Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Creative Super X-Fi, la reinvenzione del surround in cuffia?

Creative ha da poco annunciato la nuova serie di prodotti audio Super X-Fi, che annovera SFXI AMP, un amplificatore per cuffie di grado Hi-Fi grande come un dito, perfetto per interfacciare ogni tipo di cuffia con lo smartphone o altre fonti sonore, e SXFI AIR, delle cuffie vere e proprie, con padiglioni circumaurali e connessione […]

Creative ha da poco annunciato la nuova serie di prodotti audio Super X-Fi, che annovera SFXI AMP, un amplificatore per cuffie di grado Hi-Fi grande come un dito, perfetto per interfacciare ogni tipo di cuffia con lo smartphone o altre fonti sonore, e SXFI AIR, delle cuffie vere e proprie, con padiglioni circumaurali e connessione Bluetooth. Quello che unisce i due prodotti è proprio la tecnologia Super X-Fi, con cui si può dire che Creative abbia "reinventato" il surround portandolo su un livello qualitativo tutto nuovo.

Qui infatti non si tratta semplicemente di riprodurre la distribuzione spaziale delle fonti sonore come nel normale surround, "questo lo abbiamo già visto 20 anni fa", ha detto infatti Sim Wong Hoo, CEO di Creative. La tecnologia Super X-Fi fa molto di più, amplia i confini dello spazio acustico riprodotto dalle cuffie, in modo che sembri espandersi naturalmente ben al di là della nostra testa.

Lifestyle01 SXFI Amp

Il principale limite dell'ascolto in cuffia infatti è quello di riprodurre uno stage sonoro "in miniatura": che sia un concerto rock, una filarmonica o un'epica battaglia, lo spazio in cui si svolge sta sempre in mezzo alle nostre orecchie.

I tecnici di Creative allora hanno sviluppato e integrato nel proprio chip un'IA basata su un algoritmo in grado di analizzare la conformazione cranica e del padiglione auricolare dell'ascoltatore, e di elaborare il suono di conseguenza, in modo da offrire l'illusione di una maggior tridimensionalità, che si espande al di là della nostra testa. Non a caso Creative lo definisce suono "olografico".

SXFI AMP come detto è un amplificatore digitale dotato di un cavo USB-C a un'estremità e di un jack audio da 3,5 mm dall'altro. Una volta connesso alla fonte, si occupa di convertire il segnale digitale in analogico tramite un pregiato DAC AKM a 32 bit ad alta precisione per poi amplificarlo tramite OpAmp (amplificatori operazionali, si trovano anche sulle schede audio) e trasmetterlo alle cuffie. Dotato di un elegante chassis in metallo, SXFI AMP può pilotare cuffie di qualsiasi tipo, con impedenze fino a 600 ohm. Creative parla poi di un rapporto segnale/rumore fino a 120 dB e di una distorsione armonica totale dello 0,0003%, valori che se confermati supererebbero anche quelli di alcuni dei più costosi amplificatori per cuffie attualmente sul mercato.

Product01 SXFIAir BK

Le cuffie SXFI AIR invece il chip Creative lo integrano direttamente al loro interno, assieme a drive al neodimio da 50 mm, che dovrebbero assicurare un'ottima riproduzione audio, e a un microfono. Disponibili in diverse colorazioni presentano anche inserti LED RGB sui bordi dei padiglioni, per una maggior personalizzazione. I comandi invece sono di tipo touch, basta eseguire delle gesture sulla superficie del padiglione sinistro per alzare o abbassare il volume e passare alla traccia successiva. Le cuffie si connettono via Bluetooth e possono essere utilizzate tanto con sistemi operativi iOS e Android quanto su Windows, MacOS, PS4 e Nintendo Switch.

SXFI AMP è già disponibile sul sito Creative, al costo di 219 dollari ma per chi lo prenota ora è previsto in regalo un paio di auricolari Aurvana del valore commerciale di 99 dollari. Le cuffie SXFI AIR invece esordiranno a breve a Singapore, per poi essere commercializzate in tutto il mondo a partire da novembre prossimo, a un prezzo non ancora ufficializzato e possono essere già prenotate sul sito ufficiale.


Tom's Consiglia
Se cerchi una cuffia top di gamma con amplificatore integrato e connettività bluetooth le Asus ROG Strix Fusion 700 sono la scelta ideale.