Criptovalute

JP Morgan è la prima banca USA a offrire il trading in criptovalute

Vi abbiamo ripetutamente raccontato l’interesse delle banche commerciali statunitensi, come Morgan Stanley, e dei fondi privati, come quelli Stone Ridge o Soros, per il mercato delle criptovalute. Ora JP Morgan, la più grande tra le banche commerciali statunitensi – tristemente nota per aver contribuito all’avvio della crisi dei subprime del 2008 – ha scelto di offrire ai suoi clienti la possibilità di fare trading in criptovalute.

Come emerso in un rapporto di Business Insider, JP Morgan ha contattato i suoi consulenti per dargli il placet affinché eseguano operazioni di vendita e scambio in criptovalute per i suoi clienti senza vincoli. Una scelta che rende JP Morgan la prima banca commerciale degli Stati Uniti ad aver dato il “via libera” al trading estensivo al trading di criptovalute.

Ph. Marco Verch

La nota inviata ai consulenti li ha istruiti sul prendere ordini su cinque prodotti in criptovalute. Quattro dei prodotti riconducono al gruppo Grayscale Investments: si tratta di Bitcoin Trust, Bitcoin Cash Trust, Ethereum Trust ed Ethereum Classic. Il quinto fondo è il Bitcoin Trust di Osprey Funds. Gli addetti ai lavori riferiscono che la possibilità di trading è offerta a tutti i clienti di JP Morgan che ricorrono ai servizi della banca per la consulenza sugli investimenti.

Sono quindi inclusi i clienti di JP Morgan che utilizzano le applicazioni di trading senza commissioni della banca, i clienti benestanti gestiti dai migliori consulenti e i clienti ricchi serviti dalla stessa banca commerciale. Bisogna sottolineare come i consulenti di JP Morgan possono gestire solo transazioni di criptovalute non richieste: ciò significa che non possono raccomandare prodotti, ma possono fare trading solo in base alle richieste e con le criptovalute selezionate dagli utenti.

Cerchi un’ottima cuffia per la musica e il gaming? La SteelSeries Arctis 7 è una delle migliori cuffie wireless, perfetta per il gaming e adatta anche per l’intrattenimento.