Software & Hardware

TP-Link presenta Omada SDN: soluzione professionale per le PMI

TP-Link ha presentato a livello globale Omada SDN, una soluzione professionale pensata per le piccole e medie imprese, che integra Gateway (SafeStream by Omada), Switch (JetStream by Omada), e Access Point Wi-Fi 5 e Wi-Fi 6 in una Rete Software Defined, nella quale tutti i dispositivi sono controllati da un’unica piattaforma con accesso in Cloud.

Il cliente può scegliere tra tre differenti approcci: on-permises, hybrid-cloud o full-cloud. La gestione avviene tramite un nuovo portale che è stato rinnovato sia nell’interfaccia grafica che nelle funzionalità e disponibile attraverso l’aggiornamento del Controller Omada.

«TP-Link Omada SDN fornisce connessioni wireless veloci e affidabili tramite Access Point professionali sia Wi-Fi 5 che Wi-Fi 6, e connessioni cablate 10GE, 2.5GE e GE per adattarsi ad applicazioni in scenari differenti, come per esempio in strutture dedicate all’ospitalità, all’istruzione, alla sanità, in negozi, uffici e molto altro» spiega l’azienda.

«Le reti aziendali tradizionali con una topologia di rete complessa richiedono che i dispositivi siano configurati più volte e singolarmente. Le informazioni sono distribuite tra diversi device ed è difficile per gli amministratori comprendere rapidamente lo stato generale del network. Inoltre, in reti strutturate in questo modo, non è semplice riadattare l’infrastruttura IT quando necessita di essere ampliata, con ingenti sprechi di tempo e esigenze di una manutenzione continua. La soluzione Omada SDN (Software Defined Networking) supera questi ostacoli».

OMADA SDN

Nella pratica, Omada SDN permette la gestione automatica in batch dei dispositivi di rete tramite controller centralizzato. Inoltre, grazie ad una tipologia scalabile e una configurazione chiara dei dispositivi, l’infrastruttura di rete risulta flessibile e di veloce installazione, con costi di mantenimento che si promettono essere contenuti.

La gestione centralizzata in cloud permette l’accesso da remoto a tutti i dispositivi che compongono il network, come access point, switch e gateway, così da avere sempre sotto controllo l’intera infrastruttura, per agire in maniera tempestiva in caso sia necessario un intervento tecnico e visualizzare le statistiche relative al traffico dati.

A seconda delle esigenze e delle caratteristiche del network, si può contare su tre differenti tipologie di controller: Software Controller Hybrid-Cloud, con una gestione fino a 1.500 device; Hardware Controller Hybrid-Cloud, con gestione fino a 500 device; Cloud-based Controller Full-Cloud, con gestione di un numero illimitato di device.

Peraltro, il sistema Omada soddisfa le esigenze di connettività in svariati ambiti in cui è necessaria una rete wireless di livello professionale, permettendo anche l’applicazione delle tecnologie di rete più innovative come il Mesh, il protocollo di sicurezza WPA3, la possibilità di creare reti Guest con accesso tramite Captive Portal personalizzato e ad altre funzioni avanzate.

Particolarmente interessante è la funzionalità “Omada zero-touch”, con cui implementare e configurare da remoto reti multi-sito, quindi senza la necessità di inviare un tecnico in loco. La possibilità di intervenire sulle configurazioni di rete da remoto, sul cloud, assicura un supporto puntuale per la corretta realizzazione dell’infrastruttura e costi inferiori.

Vale la pena specificare che TP-Link Omada separa i dati di gestione della rete da quelli degli utenti, senza che il traffico di questi ultimi passi attraverso il cloud, garantendo una migliore protezione della privacy. «Siamo molto orgogliosi di presentare la nuova Omada SDN, una soluzione cloud end-to-end dedicata al networking business» ha dichiarato Pingji Li, GM del Network Business Department di TP-Link. «Con questa architettura puntiamo a semplificare la gestione della rete e a contribuire alla realizzazione di infrastrutture wireless e networking più efficienti, affidabili e sicure per applicazioni business».

La nuova gamma prodotti e la piattaforma di gestione Full-Cloud saranno disponibili in Italia a partire da settembre 2020. La nuova interfaccia di gestione della rete è invece disponibile tramite aggiornamento del controller Omada.

TP-Link ha previsto un ricco programma di formazione dedicato ai partner, che si svilupperà per tutta la seconda parte dell’anno al fine di introdurre le varie funzionalità e i vantaggi della nuova soluzione Omada SDN. Il primo appuntamento è il webinar in programma giovedì 9 luglio alle 11.00. Per iscriversi cliccare qui.