Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
e-Gov

Sky Online attivo da oggi, parte la competizione streaming

Sky Online si è fatto attendere ma da oggi è finalmente operativo in Italia (skyonline.it), e Tom's Hardware ha avuto la possibilità di testarne in anteprima le qualità. Come abbiamo anticipato un mese fa si tratta di un servizio di streaming sganciato dalla classica offerta satellitare, anche se comunque è attivabile da chiunque, anche dai vecchi abbonati Sky.

È un concorrente di Infinity, analogo servizio di Mediaset che secondo voci di corridoio ha avuto diversi problemi tecnici dal debutto e pare anche poche migliaia di iscritti. Sky punta a fare di meglio e di più con 22 mila utenti preregistrati, ovvero persone che hanno dimostrato interesse nel servizio. Streaming vuol dire fruizione di contenuti video, nello specifico film, telefilm ed eventi sportivi, in tempo reale. In pratica dopo essersi "abbonati" – con carta di credito, Paypal e carte ricaricabili – si sceglie ciò che più aggrada e grazie al player, cliccando su un tasto si procede con la riproduzione. L'infrastruttura è basata su Microsoft Silverlight.

Ovviamente la qualità della propria connessione Internet è caratterizzante: secondo Sky una 1,5 megabit dovrebbe essere sufficiente (la soglia minima è la metà), ma è consigliata una 2 megabit. Sul sito internet skyonline.it trovate un test che vi permette di verificare se la vostra connessione è all'altezza. Nel nostro caso, come vedete nella schermata, abbiamo una connessione che ci permette di godere dei contenuti con "qualità ottima".

Già, la qualità. La risoluzione purtroppo è standard (SD), non HD, quindi simile a quelle che vediamo nel trasmissioni del digitale terrestre. Sky ha previsto anche una cosiddetta "modalità ridotta" per chi ha una connessione ballerina, o semplicemente per chi desidera ridurre ai minimi termini la quantità di dati scaricati, a patto di cedere il passo sulla qualità. Sky Online è infatti accessibile anche in mobilità e la principale preoccupazione del broadcaster riguarda gli abbonamenti 3G/LTE, che spesso sono limitati a 1 gigabyte. La visione di un film comporta infatti il download di 1 gigabyte di dati, quindi Sky sta trattando con operatori mobile e ADSL alla ricerca di accordi che consentano di non far pesare i dati scaricati dal servizio sugli abbonamenti.

Per accedere a Sky Online bisogna disporre di una Smart TV Samsung modelli 2012 e 2013, un tablet, PC oppure una console. Ci sono però delle specifiche da rispettare: il servizio è compatibile con PC equipaggiati con sistema operativo XP, Vista, 7, 8.1; Mac con sistema operativo 10.7, 10.8, 10.9. Per la visione bisogna usare Internet Explorer dalla versione 9, Google Chrome, Mozilla Firefox e Safari (solo su Mac, non su PC con sistema operativo Windows).

Sul fronte dei tablet il supporto è limitato al mondo Apple e Samsung: iPad 2, 3, 4, mini, Air con iOS 6 e 7 tramite App Sky Online; Tablet Samsung Android (Samsung Galaxy Tab 3 10.1 pollici, Samsung Galaxy Tab 3 8 pollici, Samsung Galaxy Tab 2 10.1 pollici, Samsung Galaxy Note Tab 10.1 pollici). Per quanto riguarda il mondo delle console, PS4 e PS3 guadagneranno l'app a partire dal nove aprile mentre prima delle vacanze arriverà anche l'applicazione per Xbox One.

Sky Online sarà visibile attraverso la chiavetta Chromecast di Google? Al tal proposito l'azienda satellitare afferma di essere al "lavoro con il team di Chromecast per rendere il servizio disponibile nel prossimo futuro", quindi anche in questo caso aspettatevi novità prima dell'estate.

I programmi di Sky Online non sono visibili su iPad sottoposti a jailbreak e tablet Android modificati attraverso attività di rooting, inoltre non è possibile vedere i contenuti su più dispositivi. All'account Sky Online si possono associare fino a tre dispositivi, con la possibilità di sostituire un dispositivo al mese. Sul proprio sito Sky afferma che "non è possibile collegare iPad o PC alla televisione di casa con cavi HDMI out o VGA, a causa di alcune restrizioni che Sky ha da parte dei detentori dei diritti dei programmi", ma in verità funziona.

La libraria on demand comprende gli ultimi film, stagioni complete delle ultime serie americane, sport online, Formula 1, MotoGP, Champions League, Europa League e i Mondiali 2014. L'offerta è così articolata: ci sono i cosiddetti "Ticket mensili" e i "Ticket singoli eventi". A un prezzo di 19,90 euro si ha accesso, per un mese, all'offerta Cinema con oltre 500 film on demand con 10 nuovi film a settimana, oltre a 8 canali Sky Cinema e Sky TG24. Fate attenzione perché sul sito è scritto chiaramente, ma è bene sottolinearlo, che è possibile "disattivare il rinnovo automatico in ogni momento, fino a 24 ore prima dalla scadenza del periodo di visione".

C'è anche il Ticket mensile relativo alle Serie TV, a un prezzo di 9,90 euro. Permette di vedere circa 30 Serie TV, "con gli ultimi episodi delle Serie TV americane del momento e interi cofanetti per non perdersi neanche un episodio", sottolinea Sky. Nell'offerta anche tre canali dedicati alle Serie TV (Fox, Fox Life, Fox Crime) e Sky TG24. Anche in questo caso vale la regola del rinnovo automatico.

In questo momento c'è però una promozione: accesso illimitato per 7 giorni a tutti i programmi dei ticket Cinema e Serie TV per un solo euro. Sul sito c'è inoltre una pagina dedicata ad altre promozioni. Ad esempio se decidete di attivare contemporaneamente sia il Ticket Cinema che il Ticket Serie TV potrete averli entrambi 24,80 euro al mese invece di 29,80 euro al mese.

Il Ticket singoli eventi riguarda lo sport: UEFA Champions League, UEFA Europa League, Formula 1, MotoGP, Mondiali FIFA 2014, Bundesliga e tanti altri eventi di tennis, rugby e golf. A prezzi variabili – per esempio il weekend di MotoGP a Austin costa 15 euro – si ha accesso a eventi in diretta, pagando partita per partita nel caso del calcio, o effettuando acquisti per eventi multi-giorno.

Sky Online è l'omologo italiano dell'inglese NowTv (by Sky), che da luglio 2013 ha guadagnato anche la Now TV Box, un dispositivo che consente di trasformare ogni televisore in una Smart TV. Non vanta il supporto di tutte le applicazioni disponibili sul mercato Android o iOS, ma essendo realizzato da Roku vi è una selezione dei suoi canali, ovviamente l'offerta Sky Online e contenuti di BBC iPlayer, Demand 5, Spotify e Sky News.

###old2907###old

Non è da escludere che una soluzione di questo genere venga replicata anche nel nostro paese, d'altronde Sky Italia investe 100 milioni di euro in tecnologia, quindi è pronta ad abbracciare nuovi e mezzi e modalità tramite cui diffondere i propri servizi. Nella nostra prova oggi a Milano abbiamo ricavato prime impressioni positive: la qualità è buona e l'interfaccia è molto fluida e semplice, tuttavia eravamo all'interno di un ambiente "controllato", con un'ottima connettività. Per questo ci riserviamo di provare il servizio nei prossimi giorni con connessioni casalinghe, più aderenti alla realtà d'uso dei nostri lettori.

Un ultimo dettaglio riguarda i prezzi. Sky afferma che i listini sono legati "al pacchetto di contenuti che offrono", ovvero le ultime novità in fatto di cinema e serie TV. Al momento non si dicono disposti ad abbassare le tariffe, ma sul lungo periodo – e in base alla risposta degli utenti – potrebbero intervenire.