e-Gov

Spotify ha 10 milioni di abbonati, la musica è cambiata

Spotify ha tagliato il traguardo dei 10 milioni di abbonati, con più di 40 milioni di utenti attivi, in 56 paesi in tutto il mondo. "Il nostro anno è stato fantastico: abbiamo esteso la nostra presenza da 20 a 56 mercati, dando a più persone in tutto il mondo la possibilità di ascoltare musica in streaming. Dieci milioni di abbonati rappresentano un grande traguardo non solo per Spotify, ma anche per l'industria musicale", dichiara Daniel Ek, CEO e fondatore di Spotify.

Sembra ieri – per molti è ancora così – che riempivamo hard disk di musica in formato MP3, perché tutti (inutile negarlo) qualche canzone dai circuiti P2P l'abbiamo scaricata. I tempi sono cambiati e la fruizione freemium ha preso il sopravvento. Spotify, nato nel 2008 in Svezia, è arrivato in Italia nel febbraio 2013 in concomitanza con il Festival di Sanremo. Dalla fondazione gli utenti hanno creato complessivamente più di 1,5 miliardi di playlist, mentre ne vengono create o aggiornate oltre 5 milioni ogni giorno. Finora Spotify ha conferito più di un miliardo di dollari ai titolari dei diritti d'autore.

L'artista più ascoltato di tutti i tempi è il rapper Eminem, mentre Rihanna è la regina tra le voci femminili. David Guetta si posiziona al secondo posto tra gli artisti maschili, mentre è Katy Perry a seguire Rihanna nella classifica femminile. Il brano più ascoltato è "Wake Me Up" di Avicii con più di 235 milioni di streaming, mentre David Guetta conta oltre 5 milioni di follower.