Monitor

Philips Brilliance 499P9H – Recensione


Philips Brilliance 499P9H
Tipo pannello
VA
Dimensione schermo (pollici)
49"
Risoluzione massima
5120 x 1440
Refresh rate
70 Hz
Tempo di risposta
5 ms (GTG)

Spesso chi vuole massimizzare la propria produttività al PC ha bisogno di molto spazio, quindi utilizza due schermi affiancati. Negli ultimi tempi però si stanno affermando delle soluzioni con rappoorto d’aspetto 32:9 denominate super ultra wide, come questo Philips Brilliance 499P9H. La particolarità di questi monitor sta nel fatto che offrono in un solo schermo la stessa area di lavoro di due 16:9 affiancati.

Il Philips Brilliance 499P9H è pensato principalmente per massimizzare la produttività, ma offre prestazioni valide anche nei giochi grazie alla tecnologia Adaptive Sync. Giochi d’avventura e simulatori di guida sono i generi principali a supportare questo particolare rapporto d’aspetto e se siete amanti di questo tipo di titoli di certo non rimarrete delusi.

Caratteristiche e software

Il Philips Brilliance 499P9H offre una risoluzione di 5120 x 1440 pixel ed è equipaggiato con un pannello VA 49″ con retroilluminazione W-LED, curvo (1800 R) e con certificazione HDR 400. La copertura dello spazio DCI-P3 è del 94,62%, quello sRGB è coperto al 121%. Il tempo di risposta è invece di 5 ms, non il top se siete principalmente dei videogiocatori, ma in fin dei conti non stiamo parlando di un prodotto pensato principalmente per il gaming.

La base è solida e decisamente pesante, in modo da tenere il monitor saldo sulla scrivania. Il fatto che non sia piena migliora l’estetica e fa guadagnare spazio, senza pregiudicare la stabilità. La possibilità di regolare l’altezza dai 16 ai 30 cm, di ruotarlo a destra e a sinistra di 20 gradi e di inclinarlo di circa 5-10 gradi permette di adattare perfettamente questo Philips Brilliance 499P9H alle proprie esigenze.

La dotazione porte mette a disposizione, per quanto riguarda gli ingressi video, una DisplayPort 1.4, due HDMI 2.0b e una USB-C 3.1 Gen2 in grado anche di ricarica dispositivi con una potenza fino a 65 watt. Troviamo poi una USB 3.1 in upstream, 3 USB 3.1 in downstream (una delle quali con supporto alla ricarica rapida), un’uscita jack da 3,5 mm a cui collegare le cuffie e un connettore Ethernet Gigabit.

Due altoparlanti da 5 watt e una videocamera FHD da 2 megapixel con microfono integrato e compatibile con Windows Hello completano la dotazione hardware di questo Philips Brilliance 499P9H.

Passando al software, la funzione più interessante è sicuramente il PBP, che consente di visualizzare affiancati gli input video di due diversi dispositivi, proprio come se si avessero due monitor distinti. SmartImage permette invece di selezionare rapidamente diversi preset come Office, Photo, Game e EasyRead, forse il più interessante: selezionandolo il monitor passerà in scala di grigi, rendendo più facile la lettura e affaticando meno gli occhi.

L’OSD è completo e semplice da usare. Permette di selezionare l’input, abilitare la LowBlue Mode che riduce la luce blu, modificare luminosità, gamma, contrasto e nitidezza dell’immagine e attivare o disattivare l’HDR. Abbiamo anche delle opzioni per gestire il PBP citato prima e l’audio degli speaker.

Esperienza d’uso e conclusioni

Abbiamo usato il Philips Brilliance 499P9H sia per la produttività che per giocare. In un uso da ufficio la possibilità di aprire molte finestre fa davvero la differenza, e la risoluzione elevata aiuta a vedere tutto in maniera chiara. In fase di montaggio video i 32:9 ci hanno fatto comodo, permettendoci di vedere tutta la timeline senza doverla scorrere. Una situazione simile si è verificata con un file Excel con molte colonne, anche in questo caso la possibilità di vederle tutte a schermo senza spostarsi ha velocizzato molto le nostre operazioni.

L’esperienza di gioco è stata altrettanto soddisfacente, soprattutto quella con titoli che si adattano bene a questo rapporto d’aspetto: l’immersività offerta dal Philips Brilliance 499P9H è decisamente superiore a quella che si ha con un monitor classico. La frequenza d’aggiornamento si ferma a 70 Hz, ma la risoluzione di 5120 x 1440 pixel potrebbe mettere in difficoltà i PC di fascia medio-bassa.

Il Philips Brilliance 499P9H è un monitor dedicato principalmente ai professionisti che puntano a un’elevatissima produttività e che grazie a un’ampia dotazione di porte, varie possibilità di regolazione e un pannello di buona qualità con supporto all’HDR 400 ha tutte le carte in regola per competere con la concorrenza.

Se volete divertirvi dopo il lavoro questo Philips Brilliance 499P9H non vi deluderà nemmeno in ambito gaming, ma l’elevata risoluzione fa sì che serva un PC di fascia medio-alta per godere di un’esperienza ottimale.

Il prezzo di listino di 899 euro lo rende competitivo rispetto alle alternative di alcuni produttori ed è in linea con le caratteristiche e le funzionalità offerte. In conclusione, se siete alla ricerca di un nuovo monitor che coniughi produttività e divertimento questo Philips Brilliance 499P9H è sicuramente un prodotto da prendere in considerazione.

Philips Brilliance 499P9H

Il Philips Brilliance 499P9H è un monitor curvo da 49″ con pannello VA, caratterizzato dal particolare rapporto d’aspetto 32:9 che lo rende perfetto per massimizzare la produttività. Pur non essendo pensato principalmente per il gaming se la cava anche nei giochi, merito della tecnologia Adaptive Sync e dell’immersività che è in grado di offrire.


Verdetto

Questo Philips Brilliance 499P9H è un monitor che convince, soprattutto se si cerca la massima produttività. Il particolare rapporto d'aspetto 32:9 facilita enormemente la vita a chi ha bisogno di tenere molte finestre a schermo, oppure ai montatori video che hanno la necessità di vedere tutta la timeline del proprio progetto in un'unica schermata senza doverla scorrere. La base di appoggio è solida e la possibilità di regolare l'altezza e l'angolazione permette di adattarlo al meglio alle proprie esigenze. Lato gaming, il formato super ultra wide e le dimensioni dello schermo (49") garantiscono una grande immersività, tuttavia non è il monitor più adatto a chi cerca qualcosa che sia principalmente orientato al gaming.

Pro

- Risoluzione elevata;
- I 32:9 migliorano la produttività;
- Buona dotazione porte;

Contro

- Non adatto ai videogiocatori.