Tecnologia

I migliori seggiolini anti abbandono

A partire dal 7 novembre 2019 è entrato in vigore anche in Italia l’obbligo di dotarsi di seggiolini provvisti di dispositivo anti-abbandono. Le multe sono invece attuate dal 6 marzo del 2020, data dopo la quale chi non ha ancora provveduto ad acquistare un dispositivo omologato, rischia la sanzione amministrativa.

Le multe variano da un minimo di 81 fino a un massimo di 361 euro, a cui si aggiunge la decurtazione di 5 punti dalla patente di guida. Se l’infrazione viene commessa entro due anni, scatta il ritiro della patente per un periodo compreso da due settimane a due mesi.

È dunque opportuno che chiunque abbia un bambino con un’età inferiore ai 4 anni, provveda ad aggiornare il proprio seggiolino per auto, con un dispositivo approvato dal decreto amministrativo.

Il governo ha inoltre stanziato un fondo di ben 5 milioni di euro che sarà erogato per gli acquisti idonei, anche prima del 6 marzo, sotto forma di credito d’imposta. Per maggiori informazioni in merito vi consigliamo di consultare il sito del Ministero.

Il dispositivo anti abbandono può essere già integrato in un nuovo seggiolino, il cui costo può però superare svariate centinaia di euro, oppure essere aggiunto a un qualsiasi seggiolino già esistente, soluzione più economica e rivolta a chi ha già un seggiolino che non vuole sostituire.

I nuovi seggiolini anti abbandono

Il seggiolini anti abbandono conformi al decreto devono soddisfare quanto segue:

  • Attivazione automatica ogni volta che il seggiolino viene usato
  • Invio di conferma attivazione al conducente
  • Invio di una notifica o di un allarme ben percepibile tramite segnali visivi o acustici o tramite notifica al proprio smartphone, nel caso in cui l’auto venga chiusa con il bambino a bordo.

Quelli più avanzati possono anche essere dotati di un sistema di comunicazione automatico che invia attraverso rete cellulare messaggi o chiamate ai genitori o alle persone che si prendono cura del bimbo.

Partiamo dalla soluzione più economica, che sarà sicuramente anche la più diffusa perlomeno in un periodo iniziale, in quanto chi ha già un bambino si sarà dotato da tempo di un seggiolino per auto di vecchio tipo, dunque senza dispositivo antiabbandono. In questo caso il costo varia da un minimo di circa 40 euro fino a raggiungere i 100 euro nel caso dei dispositivi più complessi.

Il più acquistato: Tippy Pad Pro + Tippy Fi

Tra i sistemi più apprezzati c’è il Tippy Pad, conforme alla legge 122/2019. Nel caso venga rilevato la presenza del bambino, se l’adulto non torna entro 40 secondi invia subito dei segnali all’applicazione tramite connettività Bluetooth. Se questi vengono ignorati procede invece con un allarme sonoro e l’invio di SMS fino a due numeri che si possono scegliere tramite l’ausilio dell’applicazione dedicata, compatibile sia con iOS che con Android. Ha poi una batteria con una durata dichiarata di quattro anni e a oggi rappresenta una delle soluzioni preferite.

Si attiva in automatico quando rileva il peso del bambino e si spegne quando il bimbo viene prelevato. Potete acquistare il Tippy Pad tramite questo link.

Al Tippy Pad Pro si può anche abbinare il portachiavi Tippy Fi, un pratico accessorio che permette di usare il sistema anche senza smartphone. Il Tippy Fi è infatti un portachiavi Bluetooth che si potrà collegare alle chiavi dell’auto. Quando abbinato a un sistema Tippy Pad, se ci si allontana troppo dall’auto con il bimbo ancora sul seggiolino, inizierà ad avvisare il proprietario con un avviso acustico ad alto volume. Funziona con una batteria dalla durata di 12 mesi. Si può acquistare tramite questo link.

Il più economico: Chicco BebèCare Easy-Tech

In alternativa anche Chicco produce un dispositivo antiabbandono che può essere usato su tutti i seggiolini attualmente disponibili. Il funzionamento è simile a quello del Tippy Pad: se il bambino viene dimenticato, viene inviata una notifica tramite connettività Bluetooth all’applicazione. Nel caso questa venisse ignorata, dopo 40 secondi vengono inviati gli SMS di allarme, fino a un massimo di 15 in maniera gratuita. Successivamente sarà necessario procedere all’acquisto di un nuovo pacchetto con un numero limitato di SMS. Il prezzo di listino è di 39,90 euro, ed è disponibile tramite questo link.

Foppapedretti Babyguard, versatile e facile da usare

Tra le varie alternative c’è anche la soluzione di Foppapedretti. L’azienda ha infatti messo a punto un sistema con sensori integrati che sarà sufficiente posizionare sul fondo del seggiolino e agganciare tramite l’apposito sistema di tenuta. I sensori di pressione rilevano automaticamente il bimbo, e si disattivano quando viene prelevato. Nel caso di dimenticanza, i sensori inviano un segnale di allarme che se ignorato fa partire in automatico gli SMS ai numeri di emergenza. L’applicazione è disponibile gratuitamente sia per dispositivi Android che iOS. Le batterie hanno una durata stimata di quattro anni con un uso medio di 2 ore al giorno. Foppapedretti Babyguard può essere acquistato in versione singola tramite questo link, oppure in bundle con tutti i seggiolini dell’azienda, come nel modello Mydrive oppure sull’Isodinamyk.

Per famiglie numerose: Qshino UnipolSai

Anche il Qshino di Unipolsai ha un funzionamento simile e permette di associare fino a 5 utenti delegati. Risulta dunque una soluzione preferibile per famiglie numerose. La batteria è di tipo CR2450 e può essere facilmente sostituita, mentre il rivestimento è sfoderabile e lavabile, in modo da garantire una corretta igiene anche nel lungo periodo.

Il funzionamento si basa sempre sull’applicazione dedicata, in abbinamento a uno smartphone con connessione Bluetooth. Il dispositivo è in grado di notificare anche quando la batteria sta per esaurirsi, in modo da permettere una tempestiva sostituzione. Il costo è di 69,99 euro e può essere acquistato tramite questo link.

Per chi non usa lo smartphone: iSave Dispositivo Anti abbandono

Infine vale la pena citare il dispositivo antiabbandono iSave, in quanto è uno dei pochi che non richiede l’ausilio di uno smartphone, del Bluetooth o di un’applicazione dedicata. Risulta dunque particolarmente versatile nel caso di uso da persone che non sono particolarmente avvezze alla tecnologia, o per gli anziani. L’utente dovrà solamente procedere all’acquisto di una SIM in grado di effettuare chiamate e inviare SMS, da installare all’interno del box, e poi procedere alla configurazione dei numeri da chiamare in caso di emergenza.

Il box contenente la SIM può essere installato lontano dal bimbo, in modo che il neonato non riceva alcuna radiazione. La centralina permette poi di collegare fino a tre seggiolini contemporaneamente, caratteristica utile per chi ha più bambini. Oltre al costo della SIM, non ci sono poi costi aggiuntivi per il suo funzionamento.

Il listino è di 129,90 euro, ma viene proposto spesso su Amazon con un prezzo di 99,90 euro. Potete consultare la pagina del prodotto tramite questo link.

Soluzione all-in-one: Chicco Oasis UP

La soluzione più costosa è ovviamente preferibile in tutti quei casi in cui i neogenitori debbano acquistare un nuovo seggiolino, sia nel caso si debba cambiare un seggiolino rotto o troppo usurato. In questo caso le alternative non mancano e sono tantissime le aziende che hanno nella loro gamma prodotti almeno un seggiolino che soddisfi i requisiti del decreto salva bebè.

Tra i più economici, con un costo che può variare tra i 120 e i 150 euro, c’è senza dubbio il Chicco Oasis Up, dotato di sistema Bebècare che integra i sensori direttamente nella scocca del seggiolino. Il dispositivo funziona tramite l’applicazione Chicco BebèCare, compatibile sia con dispositivo iOS, ovvero gli iPhone, sia con dispositivi Android.

L’utente dovrà creare un proprio profilo alla prima attivazione e inserire anche i numeri a cui verranno inviati i messaggi di allerta nel caso in cui fosse necessario. Fatto questo passaggio si dovrà poi inquadrare il QR Code stampato sul seggiolino, in modo da abbinarlo e infine bisognerà inserire i dati del bambino, come data di nascita, nome e foto.

Il seggiolino Chicco è adatto per bambini con un peso inferiore ai 6 kg ed è disponibile in diverse colorazioni. Per maggiori informazioni potete consultare questo link.

Con attacchi Isofix: Cybex Sensor Safe

Infine, vale la pena citare i seggiolini Cybex dotati di tecnologia Sensor Safe e pensati per bambini fino a un massimo di 13 kg con un’altezza compresa tra i 45 e gli 87 centimetri.

Sono dotati di attacchi ISOFIX, per un’installazione semplice e sicura sulla propria auto. È disponibile in diverse colorazioni con un prezzo di circa 230 euro. Chi volesse una soluzione di fascia alta può invece optare per il Cybex Gold Sirona S i-Size che supporta bambini fino a 105 centimetri con un peso di 18 kg.