Tom's Hardware Italia
Streaming e Web Service

Film e Serie TV pirata sul Facebook Video Party italiano?

Facebook Video Party viene impiegato da alcuni utenti per condividere film e serie TV pirata.

Facebook Video Party è una funzione, disponibile anche in Italia, che alcuni utenti hanno iniziato a usare per diffondere contenuti pirata. Business Insider ha scoperto sulla piattaforma serie TV e film, ma in verità può farlo chiunque. È sufficiente cliccare sull’icona “tre puntini” presente nel propria area di stato del profilo e cliccare su “Video Party”. Dopodiché si accede a un pannello che include una stringa di ricerca e diversi suggerimenti. L’offerta è complessivamente legale, ma scandagliando un po’ qualcosa di illegale si trova – soprattutto in inglese.

Ora, Facebook Video Party dovrebbe essere impiegata per condividere la visione di filmati in tempo reale o archiviati. Per altro anche con la possibilità di commentare.

Business Insider ha trovato episodi completi di “Twilight Zone” e film come ad esempio “Her” o “Mean Girls”, ma anche gruppi su Facebook specializzati – insomma vere proprie community pirata come ad esempio “Watch Party Central Movie Lovers Unite”. Il sistema di notifiche in tal senso pare essersi dimostrato ideale.

Facebook, contattata sulla questione ha preferito non sbilanciarsi, ma gruppi e contenuti illegali sono stati rimossi. “Dedichiamo risorse significative per affrontare e prevenire la pirateria per tutti i video su Facebook, inclusi i Watch Parties. Abbiamo diverse misure per affrontare i contenuti illeciti, inclusi il nostro programma di notifica e rimozione, la politica di violazione dei diritti, il responsabile dei diritti e l’uso di Audible Magic”, ha dichiarato la portavoce dell’azienda.

“Prendiamo provvedimenti tempestivi contro la violazione della proprietà intellettuale quando ne veniamo a conoscenza e disattiviamo gli account dei trasgressori recidivi quando si ritiene appropriato: in questo caso, i gruppi hanno violato i nostri standard di coomunity sulla proprietà intellettuale e sono stati rimossi”.

Non tutti i contenuti lunghi disponibili sono comunque illegali, poiché Facebook ha siglato accordi licenziatari con alcuni detentori dei diritti. Episodi di “Buffy,” “Angel” e “Firefly” rispettano le norme.

Il fenomeno della pirateria su Facebook è antico ma c’è differenza tra le iniziative personali e quelli figlie di organizzazioni criminali. Forse il cambio di marcia rispetto al passato è che la funzione Video Party semplifica nettamente le operazioni di condivisione.