Accessori PC e Gaming

Corsair K60 RGB Pro | Recensione

Il bello delle tastiere da gaming, cosi come di qualsiasi altra periferica dedicata al PC gaming e non solo, è il fatto chesono contraddistinte da un’incredibile varietà, capace di soddisfare praticamente ogni palato. Meccaniche o a membrana, economiche o premium, con o senza tastierino numerico: le varianti in gioco sono veramente tante ed è praticamente impossibile non trovare nella vasta scelta che ci propone il mercato un dispositivo adatto ai nostri gusti. New entry di questo variopinto ed eccitante mercato è la Corsair K60 RGB Pro, una tastiera non troppo costosa, si parla di un device dal prezzo di vendita di 129 euro, ma al contempo estremamente interessante, grazie a un telaio in robusto alluminio e degli switch meccanici Cherry Viola. Una proposta sulla carta decisamente allettante, che abbiamo messo negli ultimi giorni sotto torchio per evidenziarne pregi e debolezze.

Corsair K60 RGB Pro

Design e materiali

Una tastiera che, come avremo modo di vedere, riesce a rivelarsi decisamente valida e performante, ma che non stupisce certamente per quanto riguarda il packaging. Il contenuto della confezione della Corsair K60 RGB Pro è infatti estremamente minimale, contenendo praticamente solo la tastiera, oltre che i classici ed immancabili foglietti dedicato al manuale e alla garanzia. Non ci aspettavamo certo chissà che gadget o accessori inclusi, del resto si tratta pur sempre di una tastiera meccanica non di fascia troppo alta, ma ci sarebbe piaciuto avere quantomeno il classico accessorio per rimuovere i tasti.

Corsair K60 RGB Pro

Il primo impatto con la Corsair K60 RGB Pro è sicuramente positivo. La tastiera meccanica al tatto risulta infatti fin da subito solida, grazie anche al telaio monoblocco in alluminio, non scricchiola e dà l’impressione fin da questi primi momenti di essere stata costruita con grande cura e materiali di qualità. Corsair, del resto, è una certezza in tale ambito e anche questa nuova K60 RGB Pro segue tutti i crismi che hanno reso famosa la celebre società.

Corsair K60 RGB Pro

441mm di lunghezza, 136 di larghezza e 35 di altezza per 0.88kg di peso: queste sono le specifiche che caratterizzano la Corsair K60 RGB Pro. Ci troviamo di fronte una tastiera da gaming completa di tastierino numerico, ma comunque abbastanza minuta, perfetta per adattarsi anche a spazi non eccessivamente ampi. Così come è valida in quanto a dimensioni, lo stesso si può dire del design, che si rivela semplice ed elegante. Delle linee pulite e curate, che danno l’impressione di trovarsi dinnanzi a un qualcosa di premium e che va dritto al sodo, senza perdersi in inutili virtuosismi estetici.Peccato solo per il cavo che, per quanto di buona qualità e studiato per evitare grovigli, è in gomma e in quanto tale non restituisce lo stesso feedback di un cavo intrecciato.

Caratteristiche tecniche

La Corsair K60 RGB Pro monta i nuovissimi switch meccanici Cherry Viola, tipologia di switch che richiede una pressione di 45 grammi per essere attivata e che è stata pensata per il mercato budget. Durante la prova i nuovi switch si rivelano precisi, non troppo rumorosi e decisamente affidabili. La nuova proposta di Corsair si fregia inoltre di tecnologia anti-ghosting, che assicura la registrazione di qualsiasi pressione di tasto anche alle velocità più elevate, illuminazione RGB fino a 16.8 milioni di colori e connessione USB 3.0.

Corsair K60 RGB Pro

Oltre al modello da noi recensito, ossia l’RGB Pro, esistono altre 3 differenti versioni di Corsair K60 Pro: la K60 Pro base, che differisce dalla RGB Pro che abbiamo provato semplicemente per il fatto che ha l’illuminazione solamente rossa e non RGB, la K60 RGB Pro SE, commercializzata solo in America e che dispone anche di un comodo poggiapolsi magnetico e di tasti non low profile e la Corsair K60 RGB Pro Low Profile, il modello più costoso dei 4, sprovvista di poggiapolsi ma con switch Cherry MX Low Profile Speed, che la rendono ancor più veloce delle comunque valide sorelline minori.

Corsair K60 RGB Pro: Utilizzo

Alla prova dei fatti la Corsair K60 RGB Pro si rivela un’ottima tastiera, perfetta sia per l’utilizzo di tutti i giorni che per cimentarsi in qualche particolarmente impegnativa sessione di gioco. Comoda, veloce e precisa: nel corso delle nostre prove l’esperienza d’uso è stata sicuramente positiva, anche se avremmo preferito disporre di un poggiapolsi che, come precedentemente accennato, non è invece incluso nelle varie versioni europee delle nuove Corsair K60.

La Corsair K60 RGB Pro è una tastiera da gaming che fa dell’immediatezza d’uso il proprio mantra e, proprio in tale filosofia, è riscontrabile ad esempio la mancanza di tutta una serie di tasti aggiuntivi che possiamo trovare in altre proposte, come ad esempio la rotellina per regolare il volume o un tasto per impostare l’intensità della retroilluminazione. Si tratta di operazioni in ogni caso effettuabili con una breve combinazione di tasti, senza andare quindi ad aprire il software dedicato di cui vi parleremo a breve, ma sono pur sempre di mancanze che potrebbe dar fastidio a qualcuno. Mancanze che, ci teniamo a sottolineare, sono però perfettamente in linea con quella che è l’idea alla base della Corsair K60.

Corsair K60 RGB Pro

Sono invece presenti due piedini nella parte posteriore, che ci permettono di rialzare la tastiera e metterla nella posizione a noi più comoda. Purtroppo c’è un solo livello di inclinazione, quindi le opzioni disponibili sono solamente due. Buono il grip della tastiera sul tappetino, che non è né eccessivo né troppo ridotto, permettendoci così di spostare la Corsair K60 senza problemi nel caso in cui volessimo farlo, riducendo al contempo l’eventualità di farlo in modo involontario. In abbinata con il tappetino MM300 Pro, che potete osservare in queste foto nella sua versione extended da 930×300 mm, le sensazioni a riguardo sono quindi ottime.

Software

Uno dei punti di forza degli accessori Corsair è il decisamente versatile software dedicato, che prende il nome di iCUE e permette di tenere sotto controllo tramite una singola interfaccia le caratteristiche di numerosi componenti della nostra configurazione, come, tra le altre cose, la velocità delle varie ventole, la sensibilità del nostro mouse e l’illuminazione della nostra K60 RGB Pro.

Corsair K60 RGB Pro

Se siete degli amanti dell’illuminazione e dei relativi effetti, iCUE vi renderà decisamente felici, soprattutto considerando l’incredibile mole di opzioni messeci a disposizione e l’elevato ventaglio di scelta che ci si parerà davanti. Qualsiasi sia il nostro obiettivo finale, tramite questo software potremo quindi personalizzare ogni singolo tasto della Corsair K60 RGB Pro, facendogli assumere qualsiasi tipologia di colore e illuminazione da noi desiderati. A rendere il tutto più interessante è poi il fatto che potremo salvare anche un profilo direttamente nella tastiera, in modo tale da averla personalizzata in base ai nostri gusti anche nel caso in cui il software non sia attivo o presente sul PC in uso.

L’utilità di iCUE non si ferma però a quella che è la personalizzazione estetica del device, permettendoci così tra le altre cose anche di disabilitare particolari shortcut, modificare il layout della tastiera, cambiare il polling rate (che di default è impostato a 1000Hz/1ms), e aggiornare il firmware del nostro device.

Corsair K60 RGB Pro

La presenza di iCUE e le sue grandi potenzialità sono senza ombra di dubbio alcuno dei grandi punti di forza della Corsair K60 RGB Pro, un software in grado di massimizzare le potenzialità di questa ottima tastiera da gaming e di permetterci di modificare nel minimo dettaglio quello che è l’aspetto estetico del device di casa Corsair.

Conclusioni

Con la nuova K60, Corsair ci ha regalato un prodotto sicuramente valido, in grado di regalare tante soddisfazioni a tutti coloro che necessitano di una tastiera da gaming affidabile e veloce e amano i design semplici ed eleganti. Chi cerca feature innovative e tasti dalle molteplici funzioni non troverà quindi in questa Corsair K60 RGB Pro il proprio prodotto dei sogni, ma per tutti gli altri si tratta di un device da tenere in considerazione in fase d’acquisto.

Corsair K60 RGB Pro

La Corsair K60 RGB Pro è la nuova tastiera meccanica di Corsair che monta switch meccanici Cherry Viola e un telaio in alluminio.


Verdetto

La nuova Corsair K60 RGB Pro è una tastiera da gaming di tutto rispetto, che non si perde né in fronzoli estetici né in particolari feature aggiuntive e va dritta al sodo, proponendo un’esperienza valida e assolutamente soddisfacente. Peccato per la scelta di inserire il poggiapolsi solamente in una special edition dedicata al suolo americano, ma per il resto la Corsair K60 RGB Pro è una tastiera perfetta per chi vuole un device solido, bello, elegante e affidabile.

Pro

- Veloce e precisa;
- Illuminazione RGB per tasto;
- Design elegante.

Contro

- Qualche accessorio in più non avrebbe guastato.