Fotografia

Ricoh GR è la compatta con sensore da reflex

Pentax Ricoh annuncia la nuova compatta per amatori della serie GR. Succede alla GR DIGITAL IV (presentata nell'ottobre del 2011) ma, pur ereditando tutti concetti che stanno alla base dei precedenti modelli, si chiama solo GR.  

Il sensore CMOS in formato APS-C da 16,2 Mpixel effettivi è privo di filtro anti-alias per garantire la massima nitidezza, al pari della Nikon A, ed è coadiuvato dal nuovo processore d'immagine GR ENGINE  V che consente di arrivare a 25600 ISO.

 

###old2219###old

L'ottica è un 18,3mm F2.8 equivalente al 28mm del formato 35mm, ottimizzato per garantire prestazioni elevate, in particolar e nitidezza e contrasto, fino  ai  bordi  del  fotogramma; integra a questo scopo due lenti asferiche e un elemento in vetro ad alta rifrazione e bassa dispersione.

L'immagine intera (100ISO, F2.8, 1/500sec, +1,5 EV) mostra uno dei pregi del formato APS-C, vale a dire il controllo sulla profondità di campo. Il crop al 100% immediatamente sottostante rende invece conto del livello di dettaglio ottenibile.  

Pentax dichiara per questa macchina elevate prestazioni, riassumibili in una cadenza di scatto di 4 fps con AF continuo e una messa a fuoco in soli 0,2 secondi. Completissimo, naturalmente, l'elenco dei programmi di scatto e dei formati supportati, tra cui l'originale programma Pentax TAv (priorità di tempi e diaframmi) che ha anticipato la funzione Auto-ISO.

Da segnalare, prima di chiudere, il corpo realizzato in lega di magnesio, al pari delle reflex di fascia alta, che assicura leggerezza e robustezza. Non è ancora stato annunciato il prezzo per l'Italia, ma sul mercato USA verrà venduta al un prezzo di listino di poco inferiore agli 800 dollari.