Tom's Hardware Italia
Sicurezza

Zuckerberg, profili social bucati: la password era la stessa

Gli account social di Mark Zuckerberg su Twitter, LinkedIn e Pinterest sono finiti, per breve tempo, in mano a un gruppo di hacker.

Un gruppo di hacker si è impossessato per un breve periodo di tempo degli account Instagram, Twitter, LinkedIn e Pinterest di Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook.

Secondo il team, noto con il nickname OurMine (Arabia Saudita), l'intrusione sarebbe stata molto semplice: Zuckerberg avrebbe usato la stessa password per più servizi. Tale password sarebbe stata recuperata in un database con i dettagli di oltre 100 milioni di account LinkedIn, sottratto al social network nel 2012

mark zuckerberg twitter hack

Una volta entrati negli account di Zuckerberg, gli hacker si sono divertiti a scrivere su Twitter, mentre il nome dell'account Pinterest è stato modificato in "Hacked By OurMine Team". Per quanto riguarda il profilo Instagram, malgrado gli hacker affermino di esserne entrati in possesso, in casa Facebook hanno negato l'intrusione. "Non è stato fatto l'accesso a nessuno dei sistemi Facebook o account. Gli account interessati sono stati resi di nuovo sicuri". Zuckerberg non usava il suo account Twitter da quattro anni.

mark zuckerberg pinterest hack

È paradossale che uno sviluppatore d'alto profilo, nonché fondatore e CEO di una delle principali aziende hi-tech al mondo, abbia perso il controllo sui propri profili social per il banale uso della password su più servizi, una delle cose che bisogna assolutamente evitare. Ci si aspetterebbe maggiore attenzione alla sicurezza da parte di Zuckerberg, il volto pubblico di un'azienda che raccoglie dati su oltre 1 miliardo e mezzo di persone.

Kaspersky Lab Internet Security 2016 Kaspersky Lab Internet Security 2016