e-Gov

Bruce Springsteen interpreta i Clash e Neil Young il Boss

Cosa ci avrà riservato musicalmente la settimana pasquale? Andiamo a scoprire cosa è stato rilasciato di interessante nei giorni scorsi.

Partiamo dai Coldplay, che hanno eseguito dal vivo durante una trasmissione radiofonica della BBC il loro nuovo singolo "Ocean". Il brano è tratto dall'atteso album "Ghost stories", in uscita il prossimo maggio e va ad aggiungersi ai singoli già pubblicati nelle scorse settimane dalla band.

E sempre dal vivo, un Bruce Springsteen in versione punk ha eseguito una rilettura di "Clampdown" dei Clash. Dopo essersi cimentato in riproposizioni personalizzate di brani di Van Morrison, AC/DC, Van Halen, e Bee Gees, questa volta è toccato alla band punk rock britannica. 

Festeggiano il loro quarantennio, i Blondie, e per celebrare questo importante momento, hanno messo insieme una compilation con i loro brani più celebri per realizzare un nuovo album in studio. Il disco è intitolato "Blondie 4(0) Ever" (con riferimento appunto ai quarant'anni di carriera).

Per qualcuno che celebra 40 anni insieme, qualcun altro si riunisce: Courtney Love ha da poco annunciato una reunion delle Hole, e approfitta del momento di attenzione sul gruppo per annunciare il proprio album solista! Per presentarlo ha scelto il la canzone "You know my name", di cui ha reso disponibile l'audio nei giorni scorsi.

Courtney Love

Ritorna con un pezzo duro, Sebastian Bach: si tratta di "All My Friends Are Dead", dedicato alla memoria di tutti i musicisti hard rock/heavy metal mancati troppo presto. Il pezzo anticipa la pubblicazione del nuovo disco "Give 'Em Hell", in uscita a breve. Volete ascoltarlo? Ecco a voi la traccia:

Restando sul genere metal, gli Slayer, il 23 aprile hanno tenuto un mini-live a sorpresa di tre soli brani durante la cerimonia di premiazione dei Revolver Golden Gods award, presso il Club Nokia di Los Angeles, California.
Con l'occasione hanno presentato una canzone nuova, dal titolo "Implode", che forse farà parte del disco a cui la band sta lavorando, ma di cui non si hanno ancora dettagli.

Si fa sentire di nuovo anche Prince, che sta preparando un album di inediti dal titolo (ancora non certo) "Plectrum electrum” e che allo stesso tempo si sta occupando della ristampa del leggendario "Purple rain", "vecchio" di 30 anni. Per prepararci all'arrivo dei due dischi, ci presenta nel frattempo una ballata malinconica, dal titolo "The breakdown", che verrà inclusa nel disco di inediti.

Prince

E infine è finalmente uscito l'atteso nuovo album di Neil Young, in realtà collezione di cover di brani famosi. Il disco si intitola "A letter home" e contiene pezzi di alcuni dei cantautori preferiti di Young, tra cui Bob Dylan e Springsteen. Si tratta di un album interamente acustico, registrato "alla vecchia maniera", senza l'ausilio della tecnologia, in una cabina di registrazione degli anni '40, solo con un’armonica in uno spazio chiuso e un microfono che incide direttamente su vinile.

Tra artisti recenti o storici, vi lasciamo quindi con il live di "Changes" (di Phil Ochs) nell'interpretazione di Neil Young.