Cinema e Serie TV

Warner Bros licenzia Johnny Depp da Animali Fantastici

Johnny Depp non sarà più protagonista della serie cinematografica Animali Fantastici, la notizia è stata annunciata dall’attore con una lettera ai propri fan. Johnny Depp, 57 anni, ha rilasciato una dichiarazione sul suo account Instagram, sostenendo che la Warner Bros., lo studio produttore del film appartenente alla saga di Harry Potter, ha chiesto le sue dimissioni “alla luce dei recenti eventi.”

Warner Bros licenzia Johnny Deep

In primo luogo, vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno donato il loro sostegno e la loro lealtà. Sono stato onorato e commosso dai vostri molti messaggi di amore e preoccupazione, in particolare negli ultimi giorni. Vorrei farvi sapere che la Warner Bros. mi ha chiesto di dimettermi. dal mio ruolo di Grindelwald in Animali Fantastici e ho rispettato e accettato questa richiesta.

Secondo un’inchiesta di USA TODAY (che potete leggere a questo link), che ha contattato Warner Bros. e il rappresentante di Johnny Depp per un commento, è emerso che, Lunedì 2 Novembre, dopo una lunga battaglia legale, un giudice del Regno Unito ha stabilito che l’articolo del 2018, pubblicato sul tabloid The Sun, che accusava l’attore di aver picchiato e maltrattato la moglie, non è stato diffamatorio. L’attore vincitore dell’Academy Award ha dichiarato di stare progettando di appellarsi alla sentenza per quanto riguarda il suo caso di diffamazione. Nella sua dichiarazione Johnny Depp ha scritto:

Infine, vorrei dire questo. La sentenza surreale della corte nel Regno Unito. non cambierà la mia lotta per dire la verità e confermo che ho intenzione di fare appello. La mia determinazione rimane forte e intendo dimostrare che le accuse contro di me sono false. La mia vita e la mia carriera non saranno definite da questo momento nel tempo.

Warner Bros licenzia Johnny Deep

Il giudice Andrew Nicol ha emesso il verdetto per iscritto senza udienza, decisione presa a causa della pandemia di coronavirus, presso l’Alta Corte di Londra, respingendo la denuncia di Johnny Depp contro The Sun e sentenziando che “la grande maggioranza” delle affermazioni fatte da Amber Heard riguardante le aggressioni subite dall’ex marito potrebbe essere “provata a livello civile.” Stando alla sentenza il periodico non sarebbe accusabile di diffamazione poiché la redazione ha fornito gli elementi necessari per provare la veridicità delle proprie affermazioni.

 

Potete trovare il cofanetto DVD di Animali Fantastici, completo di taccuino di Netw Scamander, a questo link