Tecnologia

Modula Milano, lo zaino veramente modulare totalmente italiano

Modula Milano Backpack è uno zaino “made in Italy”, di concezione e costruzione, che esalta il concetto di modularità che abbiamo già visto nel settore delle soluzioni per i cosiddetti “Digital Nomad”. Se cercate uno zaino elegante, che sfrutta materiali tecnici, si trova attualmente – e ancora per pochi giorni – in campagna kickstarter a questo link: Modula Milano Backpack.

Lo abbiamo provato per alcuni giorni, ecco cosa ne pensiamo. Il design è classico, pulito, più simile a quello di brand di moda piuttosto che zaini pensati per geek che cercano una soluzione con mille tasche e taschine. Al contrario, ci sarà uno scompartimento principale che si apre totalmente con una cerniera che corre lungo i tre lati dello zaino, una tasca anteriore e uno scompartimento posteriore in cui inserire un notebook. Le cerniere sono impermeabili e la chiusura della tasca anteriore, magnetica, è molto comoda. Nessuna tasca laterale, superiore o altri piccoli o grandi scompartimenti. Esteticamente sembra più grande di quello che è, probabilmente per via del design, ma in realtà è uno zaino da circa 25 litri.

Arriviamo ora alla peculiarità di questo zaino, cioè la sua modularità che gli permette di essere sempre aggiornato nel tempo, nonché di adattarsi a differenti tipologie d’uso. Se vorrete sfruttare questa caratteristica, dovrete acquistare l’accessorio “Milano Anchor”, un pannello speciale da posizionare sullo schienale dello scompartimento principale, che permetterà di collegare ulteriori moduli. Tra questi sono già disponibili il Milano Everyday Block, una piccola borsa in cui riporre oggetti come cavi, adattatori, pen drive, caricabatteria o altri piccoli oggetti; ovviamente si presa anche come porta trucchi, ad esempio, o porta attrezzi di qualunque genere. Dipende dal tipo di necessità che avete. Un secondo accessorio, il Milano Packing Block, è grosso il doppio rispetto l’everyday block, e permette di immagazzinare oggetti più grandi: una fotocamera, dei contenitori per il pranzo, un cambio vestiti per un viaggio. Essendo borse ampie e senza particolari divisori o altri fronzoli, si prestano agli usi più disparati.

L’ultimo accessorio già disponibile è il “Milano Laptop Organizer”, un modulo da inserire nella tasca posteriore del laptop, che permette di ancorare il computer portatile, un tablet e una serie di accessori, dai cavetti al caricabatterie, pennino o altro ancora. L’idea dietro questo accessorio è la possibilità di arrivare in ufficio e togliere tutto il necessario in una sola mossa, come se fosse un scrivania portatile.

Per rimuovere i singoli moduli è sufficiente un movimento verso l’alto, mentre per ricollegarli basta avvicinarli ai ganci e un “clack” secco vi comunicherà dell’avvenuto aggancio. Il materiale principale di costruzione è la cordura, assieme ad altri tessuti ricercati,  lo zaino (vuoto) è molto leggero e una cerniera permette di estendere la capienza fino ai 35 litri.

Peccato per la mancanza di alcuni piedini nella parte inferiore che potessero proteggere il fondo quando appoggiato per terra o all’esterno, mentre avremmo gradito almeno una tasca laterale per inserire un’ombrello o una bottiglia.

Verdetto

Il concetto di Modula Milano è interessante, poiché in base alle esigenze è possibile utilizzare un solo zaino per differenti situazioni, semplicemente cambiando i moduli. Comoda , di conseguenza, anche la possibilità di estrarre un singolo modulo e portarlo con se. Attualmente gli accessori disponibili sono quelli che possiamo definire “basilari”, mentre altri arriveranno in futuro. Ci immaginiamo, ad esempio, un modulo per trasformarlo in uno zaino fotografico, o magari un modulo per gli appassionati di tecnologia che possa portare un mix di tasche e taschine, di cui sentiamo un po’ la mancanza. Sarà anche possibile espandere lo zaino esteriormente, con moduli da collegare ai lati o  sotto. I produttori ci hanno detto che è stato pensato per evolvere nel tempo e adattarsi a tutte le esigenze.

Non è un zaino che costa poco, sia per l’unicità sia per i materiali e qualità costruttiva. Ma è certamente uno zaino ben fatto, comodo da usare e bello da vedere, a patto che vi piaccia lo stile classico.  Se vi interessa dovreste approfittarne ora che si trova in campagna kickstarter, a questo link: Modula Milano.