Accessori PC e Gaming

Logitech Ergo K860 | Recensione

Logitech torna in scena presentando una nuova tastiera che punta tutto sull’ergonomia, la Ergo K860. La caratteristica differenziante è il design curvo, che divide la tastiera in due zone, e dovrebbe seguire la linea del polso a riposo. Chi non ha mai provato una tastiera del genere non si sentirà subito a proprio agio, ma i movimenti migliorano notevolmente già dopo pochi giorno d’uso, al punto tale che poi sarà difficile tornare indietro.

La Ergo K860 è acquistabile a circa 120 euro su Amazon, è compatibile con Windows e MacOS, e anche con i dispositivi Android e iOS. La durata delle batterie non è un problema, poiché è garantita fino a due anni. Non tutti saranno d’accordo sulla scelta di Logitech di due batterie AAA ma, come detto, la durata è tale da non rappresentare un problema.

Il punto di forza di questa tastiera è lo stesso che la differenzia, e cioè l’ergonomia, che viene sottolineata in particolare da due qualità: il design apposito che divide la tastiera in due metà che si restringono verso l’alto, in modo da seguire la posizione naturale delle mani, e un supporto per il polso composto da tre strati: quello superiore è in tessuto, una copertura speciale molto semplice da pulire. L’imbottitura è in memory foam e garantisce un ottimo supporto, nonché una buona comodità per il polso. Lo strato inferiore è infine realizzato da una schiuma ad alta densità, che garantisce maggiore supporto. I piedini, anteriori, sono regolabili a un’altezza di 4° o 7°, in modo da avere sempre un buon angolo di appoggio a prescindere dalla vostra altezza.

Una difficoltà a cui potreste andare incontro con questa tastiera è rompere l’abitudine del modo in cui premete le singole lettere. In altre parole, non è detto che utilizziate la mano destra per premere tutte le lettere della porzione destra, e lo stesso vale per la porzione sinistra. Tuttavia è una questione di abitudine. L’abbiamo fatta provare ad alcuni colleghi che hanno sempre usato tastiere normali e la curva d’apprendimento ha richiesto un paio di giorni scarsi. La pressione dei tasti è da tastiera per scrivere, cioè con una corsa limitata e un buon feedback ad ogni click.

Così come avviene con altre tastiera Logitech, anche la K860 può essere collegata contemponearamente a tre dispositivi differenti, con lo scopo di aumentare la produttività e usarla anche in abbinamento a un tablet o un telefono, ad esempio.

Logitech Ergo K860
Logitech Ergo K860

Se passate molte ore al giorno al computer, soprattutto se scrivete molto e cercate una soluzione per preservare la salute dei vostri polsi, dovreste dare una possibilità alla K860. Il design diviso in due potrebbe scoraggiare, ma ci si abitua in fretta. Non ci sono particolari difetti da segnalare, e in ogni caso i pregi sono di gran lunga maggiori.

Logitech Ergo K860


La nuova tastiera di Logitech, la Ergo K860, fa dell'ergonomia il suo punto forte. Il design diviso a metà, la curvatura e l'inclinazione ha lo scopo di seguire la linea naturale delle nostre mani in posizione di riposo, fornendo anche un ulteriore supporto per i polsi.

Pro

  • Garantisce una posizione naturale
  • Buon feedback tattile
  • Screenshot semplificati su macOS
  • Utilizzabile su più dispositivi contemporaneamente

Contro

  • Inizialmente potrebbe essere difficile abituarsi al design