Raffreddamento

Migliori dissipatori ad aria per CPU | Agosto 2021

Aggiornamento Agosto 2021

Nel mese di Agosto fa il suo esordio nella nostra guida il Noctua NH-P1, il primo dissipatore al mondo completamente passivo per CPU desktop. Si tratta di una soluzione che non brilla certamente per le prestazioni, dato che l’assenza di ventole ne limita indubbiamente l’efficacia, tuttavia non sono le performance a ruotare attorno a questo air cooler. Il reale vantaggio di questa soluzione è la silenziosità assoluta, dato che il rumore prodotto è esattamente 0dB. Un prodotto che si rivolge quindi a chi vuole realizzare un computer dai consumi contenuti, estremamente silenzioso al pari di un Mini PC fanless, ma caratterizzato da prestazioni che solo un desktop è in grado di offrire. Trattandosi dell’unica alternativa di questo tipo disponibile sul mercato, e la fascia di prezzo da top di gamma in cui va a collocarsi, non potevamo escluderlo dai migliori dissipatori ad aria per CPU, seppur con un target diverso da quello tradizionale per questo settore.

Guida ai migliori dissipatori CPU ad aria

La comunità dei videogiocatori e in generale degli utenti PC, è spaccata tra chi sceglie dissipatori ad aria e sistemi a liquido, AIO o custom che siano, per la dissipazione del calore prodotto dalla CPU. In questa sede non ci addentreremo nei meandri della diatriba, poiché ogni singolo sistema ha innegabilmente vantaggi e svantaggi che vanno presi in considerazione. Se quindi siete ancora indecisi su quale soluzione adottare e volete un’idea più chiara su ognuna delle tre possibilità, vi suggeriamo di leggere con attenzione la nostra guida ai migliori dissipatori per CPU. Troverete diversi modelli per fascia di prezzo e tipologia con una approfondita, ma semplice spiegazione che vi permetterà di orientarvi con maggiore consapevolezza nel mondo del CPU cooling.

In questa guida abbiamo deciso di concentrarci sui migliori dissipatori ad aria per CPU. È quindi dedicata a chi vuole puntare sull’air cooling per la propria configurazione, ma non sa ancora quale modello scegliere. Va inoltre specificato che si tratta dei migliori modelli presenti sul mercato e questo significa che, dal punto di vista prestazionale, i vari prodotti svolgono un ottimo lavoro considerando la fascia di prezzo in cui si vanno a collocare. Ne risulta quindi che qualsiasi modello decidiate di prendere, sarà un ottimo acquisto e di conseguenza le variabili da prendere in considerazione sono gusto ed esigenze personali, anziché le performance in senso assoluto. L’ultimo modello infatti è l’unico di fascia media inserita nella guida, in quanto riteniamo che sia indispensabile avere un riferimento per chi desidera un prodotto valido, ma non necessariamente un top di gamma dalle prestazioni estreme. Per gli altri invece ritroviamo prestazioni equivalenti, con differenze che possono essere considerate trascurabili.

I migliori dissipatori ad aria per CPU

Andiamo quindi a vedere 6 modelli di dissipatori ad aria che, secondo noi, rappresentano le migliori soluzioni attualmente disponibili sul mercato:

Noctua NH-D15

Noctua NH-D15 bestOF
Partiamo subito con il re indiscusso dei dissipatori ad aria: il Noctua NH-D15. Si tratta del top di gamma dell’azienda austriaca, caratterizzato da una doppia torre ad alta densità di lamelle. Le heatpipe sono ben 7, saldate, ed accompagnate da due enormi ventole da 140mm. Si tratta di un dissipatore che senza dubbio ha fatto e continua a far felici gli utenti più esigenti, e a giusta ragione considerando i margini di overclock tra i più alti del settore. È tuttavia innegabile che si tratta di una soluzione decisamente ingombrante, e che con delle RAM ad alto profilo potrebbe dare qualche noia nel montaggio. In breve, se le considerevoli dimensioni non sono un problema e volete le migliori capacità di raffreddamento possibili per un dissipatore ad aria, la soluzione di Noctua è esattamente ciò che state cercando. Infine, se il colore dovesse rappresentare un ostacolo (d’altronde anche l’occhio vuole la sua parte), Noctua mette a disposizione la variante Chromax.black che in una veste completamente nera ben si adatta a qualsiasi configurazione.

» Clicca qui per acquistare il Noctua NH-D15
» Clicca qui per acquistare il Noctua NH-D15 Chromax.black


Be Quiet! Dark Rock Pro 4

Be Quiet! Dark Rock Pro 4 bestOF
Il Dark Rock Pro 4, attuale top di gamma dell’offerta di Be Quiet!, è un altro dissipatore senza compromessi, che però trova il suo punto di forza in qualcosa di diverso rispetto a Noctua: la silenziosità. Le performance naturalmente sono di primo ordine, tuttavia Be Quiet! ha fatto del silenzio il suo cavallo di battaglia e questo dissipatore non delude le aspettative. Se da un lato le prestazioni rimangono di qualche grado distanti da Noctua, le ventole sono praticamente inudibili. Da non sottovalutare anche le dimensioni, che seppur generose, sono leggermente ineferiori a quelle dell’NH-D15. Be Quiet!, infatti, utilizza un’interessante soluzione a due ventole di dimensioni diverse. All’interno, tra le due torri (anche in questo caso coadiuvate da 7 heatpipe), troviamo una ventola Silent Wings 3 PWM da 135mm, mentre all’esterno di una delle due troviamo la medesima ventola nella variante da 120mm, in modo da garantire la perfetta compatibilità con le RAM.

» Clicca qui per acquistare il Be Quiet! Dark Rock Pro 4


Deep Cool Assassin 3

Deep Cool Assassin III bestOF
C’è chi la ama e chi la odia, Deep Cool è una di quelle aziende altalenanti che talvolta stupisce con soluzioni di grande valore e dal rapporto qualità/prezzo incredibile, altre lascia invece con l’amaro in bocca. Nel caso dell’Assassin 3 ha sicuramente fatto centro, sviluppando una reale alternativa al Noctua NH-D15. Due enormi ventole da 140mm, 7 heatpipe e due torri donano a questo colossale dissipatore un aspetto aggressivo e un’efficienza da primo della classe. Riesce a dissipare un TDP fino a 280W, eguagliando (o perfino superando) alcuni sistemi a liquido AIO. Buona la silenziosità così come il form factor che semplifica il montaggio, anche con le RAM già installate. Anche il design, seppur minimale, è decisamente ricercato con due placche che raffigurano il logo di Deep Cool su ognuna delle torri. Se volete le migliori prestazioni possibili, risparmiando qualche euro, l’Assassin 3 non ve ne farà pentire.

» Clicca qui per acquistare il Deep Cool Assassin 3


Cooler Master Master Air AM620M

Cooler Master AM620M bestOF
Siamo giunti al Cooler Master AM620M, l’unico tra i dissipatori ad aria che, seppur efficiente, pone in secondo piano le performance in favore di un più ricercato e nettamente più curato aspetto estetico. Che sia chiaro, parliamo pur sempre di un top di gamma che sul piano della dissipazione offre performance di prim’ordine ed è in grado senza difficoltà di raffreddare anche i processori più impegnativi, come un Intel Core i9 o un AMD Ryzen 9. Diversamente dagli altri però non fa dei numeri una priorità, quanto piuttosto dell’impatto visivo. La forma ottagonale dona un aspetto molto più futuristico, mantenendo uno stile minimale ed elegante, con una singola ventola da 120mm a scomparsa che fa apparire la doppia torre come un unico blocco. Idea coadiuvata dal pannello superiore completamente illuminato con LED ARGB e che nella parte centrale riporta il tradizionale logo esagonale di Cooler Master. Si tratta quindi di una delle pochissime soluzioni che unisce efficienza ed estetica per soddisfare gli amanti dell’illuminazione RGB, che però non sono disposti a rinunciare all’air cooling in favore delle soluzioni AIO per i quali i LED sono diventati una dotazione immancabile.

» Clicca qui per Acquistare il Cooler Master Master Air AM620M


Arctic Freezer 34 eSports Duo

Arctic Freezer 34 Duo bestOF
Chiude la nostra guida un punto di riferimento quando si parla di rapporto qualità/prezzo tra i dissipatori ad aria. Si tratta dell’Arctic Freezer 34 eSports Duo, una delle soluzioni più apprezzate del settore non solo per l’efficienza di tutto rispetto, ma anche per un’estetica decisamente accattivante, più “sportiva” rispetto ai tradizionali dissipatori monocromatici. Questo dissipatore possiede una singola torre dalla buona densità di lamelle e 4 heatpipe. Il blocco è completamente nero, mentre all’interno della confezione vengono fornite due ventole da 120mm di colore nero e rosso. Si tratta del classico abbinamento di colori che caratterizzata la maggior parte dei prodotti dedicati al gaming e che di conseguenza ben si sposa con un gran numero delle configurazioni a cui è indirizzato. Naturalmente le performance si distaccano dall’offerta dei prodotti di fascia alta visti fino ad ora, tuttavia considerato il prezzo, si tratta sicuramente di una delle soluzioni più interessanti del mercato. Rappresenta un’alternativa economica perfetta per chi desidera raffreddare adeguatamente la CPU, ma non ha necessità di spingere in alto le frequenze con l’overclock.

» Clicca qui per acquistare l’Arctic Freezer 34 eSports Duo


Noctua NH-P1 100% passivo

Noctua NH-P1 BestOF
Il Noctua NH-P1 rappresenta la nuova frontiera dei dissipatori ad aria, in quanto attualmente è l’unico CPU cooler completamente passivo. Questo significa che non possiede alcuna ventola, ma solo un enorme heatsink in grado, da solo, di dissipare l’intero carico di calore sviluppato dalla CPU. Naturalmente questo tipo di prodotto non si rivolge ai fanatici delle prestazioni, in quanto l’assenza di ventole limita inevitabilmente le capacità di raffreddamento, ma piuttosto a chi desidera il silenzio assoluto per la propria configurazione. Trattandosi di un dissipatore passivo non produce assolutamente alcun rumore, il che permette di ridurre drasticamente il disturbo prodotto dal PC. Può essere la soluzione perfetta per chi cerca una soluzione dalle prestazioni elevate rispetto ad un Mini PC, ma non vuole rinunciare alla silenziosità di questi ultimi nelle loro varianti fanless. Le 7 heatpipe garantiscono un ottimo scambio termico, mentre il design asimmetrico fornisce una compatibilità praticamente universale, pronto inoltre già per le nuove piattaforme AMD e Intel. Non manca tuttavia la possibilità di aggiungere una ventola da 120mm per aumentarne l’efficienza. Il prezzo lo colloca tra i top di gamma, ma considerando che si tratta attualmente dell’unica soluzione fanless per CPU desktop, è comprensibile.

»Clicca qui per acquistare il Noctua NH-P1

Come scegliere il dissipatore

Scegliere un dissipatore non è sempre semplice, in quanto entrano in gioco alcuni fattori che non possono essere assolutamente trascurati. In particolare la compatibilità con il socket, e le prestazioni naturalmente, sono aspetti da tenere ben presente per effettuare il corretto acquisto.

Compatibilità

Seppur in linea di massima, tutti i dissipatori offrono una compatibilità praticamente universale, può capitare in alcuni casi che l’acquisto di eventuali adattatori sia da effettuare separatamente. Non mancano poi dissipatori dedicati a piattaforme specifiche, come nel caso di alcuni modelli dedicati al socket TR4 di AMD. Il consiglio è quindi di verificare in ogni caso che il proprio socket sia riportato tra quelli supportati, o al massimo che siano effettivamente disponibili separatamente gli eventuali adattatori per la propria piattaforma, se proprio non volete rinunciare ad un modello in particolare. Si tratta di una semplice attenzione in più, quasi mai necessaria, ma che vi consigliamo di avere.

Heatpipe, torri e ventole

L’efficienza per un dissipatore è fondamentale, ed è indispensabile quindi avere una struttura che riesca a raccogliere quanto più calore è possibile, nel minor tempo possibile, e che riesca a dissiparlo in maniera rapida. A tal proposito gli aspetti da considerare sono 3: il numero di torri che compongono l’heatsink, il numero di heatpipe che trasferiscono il calore dal plate all’heatsink e la quantità e dimensioni delle ventole che provvedono a disperdere il calore. Inevitabilmente avere due torri vuol dire avere una superficie maggiore sulla quale distribuire il calore prodotto dalla CPU. Allo stesso modo, avere un numero elevato di heatpipe corrisponde ad un trasferimento del calore più rapido e ben distribuito. Infine, avere un maggior numero di ventole, vuol dire avere un flusso d’aria maggiore che permette una rapida dispersione del calore.

Naturalmente tutto va di pari passo con il processore a disposizione ed il modo in cui si intende utilizzarlo. Bisogna quindi valutare bene di cosa abbiamo bisogno, per non incorrere in acquisti inutili, come un dissipatore sovradimensionato o sottodimensionato. Se l’intenzione è quella di spingere sull’overclock, o semplicemente tenderemo a sfruttare l’intera potenza di una CPU di fascia alta con costanza,  allora un dissipatore a doppia torre e doppia ventola potrebbe rivelarsi l’unica strada percorribile. Viceversa se abbiamo un processore con un TDP piuttosto contenuto, e non c’è alcun intenzione di andare a toccare parametri come voltaggio e frequenza, allora potremmo accontentarci di un dissipatore più modesto, in grado di assolvere pienamente la sua funzione. Si tratta di un aspetto fondamentale perché non sempre un cooler economico riesce a soddisfare le nostre esigenze, così come non sempre uno high-end è effettivamente necessario.