Tom's Hardware Italia
e-Gov

Apple punta sulla domotica e le diavolerie dei Pronipoti

Apple la prossima settimana presenterà, stando al Financial Times, la sua piattaforma Smart Home. iPhone e iPad diventeranno telecomandi per tutti i dispositivi di casa.

Apple e domotica erano destinate a incontrarsi prima o poi. La prossima settimana durante la Worldwide Developer Conference di San Francisco verrà suggellato il loro patto tecnologico, con la presentazione di un sistema integrato per la smart home. In pratica una piattaforma che permetterà a dispostivi ed elettrodomestici di casa di dialogare con iPhone e iPad.

Smart Home

Secondo il Financial Times, che ha intercettato l'indiscrezione, il colosso di Cupertino sta pensando alla possibilità di controllare le luci di casa, i sistemi di allarme, grandi elettrodomestici, etc. I contatti con i produttori di elettrodomestici e interni sono già stati avviati, sulla falsa riga di quanto è avvenuto in passato con l'industria audio. L'obiettivo è di ottenere etichette di compatibilità (quindi certificazioni) con i prodotti Apple, come avviene oggi per gli altoparlanti, sveglie, tastiere, etc.

I Pronipoti

Il centro di questa piccola rivoluzione sarà rappresentato da un nuovo software che trasformerà iPhone e iPad in "telecomandi" evoluti; non si esclude infatti che i futuri modelli possano montare anche chip NFC, oltre ai classici moduli Wi-Fi e Bluetooth.

Electric Dreams (1984 – Steve Barron)

Oggi gli Apple Store vendono già qualche prodotto smart home, con prezzi compresi tra i 50 e 250 dollari. Ad esempio i termostati Nest (Nest Labs è stata acquisita da Google a gennaio), le telecamere wireless Dropcam, le lampadine Philips Hue e i dispositivi Belkin WeMo.

Insomma, qualcosa nel settore si sta muovendo e Apple vuole approfittare della fiducia dei suoi clienti con qualcosa di facile e immediata installazione. Un sogno per tutti coloro che hanno amato i gadget della famiglia Jetsons (I Pronipoti) e il film "Electric Dreams".