Manager

Da EOS una soluzione per la produzione AM industriale

EOS, fornitore di tecnologie per la stampa 3D industriale di metalli e polimeri, ha presentato i sistemi e le soluzioni più recenti dell’azienda presso l’International Manufacturing Technology Show (IMTS) in corso a Chicago.

Per l’occasione EOS ha anche lanciato il suo nuovo sistema EOS M 300-4, che fa parte della più ampia piattaforma di stampa 3D modulare EOS M 300 per materiali metallici per la produzione Additive Manufacturing (AM) industriale digitale.

EOS M 300-4, in pratica, espande il portfolio di sistemi DMLS (Direct Metal Laser Sintering) dell’azienda, tra cui il diffuso sistema EOS M 290.

La serie EOS M 300 è nello specifico una piattaforma predisposta per l’automazione, configurabile, scalabile e dotata di funzioni di sicurezza.

Fornisce un volume di costruzione di 300 x 300 x 400 mm ed è utilizzabile, ha osservato EOS, per un’ampia varietà di applicazioni, ad esempio nel settore aerospaziale, industriale, medico, degli utensili e automotive.

SMALL   EOS System EOS M 300 4 rightview HighRes

Ampie le possibilità di scelta. E’ possibile scegliere tra diverse soluzioni: uno, due o quattro laser, configurazioni laser multipotenza (400 o 1.000 watt), messa a fuoco fissa o variabile, diversi tipi di sistemi di rivestimento, strategie di esposizione nuove e migliorate, gestione delle parti (manuale o automatizzata), opzioni di monitoraggio e tre diversi sistemi di fissaggio (3R, Delphin, Erowa).

E’ possibile anche scegliere fra due opzioni di dosaggio delle polveri per realizzare lavori di costruzione senza rifornimento: il dosaggio dal basso verso l’alto (per operare in modo indipendente dalla distribuzione delle dimensioni delle particelle del materiale) e il dosaggio automatizzato dall’alto, per una soluzione a ciclo chiuso.

“Con la sua configurazione modulare e il suo concept scalabile e flessibile, la nuova linea di sistemi è chiaramente destinata a soddisfare i requisiti dei clienti più esigenti per la produzione AM. È focalizzata sulla produttività, assicura i costi per pezzo più bassi ed è stata sviluppata per l’automazione e l’integrazione (del software) negli impianti di produzione attuali e futuri”, ha commentato Tobias Abeln, Chief Technical Officer di EOS.

A livello funzionale i sistemi della serie EOS M 300 sono dotati di soluzioni software per i diversi passaggi del processo di Additive Manufacturing, dalla preparazione dei dati di progettazione CAD e dei processi di produzione al controllo qualità.

Di conseguenza, ha evidenziato EOS; includeranno le piattaforme software dell’azienda EOSPRINT 2, EOSTATE ed EOSCONNECT (disponibile a breve), utilizzabili rispettivamente per la preparazione, la produzione e il monitoraggio dei processi.