PlayStation

RPG Maker MV | Recensione, dalle stelle alla console


RPG Maker MV – PS4
Genere
Strumento di creazione
Piattaforma
PC - PlayStation 4 - Nintendo Switch
Sviluppatore
Yoji Ojima
Editore
Degica - NIS America
Data di Uscita
11/09/2020

RPG Maker è uno di quei titoli nascosti che hanno fatto la storia, che lo abbiate già sentito o meno. Si tratta di una serie di software dedicati alla creazione di RPG vecchia scuola dal sapore giapponese. Quindi il vostro Dragon Quest o Final Fantasy casareccio, per intenderci. Negli anni il tool ha sfornato giochi di caratura estremamente valida, venendo piegato in così tanti modi da essere irriconoscibile per tanti progetti che lo hanno usato come base di partenza.

La penultima incarnazione della sua forma, RPG Maker MV, ha riscosso un discreto successo tra gli estimatori, specialmente perchè migliorava la grande base standarizzata che fu RPG Maker VX Ace. Le differenze, più che nelle fondamenta, sono da individuare nell’accessibilità con cui MV permette di gestire alcune parti più ostiche del programma, facilitando il tutto ai neofiti totali e accorciando le ore di lavoro effettivo per i programmatori esperti. Nato da sempre su PC, come si comporterebbe RPG Maker MV su console? La risposta, purtroppo, è facilmente prevedibile.

Giochi di ruolo fatti dal divano

La conversione di RPG Maker MV è chiaramente 1:1, dove ogni menù è lo stesso di sempre se non per la mancanza del cursore. La schermata è pressocché identica e così la navigazione generale, la quale vi obbligherà a utilizzare le frecce direzionali per muovervi tra i vari pannelli, a meno di non essere su Nintendo Switch. Immaginate di farlo in mappe enormi con un numero di sezioni a doppia/tripla cifra e passerete più tempo spostarvi nelle caselle che a programmare. Così come lo farete quando i vari sotto menù andranno aperti progressivamente e scorrendo tra le opzioni. Scomodo, enormemente più scomodo rispetto all’esperienza PC e senza nessuno sforzo nel semplificare il tutto.

Intendiamoci: RPG Maker MV non è un gioco facile da adattare su console, è un programma di sviluppo e come tale è quasi come mettere un qualsiasi software complesso su una macchina controllata da un controller con input limitati. Il risultato sarà un sacrificio della rapidità per conservare ogni funzionalità, in nome di una fedeltà che poco si adatta all’esperienza dell’utilizzatore. Se la navigazione vi sembra già tediosa, la vera frustrazione arriverà nel momento in cui dovrete inserire i dialoghi nei vari box di gioco, venendo costretti a usare la tastiera del pad e i suggerimenti automatici. Questo per ogni testo di un gioco di ruolo, che in media presenta una ventina di pagine come minimo. Un inferno, e non parliamo di quando si tratta di codici da mettere a mano.

Limiti su limiti, naturali per il tipo di programma ma che da soli invalidano molti dei tentativi di portare questo software su console, dove la sua vita è davvero corta. Premesso che non serve assolutamente nessun PC di fascia particolarmente alta per far girare RPG Maker MV, la semplice accessibilità con cui è trattato il programma gli permette di essere editato in ogni sua minima parte, cosa che il software per console non può fare se non con i dovuti limiti. Ci sono un sacco di add-on utilissimi a cui non si può davvero rinunciare e che, su console, potrebbero latitare nonostante il grande sforzo che il ricco editor di creazione personaggi può offrire al creatore di contenuti.

Così come potrebbero farlo i vari progetti da poter condividere, i quali di certo non partirebbero con la base PC data l’assenza di una qualsivoglia forma di esportazione/importazione per console, vanificata ulteriormente dopo la mancata uscita del titolo su Xbox One. Il che toglie il 70% della filosofia dietro RPG Maker, oltre al crogiolarsi dei propri progetti da diffondere in una comunità limitata e senza alcuna possibilità di monetizzarci sopra. In un mondo in cui la concorrenza è rappresentata dall’ottimo Dreams, tarpare le ali proprio sulla sensazione di community e sulla facilità di utilizzo su console non di certo il risultato che ci si auspicherebbe, sopratutto di fronte a un’eredità culturale come quella rappresentata da Yoji Ojima e Degica.

Il software però, in sè, funziona benissimo ed è davvero il programma più ricco per creare il proprio RPG, a patto di accettare di lavorare solo con gli stock a disposizione. Si può importare qualcosa, ma veramente il minimo indispensabile e non quanto basta per creare un prodotto completamente originale. Già non poter modificare i tileset è un problema enorme, così come la gestione delle musiche e altri tocchi che vanno oltre le risorse base. La localizzazione in italiano è però un elemento che vogliamo lodare nella sua forma a volte spartana, ma completamente necessaria per un titolo del genere, altrimenti di difficile comprensione per qualunque utente non mastichi gli slang più comuni degli RPG.

Parlando invece della stretta qualità, con quantità, degli asset classici di RPG Maker MV, la versione alla mano è universalmente riconosciuta come una delle più identitarie e ricche di tutto il suo filone, comprendendo diversi utili stili interni capaci di rivoluzionare i sistemi del vostro gioco, dal combattimento alla navigazione. Se il vostro intento è quello di creare un gioco vecchia scuola a vostro gusto non c’è altro programma oltre questo per farlo, già di per sé sufficiente a poter immaginare una trama fantasy dall’estensione classicamente enorme.

Però, come ben sa chi ci lavora sopra da anni, perfino il migliore degli RPG Maker diventerà limitante per le proprie ambizioni – sia su PC che su console – richiedendo una collaborazione a stretto giro tra appassionati e programmatori, illustratori e chiunque possa arricchire l’esperienza di gioco con pacchetti da scaricare e inserire nella propria creazione. Ed è soprattutto qui che RPG Maker MV su console arresta la sua altrimenti infinita corsa, lasciando a bocca asciutta chiunque desideri portare a un livello superiore la propria immaginazione da game designer.

RPG Maker MV – PS4

RPG Maker MV è un software che permette di creare il proprio JRPG vecchia scuola come lo si è sempre sognato, con facilità e rapidità. Parte di una serie di strumenti via via evoluti nel corso degli anni, RPG Maker MV è una delle versioni più ricche e apprezzate del franchise.

5
5

Verdetto

RPG Maker MV su console, senza troppi giri di parole, non ha ragione d'essere. La qualità indiscussa del programma, che rimane il migliore in circolazione, non basta a giustificare un'esperienza che pad alla mano rende la stessa creazione di un gioco un processo più che frustrante, tanto da duplicare il carico di lavoro rispetto all'utilizzo su PC. Le limitazioni dell'economia console, tra importazione ed esportazione, sono poi il colpo finale per lasciare da parte l'esperienza casalinga.

Pro

- Uno degli migliori RPG Maker in circolazione
- Localizzato in italiano

Contro

- Interfaccia dalla navigabilità pessima su console
- La scrittura dei dialoghi con il tastierino da pad è un inferno
- Condivisione di asset e progetti smorzata rispetto allo scenario PC