e-Gov

Google: altra multa da 17 milioni per la privacy di Safari

La privacy degli utenti Safari è davvero un argomento che scotta in Google. Dopo la super multa da 22,5 milioni di dollari contrattata dall'azienda di Mountain View con la Federal Trade Commission ad agosto 2012 la questione sembrava archiviata. Invece ecco spuntare un altro balzello da 17 milioni di dollari, che Larry Page e soci dovranno versare a 37 Stati degli USA e al distretto federale della Columbia.

Privacy questa sconosciuta

Anche loro avevano denunciato Google per lo stesso motivo, ossia per avere bypassato le impostazioni sulla privacy degli utenti di Safari installando fra il 2011 e il 2012 dei cookie per il monitoraggio della pubblicità. Gli stessi Stati che incasseranno la lauta somma avevano denunciato l'azienda anche per avere raccolto indebitamente dati sensibili dalle reti Wi-Fi captate nel passaggio delle vetture di Street View. Allora l'incasso era stato di sette milioni di dollari.

Insomma per l'economia statunitense Google sembra una vera risorsa, non solo per i servizi e i posti di lavoro che offre, ma anche per gli extra che a quanto pare "sgancia" spesso e volentieri.