Tom's Hardware Italia
e-Gov

Facebook Dating per cuori solitari, Tinder vacilla in Borsa

Negli Stati Uniti Facebook ha lanciato Dating, funzione dedicata ai maggiori di 18 anni che consente di trovare e poi incontrare persone con interessi comuni. L'arrivo in Europa è previsto per il prossimo anno, ma nel frattempo Tinder all'annuncio è crollata in Borsa.

Facebook ha deciso di dare una mano ai cuori solitari, avviando negli Stati Uniti Dating, un nuovo servizio che consente di individuare persone con i nostri stessi interessi, per poi fissare un appuntamento. Insomma il popolare social network ha deciso di scendere in campo anche nel settore degli incontri per single, mettendo subito paura al suo diretto rivale, Tinder: all’annuncio infatti le quotazioni del proprietario Match.com sono crollate in Borsa a Wall Street, arrivando a perdere fino al 7,2%.

In realtà il servizio era nell’aria da un po’, visto che ne aveva parlato Mark Zuckerberg già un anno e mezzo fa, durante la conferenza del maggio 2018 dedicata agli sviluppatori, ma solo ora si è concretizzato in un servizio tangibile. Dating, che oltre agli USA sbarcherà in altri 19 Paesi tra cui Argentina, Brasile, Messico, Thailandia e Canada, avrà un profilo separato da quello principale del social network ma potrà essere integrato in Instagram, l’altro social di proprietà. Dating arriverà invece in Europa il prossimo anno.

Per il momento non si conoscono altri dettagli di Dating, ma all’epoca del primo annuncio Zuckerberg il buonista ci tenne a sottolineare come il servizio fosse destinato “a costruire relazioni autentiche e durevoli, non solo di una serata”, forse a tranquillizzare gli azionisti e gli utenti più puritani riguardo alla moralità del servizio. Fatto ste che, come ricordato dallo stesso fondatore, degli oltre 2 miliardi di utenti Facebook nel mondo, circa 200 milioni sono celibi o nubili e chissà quanti altri sono semplicemente mariti e mogli o fidanzati insoddisfatti.

Insomma meglio gettare subito acqua sul fuoco per evitare di scandalizzare il proprio pubblico con l’annuncio di un social di incontri adulti. Nessuno invece, fino ad ora, si è scandalizzato del fatto che sostanzialmente si tratta solo di un altro modo di raccogliere preziosi dati per la profilazione, capitalizzando la solitudine di tanti esseri umani.