Ibride e Elettriche

Tesla Model S e Model X, un secondo richiamo per gli airbag difettosi

Un’indagine condotta da un fornitore di componenti messicano di Tesla, ha rivelato che i meccanismi di incisione adottati durante l’apertura dell’airbag installato nelle portiere potrebbe portare ad una lacerazione, prematura, dell’airbag stesso e renderlo inefficace. Un nuovo richiamo è stato pertanto emesso dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) e le vetture interessate sarebbero quelle prodotte tra il 29 giugno 2021 e l’8 settembre 2021.

Come misura precauzionale, Tesla ha annunciato che richiamerà le Model S 2021 prodotte tra il 21 giugno 2021 e il 29 settembre 2021, nonché le Model X 2021 costruite tra il 3 settembre 2021 e il 23 settembre 2021; in totale i veicoli coinvolti dovrebbero essere poco meno di 8.000 unità. Tesla risolverà il problema semplicemente sostituendo l’airbag del conducente su tutti i veicoli interessati; la sostituzione presenta un nuovo design che introduce un rinforzo nel tessuto del cuscino dove potrebbe verificarsi lo strappo.

Tutti i negozi e i centri di assistenza Tesla sono stati informati del richiamo entro il 10 novembre, mentre i proprietari riceveranno una notifica via e-mail il 7 gennaio 2022. Questo richiamo arriva solo un paio di settimane dopo che quasi 12.000 modelli (Model S, Model 3, Model Y e Model X) sono stati richiamati a causa di un errore di comunicazione del software che potrebbe causare un falso avviso di collisione frontale e un falso evento di frenata di emergenza automatica.