Tom's Hardware Italia
Computer Portatili

Valutazione e conclusioni

Pagina 8: Valutazione e conclusioni
Recensione - Test dell'Asus Eee PC 1025C, un netbook da 299 euro con CPU Atom N2800 e autonomia di una giornata.

Valutazione e conclusioni

Questo nuovo Eee PC è un prodotto interessante per il rapporto prezzo/autonomia, che è decisamente migliore rispetto a quello della maggior parte dei concorrenti. La qualità costruttiva buona si contrappone a una verniciatura un po’ delicata.

Asus Eee PC 1025C serie – Clicca per ingrandire

Il display opaco ne favorisce l’uso all’aperto, e la durata della batteria vicina a un giorno consente di non affannarsi alla ricerca di una presa di corrente. Comunque portare in borsa l’alimentatore non è un problema, dato che Asus ha predisposto un modello con presa a muro integrata grande quanto quello di uno smartphone. Nonostante nel vano batteria sia impressa la scritta SIM, il vano dell’esemplare che abbiamo ricevuto in prova era saldato, e il produttore ha confermato che non esistono in commercio in Italia versioni con questa opzione: un peccato, a qualcuno avrebbe potuto essere utile.

Peccato per le differenze fra l’ottimo il modello in prova e quello che sarà in commercio, decisamente più sottotono. Al posto del disco fisso da 500 GB ce ne sarà uno da 320 GB, i 2 GB di memoria scalano a un solo – e insufficiente – GB, e soprattutto non ci sarà l’USB 3.0 che abbiamo visto e apprezzato. Queste differenze mettono sul prodotto finale una serie di nuvole grigie di cui avremmo decisamente fatto a meno.

###old1439###old

Per la sicurezza è interessante notare la presenza del software per il riconoscimento facciale, che si appoggia alla webcam per identificare gli utenti autorizzati.

Di particolare interesse è infine l’Express Gate Cloud, il sistema proprietario basato su Linux che Asus integra anche su molte schede madre, utile per avviare il computer in pochi secondi e avere accesso a Internet, posta elettronica, Facebook e altri contenuti online, senza aspettare i tempi di caricamento di Windows. Il dual boot è predisposto dalla casa madre e ogni volta che si preme il pulsante di accensione viene chiesto con quale sistema partire, quindi la scelta è semplice e immediata.