e-Gov

Tecnologia anti-falsari nei prodotti Adobe

Adobe Systems, produttore di alcuni dei più conosciuti software di grafica,
ha ammesso nelle scorse ore che nei propri programmi da qualche tempo trova
posto una tecnologia classificata, un sistema di cui ben poco si sa ma che sarebbe
pensato per contrastare l’attività dei falsari.

Senza dare molta enfasi alla cosa e sottraendosi alle legittime domande dei
giornalisti, Adobe si è limitata a spiegare che il tentativo di creare
banconote false di alcune valute porta alla visualizzazione di un messaggio
di avvertimento che di fatto impedisce la realizzazione dei falsi.

Non è chiaro, evidentemente, quali siano gli strumenti utilizzati per
ottenere questo risultato né fino a che punto i programmi di grafica
Adobe, come il celeberrimo Photoshop, siano utilizzati dai falsari. Di certo
è possibile che siano software che potrebbero aiutare questi ultimi a
superare alcuni dei molti ostacoli che le banconote di nuova generazione pongono
contro i falsi: filigrana, filo di sicurezza, strisce olografiche o iridescenti
e via dicendo. Del sistema si sa solo che è stato realizzato dal Central
Bank Counterfeit Deterrence Group, che riunisce 27 banche centrali europee,
degli USA, del Canada e del Giappone.