Criptovalute

Anche gli analisti mainstream contrappongono bitcoin e oro

Vi abbiamo raccontato come, analizzando i flussi di mercato, alcuni analisti ipotizzassero una “contrapposizione” tra gli asset in bitcoin e gli asset in oro. Una contrapposizione che le successive analisi sulla ripresa della bull run e sull’applicazione della media mobile hanno confermato. Ora anche un importante rivista statunitense di economia ha scelto di prendere posizione in quest’ampio dibattito. Di quale rivista si tratta e cos’ha detto?

A ritenere opportuna la contrapposizione tra gli asset in criptovalute e gli asset in oro è Forbes, storica rivista statunitense di finanza ed economia. Fondata dall’omonima famiglia nel 1917, ospita in otto uscite annue articoli originali su argomenti di finanza, industria, investimenti e marketing e cura uno dei siti web specializzati più visitati del mondo. Proprio sul sito di Forbes è comparso un articolo, dall’eloquente titolo “Bitcoin vs. Oro: sopravvivere all’inflazione”. L’autore, il senior contributor Clem Chambers, contrappone gli asset di bitcoin e oro. Di più: Chambers ipotizza che, con la ripartenza economica post-pandemica, anche il mercato dei gioielli stia per ravvivarsi. Ciò genererebbe una forte ripresa della domanda d’oro. Poiché secondo Chambers bitcoin è “un investimento fantastico” solo quando in crescita, è probabile che si verifichi uno spostamento di capitali dagli asset delle criptovalute verso l’oro.

Anche Frank Holmes, altro contributor di Forbes, ipotizza uno scenario simile. Secondo Holmes, la volatilità mostrata da bitcoin negli ultimi tempi sarebbe normale per un asset ancora così speculativa ed emergente. Il crollo recente sarebbe quindi salutare e la fuga verso l’oro delle ultime settimane sarebbe da attribuire anche a cause esogene, come l’interesse degli investitori verso quegli asset che consentono di rifugiarsi rispetto alla perdita di valore della moneta e l’inflazione.

Ph. Marco Verch

Holmes conclude ricordando la necessità di contestualizzare i dati. Il prezzo delle criptovalute è superiore di più del 30% all’inizio 2021 e presenta +315% rispetto al 2020. Forbes è oggi per lo più di proprietà dell’Integrated Whale Media Investments, conglomerato cinese con sede a Hong Kong. Proprio l’amministrazione autonoma starebbe considerando una forte limitazione nell’accesso agli exchange di criptovalute.

Non ti proteggerà dalla volatilità dei bitcoin, ma un buon antivirus previene danni irreperabili ai tuoi dati e al tuo PC. Su Amazon trovi le migliori suite a ottimi prezzi.