Libri e Fumetti

Dragonero 2021: una morte eccellente e un nuovo incontro con Zagor

Attraverso il post sul sito ufficiale della Sergio Bonelli Editore, il curatore della testata Luca Barbieri ha fornito una prima panoramica sul 2021 di Dragonero fra ritorni eccellenti e un nuovo incontro con Zagor lungo il filo conduttore della ribellione contro l’Impero visto che dopo lunghi mesi passati a organizzare le proprie sparute fila e a procurarsi il necessario (armi, cibo, cavalli, rifugi sicuri), i ribelli sono pronti a colpire duramente il proprio avversario, affondando la lama ben dentro il suo cuore. Ma non sarà facile.

Foto generiche

Dragonero 2021: si inizia con una morte eccellente

A gennaio si parte subito con Stefano Vietti, coadiuvato ai disegni da un trio di grandi artisti composto da Emanuele Gizzi, Fabrizio Galliccia e Fabio Babich, per una storia tesa e ricca d’azione con protagonista Roney. Ian e compagni vibrano il primo colpo, con un’audace incursione nella fortezza di Dunmon, un luogo apparentemente inaccessibile dove viene conservato il tesoro imperiale. A scrivere questa storia tesa e ricca d’azione

Seguiranno Luca Enoch (testi) e Salvatore Porcaro (disegni) per un albo in cui riserveranno al crudele nemico una nuova sorpresa: grazie a una missione segreta nell’impervio luogo dove nidificano le viverne, i ribelli potranno mettere le proprie mani sulle “ali” necessarie ad assicurar loro il dominio dei cieli erondariani.

Foto generiche

A marzo Roney e Leario dimostrano che hanno buone carte da giocare con una storia intensa e drammatica, nella quale la morte toccherà con le proprie gelide dita uno dei personaggi principali della saga di Dragonero. Si preannuncia quindi una morte eccellente?

Dragonero 2021, in primavera

A metà anno, in concomitanza con la primavera, torna l’ex-copertinista della serie Giuseppe Matteoni, con una storia cupa e oscura scritta appositamente per lui da Stefano Vietti: antagonista di Dragonero è un demone la cui abilità nel combattimento non conosce (quasi) rivali. Come se la caverà Ian? Inoltrei i primi mesi della ribellione saranno raccontati attraverso la consueta formula “Old Man Gmor racconta” in cui scopriremo come dalle prime mosse (anche avventate) dei ribelli si è passati ad una più saggia e sicura clandestinità con una più proficua guerriglia.

A giugno tornerà anche lo stesso curatore della serie, Luca Barbieri, in coppia con Alessandro Bignamini (già visti insieme ne “L’urlo della carne”) per una storia cruda e violenta, che conduce Dragonero in un limbo infernale, dove si ritrova faccia a faccia con un vecchio nemico. L’insolita ambientazione della storia, nel profondo cuore dei Regni Meridionali, consente di approfondire anche il misterioso passato di un importante membro della ribellione, Aleen, e fa luce sull’origine delle sue miracolose asce.

Dragonero 2021, in estate

L’estate sarà il teatro del nuovo incontro fra Dragonero e Zagor (ricordiamo che quest’anno lo Spirito con la Scure compie i suoi primi 60 anni). Il nuovo incontro avverrà nello speciale estivo, a colori, e questa volta sarà Zagor a compiere una lunga trasferta nell’Erondàr. La speciale avventura sarà sceneggiata da Luca Enoch con matite di Gianluigi Gregorini.

L’estate riserverà inoltre un’ulteriore, gustosa chicca… di cui però non sono stati rivelati i dettagli.

Dragonero 2021, in autunno

È definito “di fuoco” l’autunno di Dragonero con Luca Enoch che prepara la strada a Stefano Vietti conManolo Morrone e Antonella Platano alle matite. Il 2021 infine terminerà con una storia doppia definita “imperdibile” che svelerà alcuni misteri rimasti da anni insoluti e che vedrà protagonista assoluto Alben.

A dicembre poi Luca Enoch scriverà una storia speciale con protagonista… Ecuba!

Nessuna menzione invece per la collana Senzanima.

Acquista Dragonero – Le Origini.