Cinema e Serie TV

Aladdin, il live action Disney si rivela nelle prime immagini. Intanto Will Smith smorza le polemiche: sarà blu

Se avete amato il classico del 1992 della Disney, Aladdin, non potete non fremere all’idea del live action che presto vedrà la luce, diretto tra l’altro da un nome che è una garanzia di film spettacolare e divertente assieme, senza rinunciare alla profondità: sua maestà Guy Ritchie, la mano dietro alla saga di Sherlock Holmes e ad alcuni instant classic a cavallo dei primi anni 2000 come Lock & Stock e Snatch.

Il film Disney arriverà nelle sale solo il 22 maggio del 2019, per cui è normale che, nonostante le riprese siano terminate da qualche tempo, solo ora sia iniziata la campagna di hype che ci accompagnerà fino all’uscita del film.

Prima con la pubblicazione del primo teaser e ora con alcune foto che ci mostrano sul set i personaggi principali, Naomi Scott nei panni della principessa Jasmine, Mena Assoud in quelli di Aladdin e Marwan Kenzari in quelli del malvagio Jafar.

A far subito polemizzare i fan però è stata la foto che ritrarre Will Smith nei panni del Genio della lampada. Il motivo? Semplice, perché appariva del suo colore anziché blu, una trasgressione del canone inaccettabile per molti a quanto pare.

aladdin_live_action

Ebbene ci ha pensato lo stesso Smith, tramite il proprio account Twitter, a sedare le polemiche sul nascere. Tranquilli, nel film sarà blu e in computer graphic. Che poi, a ben pensarci, era anche abbastanza facile da intuire: le foto sono prese dal set, mentre gli effetti vengono applicati in post-produzione, come faceva Will Smith ad apparire blu sin dalle foto di scena? Misteri del fandom.

A maggio manca ancora tanto, che ne dite di riempire l’attesa con l’Edizione con Contenuti Speciali Musicali di Aladdin?