PlayStation

Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution | Recensione

Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution – PlayStation 4
Genere
Trading Card Game
Piattaforma
PlayStation 4
Sviluppatore
Konami
Editore
Konami
Data di Uscita
24 Marzo 2020

Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution arriva, dopo essere sbarcato sulle ibride coste di Nintendo Switch, anche su PlayStation 4. La nuova iterazione digitale del celeberrimo gioco di carte collezionabili di Konami, prova a trasporre, sull’ammiraglia di SONY, tutte le dinamiche tipiche delle sfide che, negli ultimi ventitré anni, hanno intrattenuto i giocatori di mezzo mondo. Seppur, però, Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution si riveli una vera e propria enciclopedia in grado di raccogliere la totalità delle carte prodotte in queste due decadi, vi anticipiamo subito che la nuova produzione di Konami rimane un titolo che, seppur realizzato in maniera convincente, resta ancorato al genere di nicchia del quale fa parte, non riuscendo a emergere in maniera analoga a quanto visto durante gli esordi del fenomeno Heartstone. 

Credere nel cuore delle carte

Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution non è solamente un’enciclopedia digitale di ogni carta prodotta per il gioco di carte collezionabili negli ultimi ventitré anni ma offre anche una panoramica completa di tutte le saghe dedicate a Yu Gi Oh!, prodotte nel corso degli anni. La modalità “Giocatore Singolo”, difatti, permette al giocatore di scegliere con quale delle sei serie disponibili, tratte sia dal manga che dall’anime, cimentarsi per poter sbloccare tutti i vari contenuti atti a fornire un buon catalogo di carte per potersi dedicare, con una discreta tranquillità, alle sfide con altri giocatori. Ciascuna delle saghe si disloca attraverso una struttura molto basilare, a tratti eccessivamente semplicistica, che si adopererà di narrare i vari eventi attraverso una prolissa successione di dialoghi schermo che si alterneranno ai vari duelli presenti nei relativi archi narrativi. Sia che siate giocatori accaniti di Yu Gi Oh!, ex praticanti attratti dalla nostalgia o principianti incuriositi dal successo attorno al gioco di carte, una pletora di tutorial si adopererà a istruirvi su tutte le meccaniche, vecchie e nuove, che dovrete conoscere e padroneggiare per ambire alla vittoria.

Per quanto l’intelligenza artificiale, presente in Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution, non offra mai una vera e propria sfida in grado di mettere a dura prova il giocatore, bisogna ammettere che, anche se raccontato attraverso una miriade di dialoghi a schermo, le varie saghe di Yu Gi Oh! presenti nella modalità per giocatore singolo svolgono degnamente il loro compito, permettendo di rivivere, seppur in maniera eccessivamente statica, ogni avvenimento che ha scandito una saga lunga ventitré anni. Completare le varie saghe, inoltre, permetterà al giocatore di sbloccare: carte addizionali, Deck List per ricreare i mazzi dei vari protagonisti, differenti personaggi giocabili e un quantitativo di punti da poter spendere nel negozio virtuale, presente nel gioco, per acquistare altre carte. Ogni saga, inoltre, potrà essere rigiocata utilizzando i vari nemici offrendo un punto di vista diverso che, seppur non vada a inspessire in termini di qualità i contenuti presenti nel gioco, riesce a garantire una longevità più che decorosa al comparto per giocatore singolo. 

La dura legge del fato

Sarebbe stato profondamente ingiusto appuntare come difetto una eccessiva ripetitività nell’offerta della modalità per giocatore singolo di Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution, per il semplice fatto che l’intera produzione si basa esclusivamente sulla ripetizione dei duelli fra giocatori, migliorando il proprio mazzo e studiando sinergie e soluzioni differenti con il quale vincere. Sul versante del gameplay, infatti, viene trasposto 1:1 il regolamento del gioco di carte collezionabili, con le dovute variazioni in base all’arco narrativo scelto, immergendo il giocatore in quello che, a tutti gli effetti, è uno scontro su un campo da gioco virtuale. Per vincere bisognerà riuscire a portare a zero gli ottomila punti vita dell’avversario e per farlo si potranno utilizzare le varie creature presenti nel vostro mazzo, cercando di arginare le offensive dell’avversario con trappole e magie di varia natura. Questo semplice canovaccio, ovviamente, si espande attraverso una pletora di meccaniche aggiuntive che via via si potranno apprendere e che stratificano all’inverosimile le strategie a disposizione per portare a casa la vittoria, riuscendo a rendere ogni scontro potenzialmente diverso dal precedente e restituendo un feeling credibile e convincente che riesce a simulare alla perfezione la controparte fisica del gioco di carte.

Quello che purtroppo continua a convincere poco, e si tratta di un dettaglio che si potrebbe espandere a ogni trasposizione digitale di un gioco di carte, è il sistema di controllo attraverso il DualShock 4 che, purtroppo senza poter offrire alternative di sorta, risulta molto macchinoso e poco immediato, obbliga il giocatore a districarsi all’interno di una serie di controlli atti alla scelta, alla consultazione e al posizionamento di ogni singola carta, estendendo eccessivamente la durata di ogni scontro. Per questo tipo di produzioni, e qua nuovamente Heartstone ha fatto scuola, indubbiamente un touch screen avrebbe reso più snelle le fasi di gioco ma risulta, ovviamente, impossibile l’implementazione di un sistema di controllo di questa tipologia su una console casalinga. Se, però, si riesce a superare un sistema di controllo obbligatoriamente macchinoso, Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution, offre oltre 9000 carte da collezionare e che potrete ottenere sia attraverso la campagna per giocatore singolo che attraverso la modalità Battle Pack che, vincolando il giocatore all’utilizzo di un mazzo di carte temporaneo, dovrà ideare strategie cucite attorno alla serie di avversari che dovrà affrontare. Come per la modalità per giocatore singolo, anche Battle Pack vi conferirà punti da poter spendere nel negozio di gioco per poter acquistare nuovi pacchetti di carte per migliorare i vostri mazzi personalizzati e provare a completare la vostra collezione. 

Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution in compagnia

Per quanto collezionare carte, e realizzare mazzi competitivi, siano attività divertenti, il cuore di Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution risiede nel comparto multiplayer, un vero e proprio campo di prova per poter mettere in atto le proprie competenze con giocatori reali provenienti da tutto il mondo. Si potrà, come da prassi, sfidare giocatori in locale o online, anche se alcune strambe limitazioni ci hanno lasciato un pelo interdetti. Seppur competendo online troviamo tutte le funzionalità che ci si aspetterebbe da una produzione del genere, permettendoci di partecipare a duelli rapidi o competitivi per scalare la classifica globale, è la modalità cooperativa locale che sembra migrata dalla versione mobile del titolo senza nessuna accortezza di sorta. Non è possibile, difatti, giocare con un vostro amico utilizzando la stessa copia del gioco, il che è anche comprensibile per evitare di conoscere anzitempo le carte dell’avversario, ma rendere disponibile questa modalità attraverso l’utilizzo di due console, con annesse due copie del gioco e due monitor, collegate alla stessa rete internet… pare un filo eccessivo e semplicemente un chiaro esempio della pigrizia degli sviluppatori nel convertire la versione mobile di Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution.

Pigrizia che si può constatare nella povertà di animazioni presenti sul campo di battaglia, solo i mostri più noti si muoveranno una volta evocati, nella poca cura generale dei menù di gioco, nella totale assenza di un comparto artistico in linea con le produzioni dell’attuale generazione e nella mancanza di qualsivoglia miglioria per rendere maggiormente intuitivi i controlli di gioco su una piattaforma diversa da quella mobile. Non si tratta, però, di un disastro quanto più di un titolo che non prova in nessuna maniera a fuoriuscire dalla nicchia in cui è confinato, cercando di attrarre anche giocatori che non siano fan sfegatati del brand. Una cura maggiore di questi elementi, avrebbe potuto rendere Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution un ottimo gioco di carte collezionabili per PlayStation 4, soprattutto a fronte dell’ottimo catalogo offerto, unito a una longevità indubbiamente elevata.

Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution – PlayStation 4

Crea il tuo Deck scegliendo fra oltre 9.000 carte e affronta i più celebri Duellanti con Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution.  Rivivi le storie della serie animata originale di Yu-Gi-Oh! attraverso Yu-Gi-Oh! ARC-V e sfida la nuova generazione di Duellanti dal mondo virtuale di Yu-Gi-Oh! VRAINS!

6
6
Verdetto

Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution è, indubbiamente, una produzione dedicata ai fan più irriducibili del celebre gioco di carte collezionabili di Konami. Se da un lato l’ottima longevità, unita a una completissima antologia di tutti gli archi narrativi della serie e di tutte le carte realizzate in oltre ventitré anni, mostrano una cura ineccepibile verso il materiale originale, dall’altro lato una costante superficialità, ed evidente pigrizia, nella conversione di un titolo per piattaforme mobile fa subire un duro contraccolpo all’intera produzione. Yu-Gi-Oh! Legacy of the Duelist Link Evolution, infatti, a causa dei suoi evidenti limiti tecnici e artistici non riesce a giustificare i 40 euro richiesti per la versione PlayStation 4, rimanendo confinato in quel limbo di prodotti sufficienti ma dedicati solo a un bacino di utenza molto limitato e ben definito.

Pro

- Estremamente longevo
- Ricchissimo di contenuti
- Un’ottima antologia dell’universo di Yu Gi Oh!

Contro

- Comparto artistico assente.
- Tecnicamente basilare
- Meccaniche di gioco eccessivamente macchinose.