Ibride e Elettriche

Auto elettriche: i 10 modelli più venduti in Italia al momento

La recente introduzione dei numerosi incentivi all’acquisto da parte di Governo e regioni ha favorito la vendita delle vetture a zero emissioni. Un recente rapporto dedicato al primo trimestre del 2021 ha evidenziato come siano state acquistate da parte degli italiani più di 13mila auto elettriche; si tratta di un risultato decisamente di rilievo per il settore che permette di superare la quota di veicoli a metano presenti su strada. L’attuale volume di auto elettriche circolanti si attesta al 3%, 0,4% in più del metano secondo Unrae.

Sebbene il valore possa sembrare ancora piuttosto risicato, ricordiamo che nel 2019 le auto elettriche erano meno dello 0,2% in tutta la Penisola. Ma quali sono le vetture a zero emissioni più acquistate dagli italiani?

Decima – Volkswagen ID.3: rappresenta la prima vera proposta elettrica del produttore di Wolfsburg. Progettata sull’innovativa piattaforma modulare MEB, ha raggiunto più di 440 immatricolazioni nel primo trimestre del 2021 di cui 270 solo nel mese di marzo. Due le motorizzazioni acquistabili, 150 e 204 Cv, numerose le varianti disponibili per la capienza della batteria: 45, 58 e 77 kWh capaci rispettivamente di offrire dai 350 ai 544 km di autonomia.

Nona – Hyundai Kona Electric: è una B-Suv coreana, di recente aggiornata, che ha registrato 442 immatricolazioni da gennaio a marzo, di cui 217 lo scorso mese. La vettura è proposta con motori da 136 e 204 Cv, potenze simili ad ID.3, mentre le batterie sono da 39 e 64 kWh, per autonomie dichiarate di 305 e 484 km.

Ottava – Opel Corsa-e: progettata sulla piattaforma CMP del gruppo PSA (oggi Stellantis), ha ottenuto 560 consegne nel primo trimestre del 2021. L’auto adotta un motore da 136 Cv (utilizzabile anche dai neopatentati), abbinato a una batteria da 50 kWh, per un’autonomia dichiarata di 337 km.

Settima – Peugeot e-2008: scelta da 585 clienti da gennaio a marzo 2021, è costruita anche lei sulla piattaforma CMP di PSA e dotata di un power train identico a quello di Corsa-e. L’unica differenza riguarda nell’autonomia che, complici le dimensioni maggiori, cala leggermente a 320 km.

Sesta – Peugeot e-208: vincitrice del premio “Auto dell’anno 2020” ha ottenuto 758 immatricolazioni, di cui 381 a marzo. Estetica a parte, la vettura ricalca al millesimo le caratteristiche di Opel Corsa-e dalla quale eredita motore e trasmissione.

Quinta – Renault Twingo Electric: si tratta di una city-car estremamente compatta e scelta da più di 1.200 clienti. Il suo propulsore eroga 82 Cv ed è alimentato da una batteria da 22 kWh. L’autonomia dichiarata è di 190 km, ma come abbiamo misurato nella nostra prova tende a limitarsi ad un massimo di circa 150 km.

Quarta – Renault Zoe: rappresenta l’auto elettrica più venduta in Italia nel 2020 con oltre 5.400 immatricolazioni e circa 1.200 nei primi tre mesi del 2021. Due le varianti disponibili, da 109 e 136 Cv, entrambe abbinate a una batteria da 52 kWh, che consente di coprire, rispettivamente, 395 e 386 km nel ciclo WLTP.

Terza – Tesla Model 3: si tratta della berlina elettrica più compatta di Palo Alto e ha ottenuto 1.600 immatricolazioni nel primo trimestre. Disponibile nelle varianti Standard Range, da 53 kWh, e Performance, da 79 kWh, rappresenta al momento una delle soluzioni più prestazionali e ad alta percorrenza presenti sul mercato. Mentre la variante SR, analizzata anche da noi, si ferma a 440 km, la versione Performance può sfiorare i 600 km.

Seconda – Smart EQ fortwo: da sempre regina indiscussa delle metropoli, ora è finalmente disponibile anche con motorizzazioni green. Compatibile anche per i neopatentati, Smart EQ eroga 82 Cv che permettono una percorrenza massima dichiarata di circa 140 km.

Prima – Fiat 500 elettrica: con oltre 2.000 immatricolazioni, la piccola elettrica di Torino guadagna la prima posizione in questa breve ed iniziale classifica. Disponibile nelle varianti di carrozzeria tre porte, 3+1 e cabrio, Fiat 500 elettrica è acquistabile con propulsore da 95 oppure 118 Cv. Due motorizzazioni compatibili anche per i neopatentati e che consentono una percorrenza media nell’ordine dei 300 km. Nel corso delle prossime settimane pubblicheremo anche la nostra prova, quindi vi consigliamo di restare sintonizzati!