videogiocatori, con moltissimi modelli adatti a tutte le tasche.


Come scegliere gli occhiali luce blu per videogiocatori

Se avete deciso di comprare degli occhiali luce blu da gaming ma non sapete da dove iniziare, ecco una lista di caratteristiche che potrebbero aiutarvi nella scelta.

Ergonomia

Se siete abituati a portare gli occhiali sapete già che tipo modello è più adatto al vostro viso, ma se non lo siete vi consigliamo magari di andare in negozio e di provare delle montature che stanno bene con i vostri lineamenti. Ci sono anche siti che permettono di provare gli occhiali online. Certo se cercate semplicemente un modello che vi protegga e non vi importa dell’eleganza potete prendere una montatura qualsiasi, l’importante però è che sia leggera e non trascini il vostro naso verso la tastiera.

Percentuale di schermatura

Anche la percentuale di schermatura dalla luce blu è importante. Per ottenere dei buoni risultati basta già un occhiale che vi schermi del 30-40%, se però volete qualcosa di ultra-schermante potete salire senza problemi, esistono modelli che arrivano anche al 100%. Solitamente però le lenti di questi occhiali sono colorate e se volete una visione neutra è bene rimanere sotto una certa percentuale, specie se li usate per il gaming così da non perdere nessun dettaglio.

Materiali

Considerate che dovrete tenere gli occhiali luce blu sul naso per diverse ore al giorno quindi è bene preferire prodotti leggeri e non troppo spessi, magari in alluminio o legno, che rimangono molto freschi o in plastica-policarbonato. Inoltre anche la flessibilità è importante, solitamente un occhiale in alluminio si adatta meglio al viso ed è più flessibile di uno in plastica.