Android

Ecco perché tutti i pieghevoli portano a Samsung

Nonostante Samsung non sia stata la prima azienda tecnologica ad immettere sul mercato uno smartphone pieghevole, è quella che lo ha portato al grande pubblico.

Samsung

La linea Galaxy Z Fold migliorerà ancora nel tempo (così come gli smartphone Z Flip) ma il 2021 sarà l’anno dei primi pieghevoli degli altri brand e alcuni di questi sono prossimi al lancio.

Samsung

Secondo i rumors Xiaomi e Oppo sono in vantaggio rispetto ai propri competitor, con la prima che ha già realizzato il suo pieghevole e la seconda che ha già dato prova di forza facendo vedere cosa può fare uno smartphone arrotolabile. Altri prodotti flessibili arriveranno ma la maggior parte di questi potrebbero avere in comune una cosa tra loro, ovvero i display pieghevoli forniti da Samsung..

Sebbene Apple abbia da tempo immemore portato avanti diatribe con Samsung, alla fine ha ammesso, affidandogli l’intera produzione dei display per iPhone 12, la superiorità riguardo qualità dei pannelli e capacità di approvvigionamento .

Stessa cosa ha fatto Xiaomi che aveva da tempo in cantiere il suo primo smartphone pieghevole, scoprendo poi all’uscita che la sua ingegnerizzazione è la medesima dal quale è partita Samsung con Z Fold e Z Fold 2.

Altri rumors sostengono invece che Oppo sia una delle prossime azienda ad immettere sul mercato un nuovo smartphone pieghevole, questo ripercorrerà il form factor del Galaxy Z Flip. Per Oppo X 2021 se n’è parlato ma per ora rimane un esercizio di stile.

Insomma, Motorola, Xiaomi, Oppo e le proposte che arriveranno a brevissimo, in qualche modo “dipenderanno” da Samsung. L’azienda coreana può fornire display ma anche spunti per la realizzazione di altri pieghevoli, proprio come ha fatto Xiaomi.

Realme 8 Pro è uno degli smartphone migliori del momento. Con una fotocamera da 108 Megapixel e la tecnologia SuperDart che ricarica completamente la batteria in circa 30 minuti, avrete tutto ciò che vi serve.