CPU

AMD Ryzen 1st Gen ricevono una funzione delle recenti CPU serie 5000

La funzione Smart Access Memory (SAM) presentata da AMD durante l’annuncio delle sue nuove GPU non è escludeva dei sistemi dotati di CPU Ryzen serie 5000 e delle nuove GPU Radeon RX 6000, questo ormai è sicuro. Nessuno si sarebbe mai aspettato, però, di vedere la funzione attiva su una scheda madre B450 ed una CPU Ryzen di prima generazione così presto.

AMD Radeon RX 6000

Asus sembra aver abilitato le proprie schede madre B450 per l’attivazione della funzione resizable BAR, conosciuta con il nome commerciale AMD Smart Access Memory, anche con processori più datati. Un utente conosciuto su Reddit con lo pseudonimo di Merich98 sarebbe riuscito ad abilitare la funzione con la propria CPU AMD Ryzen 7 1700X ed ha condiviso quanto è riuscito a scoprire con la community.

Ryzen 7 1700X SAM B450 Asus

La funzione resizable BAR permette alla CPU di avere accesso diretto a tutta la capacità di memoria presente sulla scheda video, non solo a singoli blocchi di 256MB alla volta. Questo dovrebbe portare un aumento leggero, ma sempre benvenuto, delle prestazioni in gioco e ciò è già stato verificato per i sistemi dotati sia di CPU Ryzen serie 5000 e GPU Radeon RX 6000. I risultati su tali PC sembrano mostrare un incremento di framerate che può arrivare fino al 15% in determinati titoli, con altri invece che non mostrano alcuna differenza percepibile.

Come ricorda WCCFTech, sono circolate voci riguardo al fatto che le CPU AMD di vecchia generazione non sarebbero state in grado di ottenere il supporto a SAM a causa della mancanza di istruzioni PDEP complete. La motivazione starebbe nel fatto che le istruzioni PDEP/PEXT sulle CPU Zen 3 sono 250 volte più veloci di quelle di Zen 2, figuriamoci rispetto alle generazioni precedenti.

Tuttavia, questo non si è rivelato affatto vero. Dr. Ian Cutress di Anandtech ha ricevuto una risposta ufficiale da AMD dove viene affermato che le istruzioni PDEP non impediscono l’abilitazione di SAM sulle vecchie CPU Ryzen basate su architettura Zen.

https://twitter.com/IanCutress/status/1337423558042120194?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1337423558042120194%7Ctwgr%5E%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Fwccftech.com%2Fasus-enables-amd-smart-access-memory-support-1st-gen-ryzen-cpus-on-b450-motherboards%2F

Tornando alla nostra storia, Merich98 avrebbe trovato navigando nel BIOS versione 2409 della propria scheda madre B450 la funzione, nonostante a bordo del socket AM4 sia inserita una CPU non ufficialmente supportata da AMD per SAM e sia installata nello slot PCIe una GPU Radeon RX 580 basata su Polaris. Asus sembra aver abilitato l’impostazione autonomamente, dunque.

Per cercare di capire se attivare Resizable BAR ha senso sul suo particolare sistema, l’utente avrebbe eseguito diversi benchmark con Doom Eternal e Shadow of The Tomb Raider alla risoluzione 2560×1080 pixel con settaggi ad Ultra. Shadow of the Tomb Rider non avrebbe mostrato alcun miglioramento e le differenze di prestazioni in Doom Eternal sono così ridotte da rientrare nel margine di errore.

Ryzen 7 1700X SAM Asus

Sembra quindi che, nonostante tecnicamente sia possibile abilitare la funzione anche su CPU e GPU meno recenti, il gioco non valga la candela. Avere o no a disposizione Resizable BAR per il vostro sistema potrebbe quindi non fare alcuna differenza e questo potrebbe essere il motivo, forse, per cui AMD non ha sin da subito permesso anche alle vecchie CPU di avvantaggiarsene.

ASRock B450M Steel Legend è una scheda madre con socket AM4 pronta ad ospitare i nuovi processori di AMD, la trovate su Amazon a meno di 100 euro!