Rubrica

Start your engines! Correre senza spendere | Torque Drift

Ed eccoci ad un nuovo episodio della rubrica che non ha bisogno di cavalli aggiuntivi nel motore! Come sempre ti parlerò di giochi di macchine gratuiti, quindi metti da parte il denaro e piuttosto tira fuori la voglia di divertirti. L’ultima volta abbiamo preso in considerazione il folle Stunt Rally, basato su corse fuoristrada, giri della morte, tubi di vetro e strani veicoli volanti.

Nella puntata di questo mese invece voglio proporti qualcosa di completamente diverso. Lo senti anche tu questo inebriante odore di gomme bruciate? Le vedi quelle nuvole di polvere sintetica che si alzano dall’ultima curva del circuito? Lo senti lo stridio degli pneumatici sull’asfalto? Credo proprio che tu abbia indovinato: oggi si parla di drift e per la precisione di Torque Drift, gioco gratuito di Grease Monkey Games disponibile sia su Steam che su mobile.

Torque Drift

Come ripeto ogni volta, “a caval donato non si guarda in bocca”, ma come sempre ritengo importantissimo informare il lettore su quale volante metterà le mani e su quale sedile affonderà. Preparati dunque a dare fuoco alle gomme, si parte!

La nobile arte del drift

Ci sono due filosofie che animano un pilota che sale a bordo di un auto da competizione: da una parte c’è chi vuole correre più veloce di tutti sbaragliando ogni record e poi invece ci sono i pittori mancati che scambiano il proprio veicolo per un pennello con cui tracciare curve perfette, ovviamente rigorosamente in derapata, su una tela nera di catrame che prende il nome di asfalto.

Torque Drift

Ho un amico che pratica drift. Ha una Nissan 200SX rossa decorata da squisiti fiori di ciliegio verniciati a mano. La sua povera auto ne ha viste di cotte e di crude. Copertoni scoppiati durante gli intraversamenti , carrozzeria strappata via da contatti improvvisi a bordo pista e chi più ne ha più ne metta!

Insomma, fare drift nella realtà non è proprio un gioco, ma può diventare invece un videogioco per chi si accontenta di praticare la disciplina su uno schermo. Torque Drift si propone come esponente videoludico della nobile arte di pennellare curve con i pneumatici e, cosa ancora più importante, lo fa gratuitamente.

Il freno a mano è il tuo miglior amico

Un breve tutorial ci getta subito nella mischia. I controlli sono quelli tipici di qualsiasi gioco di auto, tanto su mobile che su PC. Tutto sta nel tirare il freno a mano al momento giusto per poi lasciar sbandare la vettura controllandone la traiettoria. Il drift è esibizione, ma anche strategia. Più lunga sarà la derapata e maggiore sarà il punteggio, più vicino al bordo pista verrà eseguita la manovra, più elevata sarà la valutazione.

Ci sono pure delle zone speciali che fungono da moltiplicatore di punteggio se attraversate alla giusta velocità ed angolazione. Attenzione però a non graffiare la carrozzeria contro qualcosa: ogni punto faticosamente accumulato in tal caso verrà azzerato. Il sistema di controllo di Torque Drift risulta forse un po’ pesante a livello di manovrabilità delle vetture, soprattutto con i mezzi di categoria inferiore, ma almeno non è presente il famoso effetto binario tipico di certe produzioni che rende le manovre troppo facili ed inverosimili.

Torque Drift

La giocabilità tende all’arcade ma non credere di riuscire a padroneggiare subito la tua vettura. All’inizio ti sentirai come nella scena del parcheggio di Fast & Furious Tokyo Drift dove un fantastico bolide viene fatto a pezzi dal protagonista a suon di sportellate contro i muri. Ci vorrà un po’ di tempo per diventare un vero Drift King. Onestamente Sono rimasto un po’ deluso dalla precisione dei controlli sui mobile, molto migliore invece la situazione su PC. Sono supportati anche joystick e volanti con ritorno di forza.

Il mondo del drift

Superato il tutorial veniamo subito messi di fronte alle varie possibilità che Torque Drift ci offre. La modalità Freestyle ci vede girare tra numerosi circuiti in solitaria alla ricerca dei punteggi migliori. Poi c’è la corsa agli sponsor, una serie di prove di difficoltà crescente dove ogni volta dovremo raggiungere degli obiettivi differenti in diversi contesti, per ottenere succosi bonus temporanei.

Torque Drift

Abbiamo la possibilità di accedere a vari eventi in multiplayer, aperti alla partecipazione di ben dieci piloti. Per i patiti inoltre non manca la possibilità di occuparsi del proprio veicolo. Si può acquistare il proprio mezzo scegliendo tra una rosa di vetture su licenza abbastanza varia e poi ci si può sporcare le mani di grasso giocando un poco con le varie componenti acquistabili ed i settaggi disponibili. Ovviamente è presente anche il tuning a base di livree fantasiose, alettoni, neon e NOS, giusto per non farci mancare nulla.

Non tutti i copertoni escono con il buco

Torque Drift ha dei pregi che possono essere ricercati nella sua grafica piacevole e pulita, seppur poco dettagliata trattandosi di un titolo pensato anche per il mondo mobile, e in un sistema di controllo tutto sommato riuscito. Purtroppo ci sono anche dei problemi. L’audio è un po’ sottotono con i rombi dei motori che si rivelano poco entusiasmanti e melodie di sottofondo non esattamente memorabili. Sono inoltre presenti degli sporadici bug che bloccano il gioco costringendo ad un arresto forzato. Ho pure percepito diverso lag e stuttering durante le sezioni multiplayer.

Il difetto più grande per qualcuno, che deriva proprio dalle origini mobile, risiederà probabilmente nella presenza di loot box, di valuta e di acquisti in game, ma ti posso pure dire che in questo titolo la faccenda non è così allarmante come invece in altri giochi. La progressione può rallentare un poco ma non si tratta di nulla di grave. Una questione abbastanza discutibile risiede invece nella presenza di dlc a pagamento per un totale di oltre duecento euro di acquisti.

Torque Drift

Certo, spero in un aumento di contenuti, ma c’è da dire che anche così com’è, pur nella totale gratuità, Torque Drift si rivela un ottimo passatempo capace di offrire divertenti sessioni di giusta durata con cui mettersi di volta in volta alla prova. E quindi, cosa fai ancora qui? Corri immediatamente a bruciare quel treno di gomme!