Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

Fnatic Clutch 2 Recensione


Fnatic Clutch 2
Connessione
Cavo
DPI
12.000
Peso
97g
Dimensioni
131x66.2x43mm
Ambidestro
No
È finalmente disponibile il nuovo mouse da gaming di uno dei team eSports più famosi: Fnatic Clutch 2. Scopriamone i dettagli nella nostra recensione.

Clutch 2 è una delle nuove proposte di Fnatic nell’ambito dei mouse da gaming, insieme al modello Flick 2. Si tratta di un’evoluzione del Clutch 1, precedente versione rilasciata un paio di anni fa dal famoso team di eSport. Fnatic Clutch 2 si propone come un mouse da gaming pensato per i pro-player ma perfetto anche per il gamer occasionale che non vuole accontentarsi di una periferica di bassa qualità. Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche più importanti.

Design, materiali ed ergonomia

Il Fnatic Clutch 2 misura 131 x 66,2 x 43 mm, dimensioni molto simili al Flick 2: la reale differenza tra i due modelli però è legata all’impugnatura che in questo caso non è simmetrica. Il Clutch propone sei tasti: sinistro, destro, centrale (rotella), due tasti laterali e un pulsante sotto la rotella che serve per passare da una impostazione all’altra tra le tre disponibili. Sono presenti poi tre sezioni illuminate: il lato della rotella, il logo di Fnatic sul fianco sinistro e un segmento composto da tre parti che indica l’impostazione selezionata al momento; le prime due luci sono RGB, mentre l’ultima è una normale luce bianca.

Il Fnatic Clutch 2 ha una struttura in ABS, policarbonato e gomma che rende molto piacevole al tatto la periferica anche dopo molte ore consecutive d’uso. Prendendolo in mano dà una valida sensazione di solidità mantenendo un peso abbastanza contenuto (97g). La connessione avviene solo tramite cavo: quest’ultimo è lungo 1,8 m e propone un’attaccatura al mouse antistrappo e rivolta verso l’alto. Si tratta di un mouse dal design semplice e senza possibilità di personalizzazione hardware (con pesi o sezioni aggiuntive) ma è comodo, sopratutto se avete una mano grande e apprezzate appoggiarla completamente sopra la periferica.

Funzionalità e software

In quanto mouse da gaming, il suo obbiettivo principale è la precisione, determinata sia dalle caratteristiche hardware che quello software. Il Fnatic Clutch 2 monta Switch Omron garantiti fino a 50 milioni di click, un sensore Pixart 3360, uno dei più precisi in commercio, e raggiunge un massimo di 12.000 DPI.

Le tre impostazioni di partenza propongono i valori 400, 800 e 1000 DPI: nella nostra prova abbiamo subito aumentato a 1600, per ridurre il movimento della mano e basarci quasi esclusivamente sul gioco di polso. La variazione può essere eseguita direttamente da mouse, con una semplice combinazione di tasti, seguita da singoli scatti di rotella, che variano il valore di +/- 100 DPI: è consigliabile, però, agire tramite il software (unico per Clutch 2, Flick 2 e le tastiere Streak e miniStreak), scaricabile dal sito ufficiale di Fnatic.

Quest’ultimo, purtroppo, è ancora in fase di early access e potrebbe dare qualche problema: nel nostro caso abbiamo visto qualche crash con seguente riavvio automatico dell’applicazione; il tutto si è risolto da solo ma il “rischio” rimane. Detto ciò, vediamo con precisione quali livelli di personalizzazione sono presenti.

Dal lato performance, è possibile modificare i DPI (sempre 100 alla volta) sia per l’asse X che per l’asse Y. È possibile attivare o disattivare l’angle snap (di base su off), modificare la distanza Lift Off tra 2 e 3 mm e personalizzare il polling rate: di base è impostato a 1000 Hz, ma sono presenti anche i valori 125, 250 e 500 Hz.

Per quanto riguarda l’illuminazione, è possibile impostare un singolo colore oppure fare in modo che cambi con un effetto di pulsazione o di sfumatura. In questi ultimi due casi, è possibile rendere causale il cambiamento di colore, fargli seguire l’ordine dell’arcobaleno oppure impostare da due a dieci colori tra i quali “muoversi”.

Non manca, infine, la possibilità di rimappare i tasti, assegnando loro funzioni personalizzate. L’applicazione (così come le istruzioni) non presenta la lingua italiana ma unicamente quella inglese: non si tratta di un grande limite, in quanto l’interfaccia è di facile utilizzo anche senza particolari conoscenze della lingua d’Albione.

Fnatic Clutch 2: conclusioni

Il Fnatic Clutch 2 costa 59,99 euro e si posiziona quindi nella fascia mediana dei mouse da gaming. Non vuole certo andare a competere con avversari di alto livello e di conseguenza non è adatto a chi cerca l’esperienza massima, sopratutto in termini di personalizzazione hardware. È un mouse da gaming solido e di qualità, ma molto semplice: è un valido punto di partenza per chi vuole abbandonare soluzioni “da grande magazzino” senza però puntare subito ai top di gamma.

Fnatic Clutch 2

Fnatic Clutch 2 è un mouse da gaming di buona fattura che cerca di rendersi appetibile sia per i pro-player che per i normali gamer che desiderano una periferica di qualità.


Verdetto

Fnatic Clutch 2 è un mouse da gaming senza troppe pretese, che si inserisce in una fascia di prezzo media e quindi non cerca in alcun modo di avvicinarsi ai top di gamma. Perfetto per chi vuole una periferica di qualità, senza puntare subito a modelli di livello superiore.

Pro

-Comodo
-Buon design
-Software di personalizzazione di semplice utilizzo

Contro

-Software ancora in early access
-Connessione solo via cavo USB