Cinema e Serie TV

È morta Diana Rigg – Olenna Tyrell ne Il Trono di Spade

Nel pomeriggio di ieri è arrivata una triste notizia per i fan de Il Trono di Spade e più in generale per tutti gli appassionati soprattutto di televisione britannica. Si è spenta infatti a 82 anni, Diana Rigg che ha recentemente interpretato Olenna Tyrell, con ironia e perspicacia, ne Il Trono di Spade.

All’attrice era stato diagnosticato un tumore lo scorso marzo le cui complicazioni pare abbiamo portato alla morte anche se la causa ufficiale non è stata rivelata.

Diana Rigg è stata una vera istituzione della televisione inglese avendo recitato dal 1965 al 1968 nel ruolo di Emma Peel in Agente Speciale (Avengers in originale) che le valsero due nomination agli Emmy nel 1967 e nel 1968. Questo ruolo le valse un BAFTA alla carriera che, in maniera molto elegante, dedicò e divise con Linda Thorson, Honor Blackman e Joanna Lumley ovvero le altre attrici che interpretarono Emma Peele nella serie al fianco di Patrick Macnee ovvero John Steed.

Foto generiche

Nel 1969 la Rigg fu una bond-girl interpretando Teresa “Tracy” Draco in Agente 007 – Al servizio segreto di Sua Maestà al fianco di George Lazenby (nei panni di James Bond) e Telly Savalas.

Un’altra nomination agli Emmy arriva nel 1975 per In This House of Brede e nel 2002 per Victoria & Albert (serie incentrata sulla figura della Regina Vittoria). La vittoria avviene però nel 1997 con il ruolo di Rebecca in Mrs. Danvers.

Molto attiva anche a Broadway. Le sue produzioni più importanti furono Abelard and Heloise, The Misanthrope e Medea che le valse nel 1994 un Tony Award.

È apparsa anche in un episodio della settimana stagione del Doctor Who.

Il Trono di Spade – la serie prequel

Girato prevalentemente in Irlanda del Nord, “The Long Night” (questo il titolo provvisorio del prequel de Il Trono di Spade), ha concluso le riprese dell’episodio pilota. Lo comunica il Presidente della Programmazione HBO Casey Bloys che durante una sessione del presstour dei Television Critics Association (CTA), ha speso parole entusiaste su ciò che ha visto: “Le riprese si sono concluse” rilanciando con orgoglio, “E ciò che ho avuto modo di ammirare fino ad ora, sembra davvero bello, il cast coinvolto è fenomentale.”

Ma di cosa parlerà il prequel di Game of Thrones? Lo stesso Bloys a riguardo ha risposto: “A questo punto della produzione, non ho altro da aggiungere… ma a breve, dovrebbero trapelare nuove informazioni.” Tutto ciò che sappiamo in merito all’ambientazione e ai suoi protagonisti lo dobbiamo all’autore dei romanzi originali a cui la serie madre si è ispirata, George R.R. Martin. Il prolifico autore (ricordiamo che la creatività di Martin ormai spazia dai libri alla TV, fino a toccare anche anche cinema e videogames) aveva infatti dichiarato: “Oggi abbiamo raccontato dei Sette Regni di Westeros, perché erano sette i regni al tempo della conquista di Aegon, tuttavia se torni più indietro nel tempo scoprirai che ce n’erano nove, e prima ancora dodici… e molto, molto prima c’erano un centinaio di regni -alcuni dei quali, davvero piccoli- ed è questa l’era che racconteremo.” E se siete appassionati di fantasy, preparatevi ad un mondo dove la scintilla della magia è più luminosa che mai: “Non solo draghi, anche tanti, tantissimi metalupi, mammuth… e ovviamente gli Estranei. Era un’altra età, e gli uomini erano solo una delle tante creature che popolavano questo mondo.”