Guida all'acquisto

Migliori umidificatori (febbraio 2024)

Volete evitare gola secca, labbra screpolate e naso chiuso? Ecco i migliori umidificatori portatili per l'inverno e non solo.

1
Il migliore
Immagine di Stadler Form Karl

Stadler Form Karl

Umidificatore con 4 livelli di umidificazione e controllo intelligente tramite app. Dotato di fodera in tessuto lavabile, è anche uno dei più lussuosi attualmente in commercio.
2
Il più grande
Immagine di LEVOIT LV600S

LEVOIT LV600S

Umidificatore a ultrasuoni da 6 litri e con controlli intelligenti tramite app. L'umidità è personalizzabile e si rivela ottimo anche come aromaterapia. Inoltre, le sue prestazioni gli consentono di essere efficiente fino a 70 mq.
3
Con oscillazione
Immagine di djive Flowmate ARC

djive Flowmate ARC

Umidificatore 3 in 1, capace di fare anche da purificatore d'aria e ventilatore. Vanta inoltre una modalità oscillante che ottimizza l'umidificazione.
4
Il miglior entry level
Immagine di LEVOIT Dual 200S Smart Top-Fill

LEVOIT Dual 200S Smart Top-Fill

Umidificatore da 3 litri a ultrasuoni in grado di aggiungere umidità nell'aria in tempi brevi. Ha un'autonomia di 25 ore, è rumoroso solo 28 dB e gli si possono aggiungere oli essenziali.
5
Il più compatto
Immagine di Philips Domestic Appliances HU3918

Philips Domestic Appliances HU3918

Umidificatore con diffusione a 360°, in grado di distribuire l'umidità in modo uniforme. Con l'aiuto dei suoi 25W di potenza, è efficiente fino a 45 mq.
Avatar di Dario De Vita

a cura di Dario De Vita

Editor

Se abitate in un luogo in cui l'aria tende ad essere secca o volete fare in modo che il vostro sistema di riscaldamento non renda l'ambiente domestico troppo secco in inverno, dovreste prendere in seria considerazione gli umidificatori portatili. Il mercato è pieno di questi prodotti, pertanto spesso risulta un po' complicato scegliere quale acquistare. La nostra guida vi renderà tutto più semplice, poiché studiata per consentirvi non solo di capire quali caratteristiche analizzare, ma anche per mettere in evidenza alcuni dei migliori umidificatori del momento.

Nell'ultima revisione della nostra guida all'acquisto, abbiamo introdotto una sezione che esplora un eventuale esistenza di periodi dell'anno particolarmente vantaggiosi per l'acquisto di un umidificatore, offrendo la possibilità di beneficiare di risparmi significativi. Al di là di questo arricchimento, non sono state effettuate ulteriori modifiche di rilievo.

Siamo sicuri che vi sarà capitato più di una volta di percepire che l'aria all'interno della vostra abitazione diventi, per svariati motivi, un po' secca. Ciò potrebbe capitare sia in inverno, soprattutto nel momento in cui accendete il camino o i termosifoni, sia in estate, quando si è solito accendere l'aria condizionata tramite il climatizzatore o un ventilatore ad aria. Per risolvere questa situazione spiacevole, esistono dei prodotti dedicati a tale scopo: gli umidificatori portatili.

Un umidificatore d'aria non è altro che un elettrodomestico che genera vapore acqueo per mantenere il livello di umidità corretto nell'aria, dando sollievo alle vie respiratorie sia agli adulti che ai bambini. Come potete immaginare, questo dispositivo è ideale per tutti gli ambienti che tendono ad avere un'aria particolarmente secca, ma prima di segnalare in calce quelli che sono, a nostro giudizio, i migliori umidificatori portatili, vogliamo spiegare brevemente e in modo semplice il loro funzionamento.

Innanzitutto, esistono due tipi di umidificatori: quelli a caldo e quelli a freddo. Nel primo caso, il vapore viene prodotto portando l'acqua ad ebollizione tramite riscaldamento con una resistenza elettrica, mentre nel secondo caso è presente un emettitore di ultrasuoni che produce il vapore nebulizzando l'acqua in una nebbia di particelle finissime e invisibili. Come spesso accade, anche in questo caso ci sono vantaggi e svantaggi tra i due tipi di umidificatori. Ad esempio, quello a caldo ha come vantaggi il fatto di produrre vapore perfettamente sterilizzato e la possibilità di inserire olii essenziali per rendere l'ambiente più profumato. Gli svantaggi, invece, risiedono nel maggior tempo di funzionamento, dal momento che bisogna attendere che l'acqua si riscaldi prima di entrare in funzione, cosa che invece non avviene negli umidificatori a freddo, dato che il vapore viene nebulizzato immediatamente.

Detto ciò, siamo pronti per farvi scoprire i modelli che abbiamo selezionato per voi, partendo dai più economici fino ad arrivare alle soluzioni più avanzate. Ribadiamo che la selezione terrà conto solo di modelli avente dimensioni portatili. Tutti gli umidificatori riportati in calce potranno essere acquistati sui principali store online, i cui link li troverete subito dopo la breve descrizione del prodotto.

Come scegliere un umidificatore

Dopo aver capito quali sono i vantaggi nell'avere un umidificatore in casa e dopo aver scoperto quali sono i modelli più interessanti, è ora il momento di scoprire i fattori più importanti che determinano l'acquisto di uno specifico modello piuttosto che un altro. Gli aspetti da tenere in considerazione sono diversi, ma li abbiamo riassunti brevemente di seguito:

Qual è la capienza ideale di un umidificatore?

Come spesso accade con dispositivi simili, la capienza del serbatoio gioca un ruolo fondamentale, dal momento che coincide con quella che sarà poi l'autonomia dell'umidificatore. È logico quindi attendersi che un modello dalle grande dimensioni assicuri una durata di funzionamento maggiore rispetto a un modello piccolo, motivo per cui la scelta dovrebbe ricadere in base alle dimensioni della stanza in cui volete posizionare il dispositivo. Ad ogni modo, è bene valutare sempre un modello capace di garantire una copertura superiore a quella della vostra stanza, in modo da avere un'ottima efficienza.

Che prestazioni devono avere gli umidificatori portatili?

Il fattore relativo alle prestazioni di questo piccolo elettrodomestico è in parte correlato alla capienza del serbatoio, ma fa riferimento alla quantità massima di vapore che esso può emettere, misurata in ml/h. Questo valore è indicativo della velocità con cui l'umidificatore può umidificare l'ambiente. Pertanto, se si desidera umidificare una grande stanza, è consigliabile optare per un modello con una capacità in ml/h elevata. Al contrario, se l'ambiente in cui si desidera utilizzare l'umidificatore è di piccole dimensioni, potrebbe essere sufficiente un modello con prestazioni inferiori da questo punto di vista. Di solito, si considerano poco performanti gli umidificatori che hanno una capacità inferiore a 200 ml/h, mentre superando i 400 ml/h si otterrà una rapida umidificazione in stanze di circa 60 metri quadrati.

Che tipologia di umidificatori portatili esistono?

Come anticipato nella parte iniziale, i produttori di umidificatori possono basarsi su diverse tecnologie di funzionamento, che andranno poi a impattare sull'efficienza del prodotto. Questi possono essere a caldo, detti anche a ebollizione, e a freddo, che sono quelli che emettono gli ultrasuoni. Entrambi garantiscono un'ottima efficienza, a seconda ovviamente della fascia di mercato in cui si pongono, ma vale la pena sottolineare alcune differenze che intercorrono tra le due tipologie.

  • Umidificatori a ebollizione: si contraddistinguono per il loro vapore sterilizzato, il che li rende preferibile da coloro che cercano una soluzione che punta molto sulla qualità dell'aria, ma hanno lo svantaggio di consumare più energia ed essere più lenti nel produrre vapore;
  • Umidificatori a ultrasuoni: producono il vapore immediatamente ma, almeno sulla carta, non assicurano la stessa qualità dei modelli a ebollizione.

Che funzioni devono avere gli umidificatori portatili?

Un umidificatore di qualità dovrebbe essere dotato di diverse funzioni fondamentali. Innanzitutto, è importante che disponga di un timer di funzionamento, che consente di impostare l'umidificatore per un periodo specifico e poi spegnerlo automaticamente. Questa funzione è utile per risparmiare energia e garantire un controllo preciso del tempo di utilizzo. La regolazione dell'emissione è un'altra caratteristica indispensabile. Un buon umidificatore dovrebbe consentire di regolare l'intensità dell'umidità rilasciata nell'ambiente. Questo permette di adattare l'umidificazione alle diverse esigenze stagionali o personali.

La modalità notturna è un'altra funzione importante da considerare. Questa modalità riduce il rumore dell'umidificatore durante la notte, consentendo un sonno tranquillo e riposante. Alcuni modelli offrono la possibilità di utilizzare oli essenziali. Questa funzione permette di profumare l'ambiente mentre si umidifica l'aria. Tuttavia, è importante assicurarsi che l'umidificatore sia progettato per supportare l'uso di oli essenziali in modo sicuro.

Se si decide di investire in un umidificatore più costoso, è consigliabile valutare alcune funzionalità extra. Ad esempio, il controllo a distanza consente di gestire l'umidificatore da una certa distanza, offrendo maggiore comodità e flessibilità. Inoltre, alcuni modelli offrono la possibilità di essere controllati tramite comandi vocali, rendendo l'esperienza ancora più intuitiva e tecnologicamente avanzata.

I modelli più recenti spesso integrano anche funzioni di ventilazione e purificazione dell'aria. Tuttavia, è importante notare che le prestazioni in questi ambiti potrebbero non essere all'altezza dei dispositivi specificamente progettati per tali scopi. Se la ventilazione e la purificazione dell'aria sono importanti per te, potrebbe essere opportuno optare per un dispositivo dedicato a queste funzioni. Tuttavia, se tali prestazioni non sono una priorità assoluta, scegliere un umidificatore che le integra può offrire un valore aggiunto al prodotto.

I vantaggi degli umidificatori portatili

Un umidificatore aggiunge umidità all'aria, aiutando le persone a sentirsi meglio in svariati modi. Nella maggior parte dei casi, l'umidificatore viene usato da coloro che soffrono di allergie o da altri problemi respiratori. Man mano che l'umidità viene aggiunta all'aria, una serie di disagi relativi alla respirazione, come la congestione nasale, si allevieranno e a loro volta potrebbero ridursi anche starnuti e tosse.

Gli umidificatori portatili, inoltre, possono influire positivamente anche sulla pelle secca, sulle labbra screpolate, sul cuoio capelluto e, in generale, su tutti gli effetti tipici del clima invernale. Persino i capelli possono avere benefici, dal momento che l'aria secca tende a renderli elettrici.

Come pulire un umidificatore portatile

Poiché gli umidificatori utilizzano acqua, è importante pulirli spesso per evitare la formazione di muffa. È buona norma pulire il dispositivo almeno una volta alla settimana, assicurandosi di controllare le eventuali istruzioni riportate nel manuale in modo da essere certi di eseguire il corretto metodo di pulizia. Alcuni modelli possono essere lavati in lavastoviglie, mentre altri potrebbero aver bisogno di un detergente particolare come l'aceto.

Se il vostro umidificatore dispone di piccole fessure, consigliamo di pulire anche quest'ultime. In alcuni casi potreste trovare in confezione uno spazzolino per la pulizia ma, in caso contrario, potrete affidarvi al classico spazzolino da denti. Se possibile, utilizzate acqua distillata, dal momento che quella del rubinetto potrebbe avere minerali che possono depositarsi o accumularsi sulla superficie del dispositivo, ponendosi poi come terreno fertile per la crescita di batteri e muffe.

Si possono aggiungere oli essenziali negli umidificatori?

Gli umidificatori vengono spesso utilizzati anche per profumare l'ambiente, aggiungendo oli essenziali al loro interno. Vale la pena sottolineare, però, che non tutti gli umidificatori offrono questa possibilità. Nonostante possiate comunque aggiungere degli oli essenziali, è sconsigliato farlo se il produttore non lo riporta come funzione per il dispositivo, limitandosi dunque alla funzione di umidificazione. La maggior parte degli umidificatori sono realizzati in plastica, un materiale che non resiste ai composti dell'olio essenziale, quindi tenete conto di questo fattore al momento dell'acquisto qualora intendiate usare questo dispositivo anche per aromatizzare l'ambiente.

Quando usare gli umidificatori portatili

Gli umidificatori portano benefici sia in estate che in inverno. Il livello di umidità consigliato all'interno delle nostra mura domestiche è tra il 30 e il 50%, ossia la soglia corretta per prevenire la diffusione di virus e batteri. I livelli di umidità possono essere chiaramente influenzati dal clima, dal circolo d'aria della vostra casa e dalle vostre attività. Durante i mesi invernali, soprattutto nei climi secchi, i livelli di umidità tendono a scendere sotto al 30%, momento ideale per attivare l'umidificatore. Se utilizzo in modo costante, l'umidificatore può rimuovere l'umidità dall'aria durante i mesi estivi, a conferma di come questo sia un dispositivo che può essere usato tutto l'anno. Gli umidificatori vengono di solito accesi e lasciati in funzione di notte. Questo permette non solo di non sentire il loro rumore durante l'arco della giornata, che è comunque minimo e quasi impercettibile, ma aiuta anche ad alleviare i sintomi dell'aria secca o delle allergie, tra cui la congestione o la gola secca.

Dove posizionare l'umidificatore?

Spesso si posiziona l'umidificatore nel punto più comodo della casa, ma questo non sempre equivale al miglior posizionamento per l'efficienza dell'elettrodomestico. Lo si dovrebbe infatti mettere in una zona della stanza dove ci sia la maggiore circolazione dell'aria, come ad esempio vicino a una finestra o una porta. Assicuratevi inoltre che non sia troppo vicino a una fonte di calore o una corrente d'aria, in quanto ciò potrebbe compromettere la sua efficacia.

Gli umidificatori portatili sono buoni per il raffreddore?

Gli umidificatori possono aiutare a migliorare i sintomi del raffreddore, poiché aumentano l'umidità nell'aria e possono alleviare la secchezza delle mucose del naso e gola. Ciò può aiutare a ridurre la congestione nasale e prevenire la proliferazione di batteri e virus nell'aria. Questo però a patto che lo si pulisca regolarmente per evitare la crescita di muffe e batteri.

Perché alcuni umidificatori hanno luci colorate?

Se fate una semplice ricerca sui principali store online, noterete che alcuni modelli emettono una serie di luci colorate, un qualcosa di diverso rispetto ad esempio al classico LED di stato. Queste luci colorate possono essere aggiunte per motivi estetici, rendendo l'umidificatore più attraente e adatto a diverse situazioni, ma anche e soprattutto per beneficiare della cromoterapia. Questa non è altro che una medicina alternativa, basata appunto sui colori che si pensa possano influire sullo stato d'animo e sul benessere della persona. Ad esempio, si ritiene che il verde abbia effetti calmanti, mentre il blu può promuovere la tranquillità. 

Umidificatore, deumidificatore o condizionatore?

Il nome simile di questi due elettrodomestici (salvo per il condizionatore) manda spesso in confusione un eventuale acquirente, pertanto cerchiamo di fare chiarezza, capendo se acquistare l'uno o l'altro. Un umidificatore è pensato per aumentare l'umidità nell'aria, mentre un deumidificatore serve per rimuovere l'umidità in eccesso, ossia l'opposto di quanto fa l'umidificatore. Se vivete in una zona in cui l'aria è troppo secca, dovreste considerare l'acquisto di un umidificatore. Se invece vivete in una zona in cui l'aria è troppo umida, allora un deumidificatore è quello che si adatta meglio alle vostre esigenze.

Il condizionatore è un dispositivo che raffredda, riscalda ed eventualmente deumidifica l'aria. Ricapitolando, se si vuole modificare solo l'umidità dell'aria, si dovrebbe utilizzare un umidificatore o un deumidificatore in base alle condizioni dell'ambiente, mentre se si vuole modificare la temperatura dell'aria si dovrebbe utilizzare un condizionatore.

Chi produce i migliori umidificatori portatili?

Nonostante la tecnologia alla base degli umidificatori sia relativamente semplice da replicare, esistono numerosi modelli di alta qualità prodotti da marche meno conosciute che offrono soluzioni competitive a prezzi vantaggiosi. Pertanto, affidarsi a marche sconosciute non rappresenta un problema, a condizione che si verifichi che le specifiche tecniche siano adeguate alla dimensione dell'ambiente in cui si desidera posizionare l'umidificatore, tenendo conto di quanto menzionato nei paragrafi precedenti. Lo stesso vale anche per le marche di fascia alta, poiché è possibile trovare facilmente modelli prodotti da marchi meno noti anche in queste categorie di prezzo. Tuttavia, se si desidera avere la certezza di un'assistenza post-vendita affidabile, i marchi di umidificatori più rinomati sono Philips, Levoit e Stadler Form.

Quanto investire per un umidificatore?

Quanto investire in un umidificatore dipende da diversi fattori. Sebbene i prezzi varino notevolmente, è importante considerare la qualità e le funzionalità offerte dal prodotto. I modelli più economici, che si aggirano intorno ai 20 euro, sono generalmente compatti, ma potrebbero fornire un'umidificazione limitata, se non del tutto inefficace, anche per stanze di dimensioni ridotte. Pertanto, sconsigliamo vivamente di optare per tali modelli a basso costo.

Per ottenere un umidificatore di buona qualità, è consigliabile puntare su un budget di circa 50 euro. A questa fascia di prezzo, è possibile trovare prodotti di ottima qualità che offrono prestazioni soddisfacenti. In alcuni casi, è persino possibile trovare modelli dotati di un serbatoio di grandi dimensioni, il quale è essenziale per mantenere il dispositivo in funzione per un periodo prolungato senza interruzioni.

Tuttavia, è importante tenere conto delle proprie esigenze specifiche e delle dimensioni della stanza in cui verrà utilizzato l'umidificatore. Se avete bisogno di un dispositivo più avanzato con funzionalità specifiche, come la regolazione dell'umidità o la modalità di diffusione degli oli essenziali, potrebbe essere necessario considerare un investimento più elevato, che potrebbe superare i 50 euro.

Dove conviene acquistare un umidificatore portatile?

Come per la maggior parte delle categorie di prodotti, i piccoli elettrodomestici come gli umidificatori portatili possono essere acquistati sia online che presso negozi fisici. Entrambe le opzioni hanno vantaggi e svantaggi da considerare.

Tra i vantaggi dell'acquisto online, ci sono spesso prezzi più convenienti e una vasta gamma di modelli tra cui scegliere. Tuttavia, va tenuto presente che non si può vedere il prodotto dal vivo prima dell'acquisto. Ad ogni modo, la maggior parte dei principali negozi online fornisce immagini dettagliate e informazioni approfondite per aiutare nella scelta.

Quando conviene acquistarlo per il massimo risparmio?

Per ottenere il massimo risparmio nell'acquisto di un umidificatore, è utile considerare alcuni fattori. Sebbene questi dispositivi, grazie al loro costo relativamente contenuto e alla loro utilità durante tutto l'anno, possano essere acquistati in qualsiasi periodo senza preoccupazioni significative riguardo a fluttuazioni di prezzo, esistono strategie per massimizzare il risparmio.

Tuttavia, coloro che sono alla ricerca del miglior affare possibile possono approfittare di opportunità particolari per risparmiare ulteriormente, oltre a ciò che si potrebbe ottenere con una semplice svalutazione del prodotto. Per catturare queste occasioni, è consigliabile condurre ricerche approfondite, sia tramite i canali di segnalazione di offerte che attraverso i vari portali di vendita, per identificare manualmente gli sconti più vantaggiosi.

1. Stadler Form Karl

Immagine di Stadler Form Karl

Il migliore

Umidificatore con 4 livelli di umidificazione e controllo intelligente tramite app. Dotato di fodera in tessuto lavabile, è anche uno dei più lussuosi attualmente in commercio.
  • Elegante , Fino a 100 mq , Tessuto lavabile

Budget permettendo, Stadler Form Karl sarà quasi sicuramente l'umidificatore portatile che vorreste avere in casa. Parliamo infatti di un modello con design premium, con fodera in tessuto lavabile. Il prezzo non è giustificato solo dai materiali e dalle linee raffinate, ma anche dalle prestazioni, che rendono Stadler Form Karl tra i migliori umidificatori portatili del mercato. L'efficienza raggiunge i 100 metri quadrati, mentre la capacità di umidificazione sarà di 690 g/h, con un consumo energetico massimo di 30W. Il serbatoio dell'acqua da 4,7 litri può essere riempito dall'alto, rendendo quindi anche facili le operazioni quotidiane. Un prodotto di questo livello non poteva che essere controllabile tramite app, pertanto saranno soddisfatti anche gli amanti della tecnologia più moderna. 

2. LEVOIT LV600S

Immagine di LEVOIT LV600S

Il più grande

Umidificatore a ultrasuoni da 6 litri e con controlli intelligenti tramite app. L'umidità è personalizzabile e si rivela ottimo anche come aromaterapia. Inoltre, le sue prestazioni gli consentono di essere efficiente fino a 70 mq.
  • Lunga autonomia , Smart

Salendo un pochettino di prezzo, ma non troppo, riteniamo che possiate valutare un'altra proposta a marchio Levoit. Il modello LV600S è sostanzialmente il fratello maggiore del Dual 200S, adatto per gli ambienti più grandi. Rispetto al modello più economico, il serbatoio è grande il doppio, visto che è da ben 6 litri. Ciò vi permetterà di mantenerlo acceso per oltre 50 ore con un solo riempimento. Anche le prestazioni sono migliori, dal momento che questo modello risulta efficiente fino a 70 metri quadrati. Il design è, per ovvi motivi, meno compatto, ma riuscirete comunque a posizionarlo sulla maggior parte delle superfici. La parte frontale è molto elegante, con un cerchio che integra al suo interno il display a colori e una serie di pulsanti funzione. Se volete comandarlo da remoto, LEVOIT LV600S vi permetterà di farlo grazie ai controlli smart, resi possibili dall'applicazione dedicata per smartphone, che si collegherà facilmente con l'umidificatore. 

3. djive Flowmate ARC

Immagine di djive Flowmate ARC

Con oscillazione

Umidificatore 3 in 1, capace di fare anche da purificatore d'aria e ventilatore. Vanta inoltre una modalità oscillante che ottimizza l'umidificazione.
  • 3 in 1 , Smart , 9 velocità

Come ultima soluzione, ma non per questo meno importante delle altre, vi proponiamo il djive Flowmate ARC. Così come il Stadler Form Karl, anche questo modello vanta un design particolare, che potrebbe invogliare alcune persone a preferirlo rispetto ad altri modelli. La peculiarità principale è la presenza di una grande maniglia superiore, pensata per facilitare il trasporto da una stanza all'altra. Ciò che lo contraddistingue è poi la modalità di oscillazione che, se attivata, ottimizza l'effetto di umidificazione, facendo in modo che anche gli angoli di una stanza beneficiano di un'ottima efficienza. A differenza di molte altre soluzioni, djive Flowmate ARC fa anche da purificatore e ventilatore, un po' come i purificatori Dyson, pertanto siamo di fronte a un elettrodomestico capace di soddisfare più di un'esigenza. Ottimo anche il sistema di filtrazione, che si affida a un filtro HEPA 14 e alla luce ultravioletta per una pulizia dell'aria ottimale. djive Flowmate ARC dispone infine di un'app dedicata ed è compatibile anche con Alexa e Google Home

4. LEVOIT Dual 200S Smart Top-Fill

Immagine di LEVOIT Dual 200S Smart Top-Fill

Il miglior entry level

Umidificatore da 3 litri a ultrasuoni in grado di aggiungere umidità nell'aria in tempi brevi. Ha un'autonomia di 25 ore, è rumoroso solo 28 dB e gli si possono aggiungere oli essenziali.
  • Silenzioso , Con oli essenziali , Smart

Come anticipato nell'introduzione, vogliamo iniziare la nostra guida proponendovi un umidificatore portatile dal prezzo abbordabile ma dalle prestazioni di tutto rispetto. Abbiamo deciso quindi di consigliarvi il LEVOIT Dual 200S Smart Top-Fill, un umidificatore a ultrasuoni capace di umidire l'aria in tempi brevi. È tra i più venduti della categoria e gode di ottime recensioni. D'altronde c'era da immaginarlo visto che le caratteristiche tecniche sono più che discrete in rapporto al prezzo. Parliamo infatti di un umidificatore avente un serbatoio dell'acqua da 3 litri, sufficiente per mantenerlo accesso fino a 25 ore, pertanto rimarrà efficiente fino alla mattinata successiva. Le prestazioni indicano che sarà ideale per stanze fino a 27 metri quadrati e che basteranno 30 minuti per umidificare l'aria. Essendo smart, LEVOIT Dual 200S Smart Top-Fill lo si potrà comandare anche da remoto, tramite l'applicazione dedicata per smartphone, dalla quale potrete visualizzare la percentuale di umidità in tempo reale, oltre a settare il piccolo elettrodomestico nella modalità automatica o manuale. 

5. Philips Domestic Appliances HU3918

Immagine di Philips Domestic Appliances HU3918

Il più compatto

Umidificatore con diffusione a 360°, in grado di distribuire l'umidità in modo uniforme. Con l'aiuto dei suoi 25W di potenza, è efficiente fino a 45 mq.
  • Distribuzione uniforme a 360° , Rileva l'umidità ogni 3 secondi
  • Non è smart

Dotato di straordinarie capacità di eliminazione del 99% dei batteri, questo dispositivo garantisce un'atmosfera salubre e pulita. La sua tecnologia di diffusione a 360° si occupa di distribuire l'umidità in modo uniforme, creando un ambiente di puro comfort in ogni angolo della stanza. Tuttavia, la vera caratteristica distintiva di questo straordinario umidificatore risiede nella sua capacità di generare un'umidità pura, quasi simile all'acqua distillata. Il Philips HU3918/10 non è solo preciso nelle sue funzioni, ma è anche dotato di un sensore che monitora costantemente i livelli di umidità, regolando automaticamente l'emissione ogni 3 secondi per mantenere un ambiente circostante dall'umidità ideale. Ma non è solo un dispositivo dalle prestazioni ineguagliabili, è anche un'opera d'arte in termini di design. La sua eleganza si fonde con qualsiasi tipo di arredamento, aggiungendo un tocco di raffinatezza e funzionalità alla vostra dimora senza sacrificare l'estetica. Infine, con un serbatoio dell'acqua generoso da 3 litri, offre fino a 20 ore di utilizzo continuo, liberandovi dalla preoccupazione di doverlo riempire frequentemente. Potrete godervi l'aria fresca e pulita senza interruzioni, mentre questo dispositivo innovativo si prende cura del benessere della vostra famiglia.