Memorie

Samsung 870 EVO, il miglior SSD SATA | Recensione

Il Samsung 870 EVO ha un compito decisamente gravoso: ripetere il successo del Samsung 860 EVO, probabilmente uno degli SSD più di successo e che più ha venduto negli scorsi anni. Sarà all’altezza delle aspettative? Scopriamolo in questa recensione.

Ampia capacità, efficienza, affidabilità e prestazioni di alto livello sono gli “ingredienti” con cui Samsung ha costruito il suo successo nel mercato degli SSD. Con l’870 EVO la società Coreana spera di migliorare ulteriormente la propria reputazione, offrendo agli utenti un prodotto che combini bene tutti gli “ingredienti” citati.

Per raggiungere il proprio obiettivo, Samsung ha equipaggiato il nuovo 870 EVO con memorie Samsung V-NAND TLC 128L di ultima generazione, accoppiate a un controller Samsung MKX Metis SATA 6Gbps con RAM LPDDR4. Come vedremo dai test, le limitazioni dell’interfaccia SATA fanno sì che il nuovo 870 EVO non regga il confronto con gli SSD NVMe, tuttavia Samsung afferma che il nuovo modello offre prestazioni fino al 38% superiori rispetto al precedente.

Prodotto 870 EVO 250GB 870 EVO 500GB 870 EVO 1TB 870 EVO 2TB 870 EVO 4TB
Prezzo di listino 44,99 euro 74,99 euro 134,99 euro 244,99 euro 479,99 euro
Form Factor 2.5″ 7mm 2.5″ 7mm 2.5″ 7mm 2.5″ 7mm 2.5″ 7mm
Interfaccia / Protocollo SATA 6 Gbps / AHCI SATA 6 Gbps / AHCI SATA 6 Gbps / AHCI SATA 6 Gbps / AHCI SATA 6 Gbps / AHCI
Controller Samsung MKX Metis Samsung MKX Metis Samsung MKX Metis Samsung MKX Metis Samsung MKX Metis
DRAM Samsung LPDDR4 Samsung LPDDR4 Samsung LPDDR4 Samsung LPDDR4 Samsung LPDDR4
Memoria Samsung 128L TLC Samsung 128L TLC Samsung 128L TLC Samsung 128L TLC Samsung 128L TLC
Lettura sequenziale 560 MB/s 560 MB/s 560 MB/s 560 MB/s 560 MB/s
Scrittura sequenziale 530 MB/s 530 MB/s 530 MB/s 530 MB/s 530 MB/s
Lettura casuale 98K IOPS 98K IOPS 98K IOPS 98K IOPS 98K IOPS
Scrittura casuale 88K IOPS 88K IOPS 88K IOPS 88K IOPS 88K IOPS
Crittografia AES 256-bit AES 256-bit AES 256-bit AES 256-bit AES 256-bit
Resistenza (TBW) 150 TB 300 TB 600 TB 1,200 TB 2,400 TB
Codice modello MZ-77E250 MZ-77E500 MZ-77E1T0 MZ-77E2T0 MZ-77E4T0
Garanzia 5 anni 5 anni 5 anni 5 anni 5 anni

Il Samsung 870 EVO raggiunge le massime prestazioni permesse dall’interfaccia SATA, garantendo 560MB/s in lettura sequenziale e 530MB/s in scrittura sequenziale, mentre le prestazioni casuali si attestano sui 98K IOPS in lettura e 88K IOPS in scrittura. L’SSD supporta anche la tecnologia Intelligent TurboWrite, un sistema di caching ibrido che sfrutta sia una cache SLC statica che una dinamica per migliorare le performance, anche in caso di carichi prolungati.

Capacità SSD 250GB 500GB 1TB 2TB 4TB
Cache SLC 12 GB 22 GB 42 GB 78 GB 78 GB

Il 9% della memoria è riservato all’over-provisioning, indipendentemente dalla capacità dell’SSD. Samsung garantisce una buona resistenza, che vai dai 150TBW del modello da 250GB ai 2400TBW di quello da 4TB. Il modello da 2TB che abbiamo provato ha una resistenza di 1200TBW. Tutti i modelli infine sono garantiti 5 anni e supportano la crittografia AES 256-bit.

Il Samsung 870 EVO usa il classico form factor 2,5”, è alto solamente 7mm e la scocca è in alluminio, caratteristica che da un feeling premium. All’interno troviamo un PCB decisamente piccolo, che ospita tutti i componenti.

Come anticipato il controller è l’MKX Metis, lo stesso a bordo del Samsung 870 QVO. Purtroppo non abbiamo molti dettagli tecnici in merito, sappiamo solo che è basato su ARM, supporta otto canali flash e sfrutta della DRAM LPDDR4, anch’essa prodotta da Samsung e pari a 2GB sul modello da 2TB che abbiamo provato. Per quanto riguarda la memoria, Samsung ha impiegato dei chip V-NAND TLC da 128L, in grado di offrire bassa latenza e di comunicare con il controller a una velocità fino a 1,4GT/s.

Prestazioni

Abbiamo eseguito dei benchmark sul Samsung 870 EVO, per confrontarlo con altre soluzioni SATA presenti sul mercato come il T-Force Delta MAX di Teamgroup, il GoodRAM CX400 e l’870 QVO della stessa Samsung. Nei grafici abbiamo inserito anche il WD Blue SN550, un SSD NVMe con prezzi simili a quelli dell’870 EVO.

CrystalDiskMark

Con CrystalDiskMark abbiamo eseguito dei test per ottenere un valore nominale delle prestazioni dell’unità, questo per quanto riguarda i valori in lettura/scrittura. Nei grafici abbiamo incluso come valori casuali quelli inerenti al dato QD1. Quando ci riferiamo al Queue Depth ovvero la “profondità di coda”, intendiamo quante operazioni di I/O (IOPS) il sistema operativo è in grado di inviare ad un determinato dispositivo, prima di attendere una risposta (a una qualsiasi di queste operazioni) da esso.

Per l’utilizzo quotidiano della stragrande maggioranza degli utenti, il valore QD1 rappresenta quello più interessante per poter determinare o meno l’acquisto, in quanto la maggior parte delle operazioni che eseguiamo vertono su questo valore.

Benchmark Samsung 870 EVO - CrystalDiskMark sequenziale

Nel test sequenziale di CrystalDiskMark il Samsung 870 EVO raggiunge valori vicini a quelli dichiarati in scrittura, mentre in lettura si ferma a 486MB/s. I risultati sono in linea con quelli degli altri SSD SATA, mentre già da questo primo grafico vediamo come il WD Blue SN550 sia di un’altra categoria grazie all’uso della tecnologia NVMe.

Benchmark Samsung 870 EVO - CrystalDiskMark casuale

Il Samsung 870 EVO risulta il miglior SSD SATA per quanto riguarda il test casuale a QD1 di CrystalDiskMark, superando le altre unità presenti nel confronto sia un lettura che in scrittura.

DiskBench

Con DiskBench cerchiamo di ottenere un valore che possiamo usare per indicare un utilizzo tipico “reale”, e quindi testare le velocità di copia e lettura dell’unità di archiviazione usando dati scelti dall’utente, per ottenere un dato nelle prestazioni il più fedele possibile.

Benchmark Samsung 870 EVO - DiskBench scrittura 30GB

Nel test di scrittura usiamo una cartella da 30GB con all’interno diversi tipi di file, in modo da simulare al meglio un carico reale. In questo benchmark il Samsung 870 EVO fa segnare una velocità media di 480MB/s, leggermente superiore a quella dell’870 QVO e degli altri SSD SATA. L’NVMe WD Blue SN550 raggiunge i 933MB/s, quasi il doppio rispetto al Samsung 870 EVO.

Benchmark Samsung 870 EVO - DiskBench lettura 6GB

Nel test di lettura di DiskBench usiamo invece un singolo file .MOV da 6GB. Con una velocità di 491MB/s l’870 EVO risulta anche qui il migliore dei SATA superando di poco il T-Force Delta MAX, ma rimane abbondantemente dietro il WD Blue SN550, che raggiunge i 1675MB/s.

Final Fantasy XIV Stormblood

Ultimo come di consueto, il benchmark su Final Fantasy XIV Stormblood. Il test integrato in questo titolo ci permette di ottenere un valore per quanto riguarda i possibili tempi di caricamento di scenari all’interno di giochi reali.

Benchmark Samsung 870 EVO - FF14 Stormblood

Nel benchmark di Final Fantasy XIV Stormblood il Samsung 870 EVO si posiziona primo in classifica con un tempo di caricamento medio di 9,98 secondi, superando sia gli altri SATA che il WD Blue SN550, segno che il protocollo NVMe non aiuta particolarmente con questi carichi di lavoro.

Conclusioni

Il Samsung 870 EVO ha tutte le carte in regola per essere il perfetto successore dell’860 EVO: prestazioni di alto livello, ottima resistenza, supporto alla crittografia AES 256-bit e tanti tagli di memoria per tutte le esigenze, che vanno dai 250GB ai 4TB.

Le performance sono limitate dall’interfaccia SATA, che inizia a sentire il peso degli anni e non regge il confronto con le alternative PCIe 3.0 e PCIe 4.0, sempre più diffuse sul mercato. C’è da dire però che sono ancora in molti a usare sistemi che non supportano SSD NVMe, inoltre viste le capacità raggiunte da questo 870 EVO e le velocità di caricamento nei giochi, alcuni potrebbero decidere di affiancarlo a un SSD PCIe e usarlo come unità su cui installare tutti i propri titoli.

L’unico difetto riscontrato nel Samsung 870 EVO è il prezzo, elevato se si considera che si tratta di un’unità SATA: il motivo per cui nei test abbiamo incluso anche il WD Blue SN550 non è infatti far vedere la differenza prestazionale tra un SSD SATA e un NVMe di fascia media (comunque degna di nota), quanto perché le due unità hanno praticamente lo stesso costo.

In conclusione, se per qualche motivo siete ancora costretti a usare unità d’archiviazione con interfaccia SATA e cercate le massime prestazioni, oppure volete un SSD spazioso su cui mettere tutti i vostri giochi che sia più veloce ed efficiente di un normale Hard Disk, allora il Samsung 870 EVO è il miglior SSD che possiate acquistare. Se invece volete investire il vostro budget per avere semplicemente l’SSD più veloce che i vostri soldi possano comprare, vi consigliamo di dare uno sguardo ad alcuni dei migliori SSD NVMe economici: molti hanno un costo simile a quello del Samsung 870 EVO e offrono performance ampiamente superiori.

Al di là di quelle che sono le considerazioni sul prezzo, viste le prestazioni e le caratteristiche offerte il Samsung 870 EVO è a nostro avviso il miglior SSD SATA sul mercato. Per questo motivo, gli conferiamo il nostro Award.

Samsung 870 EVO 2TB


Il Samsung 870 EVO è un SSD che offre buone prestazioni, un'elevata reattività, supporto alla crittografia AES 256-bit e tanto spazio grazie a una capacità massima di 4TB. Se cercate le massime prestazioni ma siete costretti a usare ancora un SSD SATA questa è la miglior soluzione che potete acquistare, tuttavia se il vostro sistema supporta l'installazione di SSD NVMe vi consigliamo di optare per quelli, dal momento che garantiscono performance ampiamente superiori a un prezzo simile a quello del Samsung 870 EVO.

Pro

  • Prestazioni e reattività
  • Crittografia AES 256-bit
  • Diversi tagli di memoria
  • 5 anni di garanzia

Contro

  • Prezzo elevato