CPU

Maggiori performance con minori consumi per Zen 2? Sì, grazie a questo tool gratuito

Le performance del vostro chip Ryzen basato su architettura AMD Zen 2 non sono per voi sufficienti? Volete spremere ogni singola goccia di prestazioni dal vostro processore ma non avete le conoscenze o il tempo per cimentarvi in lunghe e tediose operazioni di overclock e undervolt? Questo tool gratuito studiato appositamente per i chip AMD vi renderà la vita estremamente più facile!

AMD Ryzen

Il tool in questione è realizzato dall’utente Twitter @1usmus ed è stato oggetto di un video dello YouTuber Linus Sebastian del noto canale Linus Tech Tips. Conoscendo molto bene il canale e le capacità del team che lo gestisce, a primo impatto potrebbe sembrare strano credere che si siano lasciati convincere a produrre dei contenuti riguardo ad una utility per Windows 10 che promette di migliorare le prestazioni e ridurre i consumi del vostro computer, un po’ come accade con tantissimi tool di pulizia che promettono miracoli ma poi non possono giustificare le proprie affermazioni con dati reali.

Come ricorda però Linus nel video, l’utility in questione per misurare i miglioramenti da essa apportati si basa su benchmark ormai definiti standard nel settore degli appassionati e quindi è molto facile verificare quanto promette. Cosa che ovviamente lui e il suo team hanno fatto.

L’utility di 1usmus chiamata WST permette un facile overclock e undervolt del sistema che possono portare ad un aumento di prestazioni fino al 9% (guadagno che potrebbe anche risultare maggiore, ma questa è la percentuale massima ottenuta dal creatore del tool) e una riduzione considerevole nei consumi con un click… o quasi! Per poter utilizzare il WST dovrete essere sicuri di soddisfare i seguenti requisiti:

  • Disporre di una CPU basata su architettura Zen 2 (Zen 1 e Zen 1+ non sono al momento supportate)
  • Aggiornare il BIOS della vostra scheda madre allo standard AGESA 1.0.0.4 Combo Pi o superiore

Una volta verificato di possedere un chip e una scheda madre supportati, dovrete seguire alcuni semplici ma importantissimi passi prima di poter lanciare il programma di ottimizzazione delle prestazioni. Per prima cosa dovete recarvi nel BIOS della vostra scheda madre e impostare i seguenti parametri:

  • CPU Load Line Calibration: Livello 3 (Livello 4 per le schede madre Asus)
  • Phase control: Standard (se presente)
  • CPU Current Capability: 100% (se presente)

Fatto questo, installate una versione di Microsoft NET Framework 4.8 o successiva, l’utility Ryzen Master di AMD e il benchmark Cinebench di Maxon dal sito ufficiale (la versione del Microsoft Store non funziona per questa particolare procedura).

Screenshot: Linus Tech Tips
wst 1usmus Ryzen overclock

Cinebench, benchmark molto diffuso e a cui molti appassionati si affidano per i propri test, verrà utilizzato per calcolare le prestazioni del chip prima e dopo l’ottimizzazione. Ryzen Master viene utilizzato per la lettura di alcuni dati specifici dalla CPU, come le temperature dei singoli core e persino la qualità dei singoli chiplet contenuti nel processore AMD.

Una volta avviato il software, nella parte alta vi verrà mostrato il vostro processore con evidenziati i singoli core, la divisione in chiplet e altri vari dati riguardanti frequenze e temperature. Più in basso è dove le cose si fanno interessanti: inserendo negli appositi campi i valori minimo e massimo che volete come target del vostro overclock, chiamati rispettivamente Reference Frequency e Max Frequency, e i valori minimo e massimo di undervolt che volete ottenere, chiamati Reference Voltage e Target Voltage, preparerete l’utility a fare il proprio lavoro.

Screenshot: Linus Tech Tips
wst 1usmus ryzen overclock

Una volta cliccato il pulsante start, il tool eseguirà un primo benchamark con Cinebench per stabilire il proprio punto di partenza. Dopo di che in completa autonomia eseguirà diversi test di overclock e undervolt nei range da voi indicati, controllando la stabilità del sistema ad ogni singolo step. Una volta completata la procedura, che può richiedere davvero molto tempo e può portare a diversi crash del sistema, il tool vi presenterà i propri risultati indicando i miglioramenti ottenuti in autonomia sia per quanto riguarda le prestazioni che i consumi.

Screenshot: Linus Tech Tips
WST 1usmus Ryzen overclock

Lo ripetiamo ogni volta che parliamo di overclock e undervolt, ma è sempre meglio ricordarlo: non tutti i chip escono dalla fabbrica nelle stesse condizioni e non esistono al mondo due chip identici. I risultati possono quindi variare, come dimostra anche il video di Linus Tech Tips in cui non hanno ottenuto un aumento di prestazioni così considerevole. Tuttavia il miglioramento c’è stato, soprattutto per quanto riguarda i consumi, ed il fatto che il tool sia riuscito nell’impresa in completa autonomia dimostra la bontà del software.

Al momento WST non è ancora disponibile al download ma lo sarà molto presto, vi consiglio dunque di seguire 1usmus per rimanere aggiornati riguardo lo sviluppo del tool.

Vi piacerebbe provare ad effettuare la procedura sul vostro PC o preferite evitare di mettere mano alle frequenze ed ai voltaggi del vostro sistema?

La CPU AMD Ryzen 5 3400G con GPU Vega 11 rimane ancora un ottimo affare al prezzo di circa 160 euro su Amazon.