Tom's Hardware Italia
Giochi PC

La compagnia madre di Rockstar ha dei giochi in arrivo ancora non annunciati

La compagnia madre di Rockstar rivela che ci sono in cantiere nuovi titoli non ancora annunciati: vediamo cosa è stato rivelato dal CEO!

Le riunioni finanziare sono spesso un’ottima fonte di informazioni per i piani delle grandi aziende dell’industria videoludica. Se poche ore fa vi abbiamo riportato il punto di vista di Take-Two, compagnia madre di Rockstar e 2K Games, riguardo ai modelli di sottoscrizione mensili e riguardo a Google Stadia, ora vi segnaliamo che la compagnia ha dei giochi in sviluppo che dovrebbero essere in uscita entro il 31 marzo 2020.

Il CEO Strauss Zelnick ha affermato, per iniziare, che ci saranno varie novità per quanto riguarda le grandi produzioni di Rockstar, ovvero Grand Theft Auto Online e Red Dead Online: il publisher è molto contento di quello che sarà disponibile. Oltre a ciò, Zelnick ha affermato che le varie software house di Take-Two hanno dei giochi in sviluppo ancora non annunciati.

Take-Two ha in lavorazione i migliori titoli della propria storia, inclusi seguiti dei nostri franchise più importanti, insieme a nuove incredibili IP.” Queste le parole del CEO. Pare che almeno uno di questi arriverà entro la fine dell’anno fiscale. Ovviamente, Zelnick non ha dato particolari indizi su questi giochi, né su chi siano gli sviluppatori al lavoro. Purtroppo dovremo attendere un annuncio, che forse arriverà all’E3 2019 (qui date e orari).

Recentemente si vocifera che Rockstar Games sia sul punto di presentare qualcosa di nuovo, che sia GTA 6, Red Dead Redemption II per PC o un nuovo capitolo di Bully poco importa: qualsiasi produzione Rockstar è sempre molto amata dagli appassionati. Diteci, voi cosa ne pensate di questi nuovi progetti? Quali titoli di Take-Two vorreste vedere tornare al centro della scena?

Se dopo molti anni ancora non l’avete fatto, dovete assolutamente recuperare GTA V. Se invece preferite il Far West, allora è molto meglio puntare su Red Dead Redemption II.